Fauna Dizionario Faunistico

 

 
    

trapaninfo.it Enciclopedia

All together, we can do a better world. World goes where we like and wish He goes. It's up to all of us.

Web Trapanese di Trapanesi Attività Commerciali Artigianali Servizi Eventi

Richiesta inserimento in trapaninfo.it !

To whom it may concern. Ask for inserting a banner of Your business logo or portal !

Fauna Dizionario Faunistico

  

FAUNA DIZIONARIO FAUNISTICO

... trapaninfo.it

A

ACCIUGA

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Clupeidi. (Engraulis encrasicholus; LT cm. 15-20). E' un pesce gregario che vive in grandi banchi diffuso soprattutto nel Mediterraneo e Mar Nero, e a Nord fino alla Manica. Il suo aspetto è snello con bocca ampia e pinne ventrali spostate in avanti rispetto alla dorsale; la colorazione, classica delle forme pelagiche è grigio azzurra sul dorso e argentea sui fianchi e sull'addome. L'Acciuga si nutre prevalentemente di organismi planctonici compiendo delle brevi migrazioni annuali. La sua importanza nella pesca è enorme essendo uno dei pesci maggiormente pescati.

ACOMIO DEL SINAI

Roditore del sottordine dei Miomorfi. (Acomys dimidiatus). Diffusi nei territori stepposi o desertici dell'Asia nord occidentale questi piccoli roditori, simili a un topolino dai peli simili a corte spine, non si spingono mai oltre i 1500 metri di altezza. La loro caratteristica più sorprendente è costituita dal notevole grado di sviluppo presentato dai piccoli alla nascita, essendo grandi poco meno della metà di un adulto, con gli occhi aperti e il corpo già ricoperto di pelo.

ADDAX

(Addax nasomaculatus). Ruminante della famiglia dei bovidi che vive nei territori desertici dell'Arabia e del Nord Africa.

ADENOTA KOB

(Adenota kob). Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Antilopi).

AGAMA COMUNE

Rettile dell'ordine dei Sauri. (Agama agama) diffuso con diverse varietà geografiche in tutta l'Africa centrale. Ha il piccolo corpo (LT. cm. 10-14) slanciato rivestito di squame uniformi con la testa aranciata e il resto verde azzurro più o meno scuro con una piccola cresta sulla nuca. Vive in piccoli gruppi cacciando insetti mentre il maschio di rango superiore sorveglia il territorio da una roccia. La sua attenzione è diretta non solo a eventuali nemici, ma anche ai maschi rivali che esso scaccia con una serie di atteggiamenti di minaccia come il furioso alzarsi e riabbassarsi del capo, e il sollevare il corpo da terra. In questi casi come pure durante il corteggiamento i colori si accentuano creando vistosi contrasti.

AGELASTE

Galliforme della famiglia dei Numidini (Faraone), (Agelastes meleagrides); questa Faraona piuttosto grande dal capo rosso e nudo e dal candido collare vive in gruppetti di 10-15 individui nelle foreste vergini africane. Caratteristica della loro specie è la tecnica per scacciare il compagno che ha trovato un ghiotto boccone: invece di colpirlo col becco i conspecifici lo spingono con le spalle dopo essersi appoggiati al fortunato ricercatore.

AGIAG

Carnivoro della famiglia dei Canidi (Cuon alpinus javanicus). Affine al Cuon alpino, l'Agiag vive nella penisola indocinese e nell'isola di Giava. E' un canide di taglia media, (LT cm 85-110) che caccia in gruppetti o modesti branchi piccoli cervi o roditori e solo quando è in gruppi numerosi attacca selvaggina di maggior mole, senza tuttavia né ululare né latrare. E' ritenuto prossimo all'estinzione se non è già addirittura estinto.

AGONE

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Clupeidi (Aosa fallax); diffuso lungo le coste europee e nel Mediterraneo questo clupeide non riveste la grande importanza economica detenuta dai suoi congeneri più noti, ma è comunque ospite consueto delle reti dei pescherecci.

AGUGLIA COMUNE

Pesce Teleosteo dell'ordine degli Ateriniformi, (Belone belone), diffuso nell'Atlantico e nel Mare del Nord, ma frequente anche nel Mediterraneo; è un pesce di notevoli dimensioni (LT fino a m. 1). La sua mascella armata di robusti denti permette all'Aguglia di cibarsi di altri pesci; sono note infatti le sue razzie nei banchi che nuotano in superficie.

