La Sfera.

b n

Ripasso di matematica Geometria del piano euclideo

n Prisma retto Cilindro Superficie e Volume Aritmetica Geometria Informatica Dizionario Lessicale di Geometria

Geometria Piana e Solida Informatica Media Ecdl

GEOMETRIA PIANA E SOLIDA

Elementi Fondamentali della Geometria Gli Angoli Il Triangolo Solidi di rotazione Linee sul Piano Quadrilateri e Poligoni Superficie dei Poligoni Cilindri e Prismi Coni e Piramidi Gli Esaedri Il Cerchio Geometria Solida Nozioni Generali Solidi di Rotazione

GEOMETRIA SOLIDA - LA SFERA

PROPRIETA' GEOMETRICHE

La sfera è senz'altro il solido più comune nell'universo che ci circonda: basta pensare all'infinità delle stelle e dei pianeti. Dal punto di vista geometrico:

La sfera è un solido di rotazione generato da un semicerchio che ruota attorno al proprio diametro. Si chiama superficie sferica la superficie che la delimita; il raggio della semicirconferenza generatrice prende il nome di raggio della sfera.

Infatti la sfera gode della seguente importante proprietà:

Tutti i punti di una superficie sferica hanno la medesima distanza da un punto fisso detto centro: tale centro coincide con quello della semicirconferenza generatrice, e la distanza corrisponde al raggio.

Tutte le sezioni di una sfera sono cerchi; il piano passante per il centro interseca la sfera secondo il cerchio massimo, così chiamato perché il suo raggio, uguale a quello della sfera, è maggiore di quello di tutte le sezioni che non contengono il centro. Ogni retta passante per il centro è un asse e incontra la superficie sferica in due punti P' e P" detti poli. Vale la seguente proprietà:

Per due poli passano infinite circonferenze massime dette meridiani.

Il piano perpendicolare all'asse interseca la superficie sferica secondo circonferenze dette paralleli: fra queste ve n'è una di diametro massimo detta equatore.

La sfera

PARTI DELLA SFERA

Consideriamo due sezioni parallele di una sfera:

esse delimitano una porzione del solido fra due basi b e B detta segmento sferico;

si chiama invece zona sferica la porzione di superficie sferica che la racchiude lateralmente.

In un segmento sferico possiamo distinguere i raggi r' ed r" delle basi stesse e un'altezza 0'0" che è la distanza fra le basi.

Immaginiamo ora di allontanare dal centro il piano :

la base b diventerà sempre più piccola fino a diventare un punto.

Diremo allora che il piano Y è tangente alla sfera, e avremo un segmento sferico a una sola base, la cui superficie costituisce una calotta sferica.

In altre parole:

Un piano secante divide la sfera in due parti dette segmenti sferici (a una base) e la superficie sferica in due calotte.

Se il piano secante passa per il centro della sfera, i due segmenti in cui questa è divisa risultano uguali e si dicono emisferi.

In geografia si divide, ad esempio, la Terra in due parti al di sopra e al di sotto dell'equatore, dette rispettivamente emisfero settentrionale ed emisfero meridionale.

Consideriamo infine due semipiani aventi per origine un asse della sfera:

essi formano un diedro che racchiude una porzione detta spicchio sferico;

si chiama fuso sferico la porzione di superficie sferica appartenente allo spicchio.

Il valore dell'angolo diedro fra le due facce piane costituisce l'ampiezza dello spicchio o del fuso.

Osserviamo che il volume dello spicchio e l'area del fuso sono proporzionali all'ampiezza:

l'intera sfera può considerarsi uno spicchio con ampiezza di 360°, mentre uno spicchio di 180° costituisce un emisfero.

AREA DELLA SUPERFICIE SFERICA

Abbiamo già visto che una superficie di rotazione non e sviluppabile su un piano quando la sua generatrice è una linea curva: e la sfera obbedisce a tale regola.

