Storia Antica Egitto Cronologia Epoche Dinastie e Re

trapaninfo.it

Storia Antica Egitto Cronologia Epoche Dinastie e Re














Storia Antica Egitto Cronologia Epoche Dinastie e Re Dizionario egizio

EPOCA PREDINASTICA.
Naqada I o amraziana (3900-3650 a.C.)
Naqada II o gerzeana (3650-3300 a.C.)
Naqada III o semainiana (3300-3050 a.C.)

Dinastia 0 (3000 ca.)
Re Scorpione
Narmer.
Faraone egizio dell'inizio della I dinastia. ╚ conosciuto attraverso due reperti archeologici venuti alla luce a Hierakompolis, nell'Alto Egitto: una paletta in scisto verde scudiforme, su cui Ŕ incisa l'immagine del re, e una testa di mazza, che raffigura il re con la corona rossa, protetto dalla dea-avvoltoio Nekhbet, assiso sotto una volta e attorniato dalla sua corte. Appartenne a una dinastia protostorica thinita, cosiddetta dei "Re Calabroni", discendenti da sangue divino, secondo la concezione propria di tutta la storia millenaria dell'Egitto, che concepiva il re come una creatura investita di potere divino. Narmer fu probabilmente l'unificatore delle due parti dell'Egitto (3000 a.C. circa).

Incisione rupestre di una nave da guerra a Uadi el-Atwani Neolitico.

Incisione rupestre di una nave da guerra a Uadi el-Atwani (Neolitico).

ET└ TINITA.
Dinastie I-II (2920-2650 a.C.)
Unificazione del Paese da parte di Menes; fondazione di Menfi. Capitale a Thinis o Thini.

Menes.

Faraone egiziano. Il suo nome chiude l'elenco dei capi prefaraonici nel papiro di Torino, mentre dalla linea seguente inizia la successione della prima dinastia storica. Sulla scorta di altri documenti, tra cui le Tavole Reali, alcuni storici lo identificano con Narmer, primo Faraone della prima dinastia, unificatore dell'Alto e del Basso Egitto e, per alcuni, fondatore della cittÓ di Menfi (III millennio a.C.).

Tavoletta di Narmer inizio etÓ tinita celebrante la riunificazione dell'Egitto

Tavoletta di Narmer (inizio etÓ tinita) celebrante la riunificazione dell'Egitto.

ANTICO REGNO
Dinastia III (2650-2575 a.C.)
Sanakht
Djoser: costruzione del complesso funerario di Djoser a Saqqara con la piramide “a gradoni”.
Sekhemkhet: piramide a Saqqara.
Khaba: piramide a Zawyet el-Aryan.
Huni inizia la costruzione della piramide di Meidum.

Dinastia IV (2575-2465 a.C.)
Snefru: piramidi a Meidum e a Dahshur.
Cheope: la Grande piramide a Giza.
Didufri: piramide ad Abu Roash.
Chefren: piramide e sfinge a Giza.
Micerino: piramide a Giza.
Shepseskaf: tomba a forma di sarcofago a Saqqara.

Dinastia V (2465-2323 a.C.)
Userkaf: piramide a Saqqara nord e tempio solare ad Abusir.
Sahura: piramide ad Abusir, tempio solare ad Abu Ghurab.
Neferirkara Kakai: piramide ad Abusir, tempio solare ad Abu Ghurab.
Shepseskara
Neferefra: piramide ad Abusir, tempio solare ad Abu Ghurab.
Niuserra: piramide ad Abusir e tempio solare ad Abu Ghurab.
Menkauhor
Djedkara Isesi: piramide a Saqqara sud.
Unas: piramide a Saqqara nord; per la prima volta vi compaiono i “Testi delle Piramidi”.

Dinastia VI (2323-2150 a.C.)
Teti: piramide a Saqqara nord.
Userkara
Pepi I: piramide a Saqqara sud (“Testi delle Piramidi”).
Merenra: piramide a Saqqara sud (“Testi delle Piramidi”).
Pepi II: piramide a Saqqara sud (“Testi delle Piramidi”).