AGUJA O AQUILA DI MARE DEL CILE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi, (Geranoaetus melanoleucas), l'Aguja è un uccello imponente, (LT 64-69, AA 170-190 cm.), simile a un'Aquila, diffuso lungo le coste dell'America meridionale. Vive cacciando da solo o in coppia, esplorando il suo vasto territorio da altissima quota con volo planato. Le sue prede abituali sono Roditori e Uccelli di media taglia che riesce a ghermire in volo e subito uccide coi potenti artigli.

AGUTI DORATO

Roditore della famiglia dei Caviomorfi (Dasyprocata aguti).

AGUTI NERO

Roditore della famiglia dei Caviomorfi (Dasyprocta liginosa).

AIRONE AZZURRO

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi. (Ardea herodias).

AIRONE AZZURRO MINORE

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Florida caerulea).

AIRONE BIANCO

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Casmerodius albus).

AIRONE CENERINO

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Ardea cinerea). Si tratta di uno dei più grandi e caratteristici Trampolieri d'Europa, diffuso anche in Asia, le cui popolazioni estreme compiono notevoli migrazioni mentre le colonie delle regioni centrali preferiscono trattenervisi anche nel periodo invernale. Il piumaggio si presenta bianco sul collo, sul capo e sull'addome mentre le ali e il groppone sono grigio chiaro. Una caratteristica striscia nera attraversa l'occhio fino alla nuca dove forma un lungo ciuffo cadente. Vive in colonie nei territori paludosi o in riva ai laghi e ai corsi d'acqua, nutrendosi di pesci e piccoli anfibi ed è cacciato sia perché si crede erroneamente che sia dannoso alla fauna ittica sia per le bellissime morbide piume.

-^

AIRONE GUARDABUOI

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Ardeola ibis).

AIRONE TRICOLORE

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Hydranassa tricolor).

ALALUNGA

Pesce Teleosteo del sottordine degli Scombroidei; (Thunnus alalunga). Simile al Tonno, ma ben più piccolo, l'Alalunga ha la stessa distribuzione geografica: vive cioè in tutti i mari caldi e temperati. E' facilmente riconoscibile per le lunghissime pinne pettorali che si estendono fino alla seconda pinna dorsale; anche nelle abitudini non differisce molto dal suo congenere maggiore e le sue migrazioni appaiono ancor più spettacolari di quelle dei Tonni: nell'agosto del 1952 furono marcati degli Alalunga sulle coste di Los Angeles; uno di questi fu catturato undici mesi dopo da un'imbarcazione giapponese a settemilaottocento km dal punto di marcatura.

ALAROSSA ORIENTALE

Passeraceo della famiglia degli Itteridi; (Agelaius phoeniceus). Questo socievole uccelletto è ampiamente diffuso nel Nordamerica e si distingue per il piumaggio nero del corpo con le ali rosso chiaro, mentre le femmine sono di un bruno uniforme. Gli Alarossa covano in colonie; i maschi non collaborano alla preparazione del nido, ma curano l'alimentazione e la crescita dei pulcini.

ALBANELLA MINORE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Circus pygargus).

ALBANELLA PALLIDA

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Circus macrourus). Si tratta di un Falco di taglia media dal corpo snello e lunghe zampe gialle. Vive nell'Europa Centro Orientale ed è un po' più rara delle sue congeneri di cui ha le stesse abitudini e caratteristiche.

ALBANELLA REALE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Circus cyaneus). E' la più grande delle Albanelle europee; slanciata, alta sulle zampe col suo bel piumaggio grigio argenteo volteggia e caccia ovunque vi siano campi aperti o paludi nell'emisfero settentrionale. Le sue prede abituali sono costituite da Uccelli acquatici di media grandezza, ma anche da batraci, bisce d'acqua e piccoli roditori.

-^

ALBASTRELLO

Uccello dell'ordine dei Caradriformi; (Tringa stagnatilis). Diffuso soprattutto in Ungheria e nell'Euroasia centrale, l'Albastrello o Piropiro gambe lunghe, è un uccelletto delle dimensioni di un Tordo; è caratterizzato come dice il nome volgare dalla elegante lunghezza delle sue zampe e dal lungo becco affilato. Si mostra in stormi numerosi durante la migrazione primaverile e autunnale, invadendo la «puszta» ungherese che per la sua estensione rimane uno dei territori incontaminati più idonei alla vita di molti selvatici.