Come per tutte le superfici di rotazione, esistono però particolari metodi che ci consentono di calcolare il valore dell'area e quindi di confrontarla con quella di superfici piane. Del resto, senza ricorrere a questi metodi, fin dall'antichità era nota la seguente legge:

L'area della superficie sferica è uguale a quella della superficie cilindrica ad essa circoscritta.

Precisiamo che per «superficie cilindrica circoscritta a una sfera» si intende la superficie laterale del cilindro retto avente diametro di base e altezza uguali fra loro e al diametro della sfera (cfr. «Volume della sfera», fig. 357).

Ricordando la formula dell'area laterale del cilindro si ha:

A S = A l =

= 2p R*2R =

= 4p R2

VOLUME DELLA SFERA

Consideriamo una porzione di superficie sferica (fig. 358) così piccola da poter essere considerata piana. Ricorda che anche la superficie terrestre è tanto estesa da sembrare piana ai nostri occhi. Possiamo immaginarla come la base di un cono, avente per direttrice il suo contorno e il centro della sfera come vertice, con altezza pari al raggio. Se indichiamo con A l'area della base, il volume del cono sarà:

     1
 V = - AR
     3
Figg. 357, 358 e 359

La Sfera

Immaginiamo di costruire tanti piccoli coni come quello di fig. 358 ravvicinati finché le loro basi non avranno coperto completamente la superficie sferica: a questo punto anche i loro volumi sommati avranno riempito esattamente lo spazio occupato dalla sfera (fig. 359)

Volume della Sfera

Ora, i coni hanno tutti la stessa altezza: sono quindi equivalenti a un unico cono avente quell'altezza e per base l'insieme delle basi, equivalente a sua volta alla superficie sferica. In conclusione:

La sfera è equivalente a un cono avente per base la sua superficie e per altezza il suo raggio:

Equivalenza cono e La Sfera

VERO O FALSO?

1) Due segmenti ricavati dalla stessa sfera, se hanno la stessa altezza, hanno uguale volume.

2) La sfera è equivalente al cilindro circoscritto.

3) L'area della superficie sferica è quattro volte l'area del cerchio massimo.

4) I paralleli dividono la superficie sferica in fusi.

5) Due calotte ricavate dalla stessa superficie sferica hanno la stessa area se hanno la stessa altezza

1) Falso: hanno zone sferiche equivalenti.

2) Falso: la superficie sferica e equivalente a quella laterale del cilindro circoscritto.

3) Vero.

4) Falso: la dividono in zone sferiche.

5) Vero.

ESERCIZI

1) Calcolare l'area del cuoio di un pallone da football del diametro di cm 25.

Se il diametro è di cm 25, il raggio misura cm (25:2) = cm 12,5. Applichiamo la (1)

S = cm2 (4*3,14*12,52) = cm2 1962,5

2) La sfera di ferro usata in atletica dai lanciatori pesa circa 4 kg. Calcolare il suo raggio sapendo che il peso specifico del ferro è 7,8.

Calcoliamo dapprima il volume:

V = dm3 (4:7,8) = dm3 0,50126 = cmc 501,26

Ora applichiamo la (2) inversa:

Il raggio della Sfera

3) Calcolare l'area di una calotta alta m 15 appartenente a una sfera di m 40 di raggio. Applichiamo la (3):

Area di una calotta di Sfera

4) Calcolare il volume di uno spicchio sferico di raggio m 20 e ampiezza 45°. Applichiamo la (8):

Volume spicchio della Sfera

5) Calcolare l'ampiezza di un fuso appartenente alla sfera dell'esercizio precedente la cui area misura m2 8373,4.

Applichiamo la (7) inversa:

Ampiezza di un fuso di Sfera

Tabella riassuntiva della sfera

Ampiezza di un fuso di Sfera

Google

C

p

i

l

eMail_to_trapaninfo.it

f

w

gbm w3c

^up^

Web Trapanese eXTReMe Tracker

TP Comuni

Copyright (c) 2002 -   trapaninfo.it home disclaim

w

WhatsApp-Chat

Ultima modifica :