Vista delle piramidi di Giza fatte costruire dai faraoni della IV dinastia.

Vista delle piramidi di Giza fatte costruire dai faraoni della IV dinastia.


PRIMO PERIODO INTERMEDIO
Dinastie VII-X (2150-2040 a.C.)
Una grave crisi colpisce l’Egitto; il potere regale si dissolve e si frantuma l’unitÓ del Paese.

Dinastia XI (2135-2065 a.C.)
Mentuhotep I
Antef I
Antef II
Antef III

Ricostruzione del tempio funerario di Mentuhotep I a Deir el-Bahari

Ricostruzione del tempio funerario di Mentuhotep I a Deir el-Bahari.

MEDIO REGNO
Dinastia XI (2135-1994 a.C.)
Mentuhotep II (2065-2014 a.C.): riunificazione del Paese.
Mentuhotep III (2014-2001 a.C.)
Mentuhotep IV (2001-1994 a.C.)

Dinastia XII (1994-1781 a.C.)
Amenemhat I (1994-1964 a.C.): capitale nei pressi di el-Lisht nel Faiyűm; piramide a el-Lisht.
Sesostri I (1974-1929 a.C.): piramide a el-Lisht.
Amenemhat II (1932-1898 a.C.): piramide a Dahshur.
Sesostri II (1900-1881 a.C.): piramide a el-Lahun.
Sesostri III (1881-1842 a.C.): piramide a Dahshur.
Amenemhat III (1842-1794 a.C.): piramidi a Dahashur e ad Hawara.
Amenemhat IV (1798-1785 a.C.): piramidi a Mazghuna (?).
Regina Nefrusobek (1785-1781 a.C.): piramidi a Mazghuna (?).

Dinastie XIII (1781-1650 a.C.) e XIV (1710-1650 a.C.)
Sovrani dal regno effimero. L’Egitto conosce una nuova crisi nelle sue strutture interne.

Scena di caccia da Beni Hassan I. Rossellini Monumenti dell'Egitto e della Nubia 1834.

Scena di caccia da Beni Hassan, I. Rossellini, Monumenti dell'Egitto e della Nubia, 1834.

SECONDO PERIODO INTERMEDIO
Dinastie XV-XVII (1650-1550 a.C.)
Gli Hyksos nel delta; capitale ad Avaris.
Inizio della “guerra di liberazione” da parte della XVII dinastia tebana.

Carro rinvenuto in una tomba tebana I. Rossellini Monumenti dell'Egitto e della Nubia 1834

Carro rinvenuto in una tomba tebana, I. Rossellini, Monumenti dell'Egitto e della Nubia, 1834.

NUOVO REGNO
Dinastia XVIII (1550-1291 a.C.)
Cacciata degli Hyksos ad opera di Ahmose (1550-1525 a.C.); capitale a Tebe.
Amenofi I (1525-1504 a.C.)
Thutmosi I (1504-1492 a.C.): per primo sceglie di essere seppellito nella Valle dei Re.
Thutmosi II (1492 - 1479 a.C.)
Regina Hatshepsut (1479-1458 a.C.): tempio funerario di Deir el-Bahari.
Thutmosi III (1479-1425 a.C.): l’Egitto conosce la sua massima espansione territoriale.
Amenofi II (1428-1397 a.C.)
Thutmosi IV (1397-1387 a.C.)
Amenofi III (1387-1350 a.C.): tempio funerario sulla riva occidentale di Tebe di cui restano solo i “colossi di Memnone”.
Amenofi IV/Akhenaton (1350-1333 a.C.): “rivoluzione amarniana”, nuova religione con a capo il dio Aton, il disco solare; nuova capitale ad Akhetaton/Tell el-Amarna.
Smenkhkara (1335-1333 a.C.)
Tutankhamon (1333-1323 a.C.): capitale nuovamente a Tebe.
Ay (1323-1319 ca a.C.)
Horemheb (1319-1291 a.C.)