ALBATRO COMUNE

Grande Uccello marino dell'ordine dei Procellariformi; (Diomedea albatrus). E' una forma nordica, chiara, quasi bianca, dall'apertura alare grandissima (AA cm. 250-300). Come i suoi congeneri è un tipico abitatore del mare che sa sfruttare con grande abilità le correnti aeree e quelle formatesi dal movimento delle onde. Nei periodi di bonaccia preferisce il volo planato o il nuoto al battito delle ali. Si nutre naturalmente di pesce e Cefalopodi e beve acqua marina espellendo il sale per mezzo delle ghiandole nasali. Le coppie sono stabili e il luogo di nidificazione è sempre lo stesso. I nidi sono posti su cumuli di vegetali e detriti e i piccoli vengono assistiti da entrambi i genitori.

ALBATRO DALLE SOPRACCIGLIA NERE

Procellariforme; (Diomedea melanophiris). Forma affine alla precedente, ma dalla livrea più scura, diffuso negli Oceani meridionali.

ALBATRO FULIGGINOSO

Procellariforme; (Phoebetria tusca). Forma di Albatro molto scuro diffuso con due sottospecie nei due emisferi Tipicamente pelagico non differisce nei costumi dalle altre specie.

ALBATRO URLATORE

Procellariforme; (Diomedea exulans). E' una delle forme giganti e può arrivare a 7-8 kg. di peso. E' diffuso soprattutto nell'emisfero meridionale.

ALCA IMPENNE

Uccello dell'ordine dei Lariformi, oggi estinto; (Pinguinus impennis). Questa grande Alca che aveva una lunghezza di 78 cm. e pesava fino a 5-6 kg. visse nell'Atlantico in epoca storica. Era un nuotatore abilissimo, ma non aveva la capacità di volare. La estrema specializzazione delle Alche insieme alla caccia spietata a cui furono sottoposte le portò rapidamente all'estinzione: le ultime due Alche furono catturate e uccise nell'isola di Eldy nel 1844.

ALCE COMUNE

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Alces alces). E' il gigante dei Cervidi europei, diffuso in tutta la fascia boreale dell'Eurasia.

ALCE DELL'ALASKA

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Alces alces gigas). E' il massimo esponente vivente della famiglia dei Cervidi.

ALCE AMERICANA

Ruminante della famiglia dei Cervidi (Alces alces americana). Forma diffusa in Canadà e nel Nordamerica, più grande del congenere europeo.

ALCEFALO DELL'AFRICA OCCIDENTALE

Ruminante della famiglia dei Bovini; (Alcelaphus buselaphus major). Antilope del gruppo degli Alcelophini.

ALCIONE DALLA CODA LUNGA

Uccello dell'ordine dei Coraciformi (Tanysiptera sylvia).

ALITE OSTETRICO

Anfibio dell'ordine degli Anuri; (Alytes obstetricans). Simile a un piccolo Rospo bruno l'Alite è diffuso nell'Europa centrooccidentale. Vive in cavità del terreno prossimo a corsi d'acqua o stagni, e deve il suo nome alle particolari modalità della riproduzione. Infatti subito dopo l'accoppiamento il maschio raccoglie le uova su di sé e le trasporta sul dorso portandole a maturazione con la propria temperatura. Quando le larve sono pronte a schiudersi si immerge nell'acqua e affida i suoi nati alla corrente.

ALLACTAGA CAVALLINA

Roditore del sottordine dei Miomorfi; (Allactaga jaculus). Topo saltatore simile al Topo delle piramidi diffuso nella Russia meridionale.

ALLIGATORE DEL MISSISSIPPI

Rettile dell'ordine dei Coccodrilli; (Alligator mississippiensis). E' il più noto Coccodrillo americano e abita le acque interne degli Stati sudorientali degli Usa. La sua taglia è imponente raggiungendo la LT di m. 6. Oggi è difficile trovarlo allo stato libero data la caccia spietata a cui è stato sottoposto, mentre un tempo non era difficile incontrare esemplari di grandi dimensioni. La sua vita non è dissimile da quella dei suoi congeneri; fiumi laghi e paludi rappresentano il suo habitat dove, immerso quasi completamente in prossimità delle rive si tiene pronto ad afferrare qualsiasi animale gli si presenti a tiro.