Dinastia XIX (1291-1185 a.C.)
(Ramses) Ramesse I (1291-1289 a.C.)
Sety I (1289-1278 a.C.)
Ramesse II (1279-1212 a.C.): battaglia di Qadesh (Kadesh Qedesh) contro gli Ittiti; costruzione di Pi-Ramesse, nel delta orientale; esodo degli Ebrei; Ramesse o.
Merenptah (1212-1202 a.C.): guerra contro i Libi.
Amenmesse (1202-1199 a.C.)
Sety II (1199-1193 a.C.)
Siptah (1193-1187 a.C.)
Regina Tauosre (1193-1185 a.C.)

Dinastia XX (1187-1075 a.C.)
Sethnakht (1187-1184 a.C.)
Ramesse III (1184-1153 a.C.): guerra contro i Popoli del Mare; tempio di Medinet Habu.
Ramesse IV-XI (1153-1075 a.C.)

Nuova crisi politica ed economica dell’Egitto.

Vista del pilone del tempio di Amon a Luxor edificato da Ramesse II XIX dinastia.

Vista del pilone del tempio di Amon a Luxor edificato da Ramesse II (XIX dinastia).

TERZO PERIODO INTERMEDIO
Dinastia XXI (1075-945 a.C.)
Nel Basso Egitto Smendes Ŕ il primo sovrano della XXI dinastia con capitale a Tanis; nell’Alto Egitto ascesa al potere del sacerdozio di Amon (Ammone) a Tebe.

Dinastie XXII-XXIII (945-718 a.C.)
I Libi sul trono dell’Egitto.

Dinastia XXIV (730-712 a.C.)
Boccori, re indigeno e capitale a Sais.

Dinastia XXV (775-653 a.C.)
Invasione etiope, re nubiani sul trono d’Egitto. Gli Assiri conquistano il Paese.

Ricostruzione del chiosco di Taharqa XXV dinastia nel cortile del tempio di Amon a Karnak.

Ricostruzione del chiosco di Taharqa (XXV dinastia) nel cortile del tempio di Amon a Karnak.

EPOCA TARDA
Dinastia XXVI (664-525 a.C.)
Psammetico I (664-610 a.C.): capitale a Menfi.
Neko (610-595 a.C.)
Psammetico II (595-589 a.C.)
Apries (589-570 a.C.)
Amasi (570-526 a.C.)
Psammetico III (526-525 a.C.)

Dinastia XXVII (525-404 a.C.)
Cambise, re dei Persiani (525-522 a.C.), conquista l’Egitto: prima dominazione persiana.

Dinastie XXVIII-XXX (404-342 a.C.)
I Persiani vengono cacciati dall’Egitto; il Paese vive un periodo di ripresa sotto i faraoni della XXX dinastia:
Nectanebo I (380-362 a.C.)
Teos (362-360 a.C.)
Nectanebo II (360-342 a.C.)

Dinastia XXXI (342-332 a.C.)
Seconda dominazione persiana.

Una delle sfingi fatte collocare da Nectanebo I (XXX dinastia) sul viale da Luxor a Karnak

Una delle sfingi fatte collocare da Nectanebo I (XXX dinastia) sul viale da Luxor a Karnak.

EPOCA TOLEMAICA
Macedoni (332-305 a.C.)
Nel 332 a.C. Alessandro Magno (Alessandro III) conquista l’Egitto; fondazione di Alessandria. (Alessandria d'Egitto) Morte di Alessandro Magno nel 323 a.C.
Filippo Arrideo (323-317 a.C.)
Alessandro IV (317-305 a.C.)

Dinastia tolemaica (305-30 a.C.)
Nel 305 a.C. Tolomeo si proclama re col nome
di Tolomeo I (305-282 a.C.).
Tolomeo II - Tolomeo XV (285-30 a.C.)
Nel 31 a.C. Cleopatra VII Ŕ sconfitta ad Azio da Ottaviano (Augusto, Gaio Giulio Cesare Ottaviano).


La sala ipostila del tempio di Hator a Deir el Medina epoca tolemaica Description de l'Egypte 1809

La sala ipostila del tempio di Hator a Deir el Medina (epoca tolemaica), Description de l'Egypte 1809.

EPOCA ROMANA

Impero romano (30 a.C.-313 d.C.)
L’Egitto diventa provincia romana. Dal I secolo d.C. in Egitto si diffonde il cristianesimo.

Il mammisi romano nel recinto del tempio di Hator a Dendera etÓ augustea.

Il mammisi romano nel recinto del tempio di Hator a Dendera (etÓ augustea).

EPOCA BIZANTINA
Quando l’Impero romano Ŕ diviso l’Egitto segue Bisanzio.
Gli Arabi conquistano il Paese (639-641 d.C.); fondazione di Fostat (l’attuale Il Cairo).

Alessandria, Basilica di Sant'Atanasio IV sec. d.C. trasformata in moschea Description de l'Egypte 1809

Alessandria, Basilica di Sant'Atanasio (IV sec. d.C.) trasformata in moschea, Description de l'Egypte 1809.

Dizionario di storia antica e medievale



Mario Mazzonello Super Gamer Mario Mazzonello Super Gamer

Web Trapanese. Lista dei Consorzi Comunali e SocietÓ Partecipate nell'Ex Provincia regionale. Trapani sul web a portata di click!

Indice Storia Antica Dizionario Egizio Le DivinitÓ Egizie Egitto Cronologia Epoche Dinastie e Re Dizionario Storia Antica Glossario Storia Roma Antica

eXTReMe Tracker

Shiny Stat

free counters

Check google pagerank for trapaninfo.it

Close GBM Close W3C Close

Ai sensi dell'art. 5 della legge 22 aprile 1941 n. 633 sulla protezione del diritto d'autore, i testi degli atti ufficiali dello Stato e delle amministrazioni pubbliche, italiane o straniere, non sono coperti da diritti d'autore. Il copyright, ove indicato, si riferisce all'elaborazione e alla forma di presentazione dei testi stessi. L'inserimento di dati personali, commerciali, collegamenti (link) a domini o pagine web personali, nel contesto delle Yellow Pages Trapaninfo.it (TpsGuide), deve essere liberamente richiesto dai rispettivi proprietari. In questa pagina, oltre ai link autorizzati, vengono inseriti solo gli indirizzi dei siti, recensiti dal WebMaster, dei quali i proprietari non hanno richiesto l'inserimento in trapaninfo.it. Il WebMaster, in osservanza delle leggi inerenti i diritti d'autore e le norme che regolano la proprietÓ industriale ed intellettuale, non effettua collegamenti in surface deep o frame link ai siti recensiti, senza la dovuta autorizzazione. Framing e Deep Link: che cosa Ŕ lecito - Avvocato Gabriele FAGGIOLI. Il webmaster, proprietario e gestore dello spazio web nel quale viene mostrata questa URL, non Ŕ responsabile dei siti collegati in questa pagina. Le immagini, le foto e i logos mostrati appartengono ai legittimi proprietari. La legge sulla privacy, la legge sui diritti d'autore, le regole del Galateo della Rete (Netiquette), le norme a protezione della proprietÓ industriale ed intellettuale, limitano il contenuto delle Yellow Pages Trapaninfo.it Portale Provider Web Brochure e Silloge del web inerente Trapani e la sua provincia, ai soli dati di utenti che ne hanno liberamente richiesto l'inserimento. Chiunque, vanti diritti o rileva che le anzidette regole siano state violate, pu˛ contattare il WebMaster. Note legali trapaninfo.it contiene collegamenti a siti controllati da soggetti diversi i siti ai quali ci si pu˛ collegare non sono sotto il controllo di trapaninfo.it che non Ŕ responsabile dei loro contenuti. trapaninfo.it