ALLIGATORE DELLA CINA

Rettile dell'ordine dei Coccodrilli; (Alligator sinensis). E' l'unico rappresentante non americano del genere Alligator; si distingue a prima vista per il corto muso leggermente rivolto all'insù. Vive nel corso inferiore dello Yang tse kiang e non differisce nei costumi dagli altri Coccodrilli.

ALLOCCO

Uccello dell'ordine degli Strigiformi; (Strix aluco).

ALLOCCO DI LAPPONIA

Uccello dell'ordine degli Strigiformi; (Strix nebulosa).

ALLODOLA

Passeraceo dell'ordine degli Alaudidi; (Alauda arvensis). Uno dei più popolari e amati uccelletti dei nostri campi dal caratteristico canto armonioso che eleva in volo come un gioioso saluto. Giunge nei nostri paesi in febbraio dopo aver svernato nei paesi più caldi e si intrattiene fino all'arrivo della stagione invernale. Purtroppo non è apprezzata soltanto dagli ornitofili, ma anche dai cacciatori avendo carni squisite. Essendo un uccellino fiducioso e curioso si suole cacciarla con l'ausilio di una serie di specchietti posti in cima a una pertica; il loro brillìo attira la curiosità delle Allodole che si avvicinano al richiamo e vengono prese a fucilate senza pietà.

-^

ALLODOLA GOLA GIALLA

Passeraceo della famiglia degli Allaudidi; (Eremophila alpestris). Uccello caratteristico della tundra eurasiatica è presente anche in America dove costituisce l'unico rappresentante della famiglia. Il maschio ha sul capo macchiato di giallo e di nero, dei cornetti di penne nere e un collare nero gli attraversa la gola colorata in giallo. Abituata a temperature più basse l'Allodola gola gialla già in marzo si accinge alla cova dopo aver preparato un nido sul terreno imbottito di fuscelli e protetto da grumi di fango. Se un nemico insidia la covata la femmina fugge trascinando un'ala fingendosi ferita in modo da distogliere l'attaccante dal nido.

ALPACA

Ruminante dell'ordine dei Tilopodi; (Lama guanicoe pacos). Si tratta di un Camelide diffuso nelle Ande sudamericane ed è una forma esclusivamente domestica.

ALUATTA A MANI ROSSE

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Alouatta belzebul). E' un rappresentante delle famose Scimmie urlatrici che popolano la volta di verzura delle foreste vergini Sudamericane. Il suo grido potente e acuto serve più che come richiamo, a delimitare il proprio territorio e infatti è lanciato soprattutto dai maschi adulti.

ALUATTA NERA O MICETE NERO

Scimmia platirrina dell'ordine dei Cebidi; (Alouatta caraya). Una dell'Alouatte più grandi (LT cm. 57); i maschi hanno il pelo nero e folto e una barba abbondante. Non differiscono dai loro congeneri per il loro comportamento.

ALZAVOLA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anas crecca). E' la più piccola Anitra selvatica europea. La sua colorazione a ondine grigie con la testa rossa dalla mascherina verde metallica è inconfondibile. Abita gli stagni e i corsi d'acqua circondati da canneti dove, data la sua indole timidissima, trova rifugio

ALZAVOLA ASIATICA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anas formosa). Diffusa nella Siberia orientale non differisce dalla specie europea che nella livrea che nel periodo nuziale è stupenda.

AMADRIADE

Scimmia catarrina della famiglia dei Cinocefali; (Papio hamadryas). Grande Scimmia cinocefala africana.

AMARANTO

Passeraceo della famiglia degli Astrildidi; (Lagonosticta larvata). L'Amaranto è un grazioso uccellino dalla livrea rossa e le ali verdognole, molto vivace che vive in Africa, nel Senegal e nell'Etiopia fino al Natal. I suoi colori vivaci e la sua taglia (LT 10 cm.) ne fanno un ospite ricercatissimo di gabbie e voliere.

AMAZZONIA DALLA FRONTE AZZURRA

Psittaciforme del genere Amazona (Amazona aestiva). Tipico Pappagallo a coda corta dalle piume verdi e gialle; buon arrampicatore prettamente arboricolo diffuso nelle foreste dell'America tropicale dove conduce un'esistenza chiassosa e vivacissima.

AMAZZONIA DEL VENEZUELA

Psittaciforme del genere Amazona; (Amazona amazonica). E' forse la forma più tipica del gruppo ed è diffusa in Venezuela e in Brasile.

AMBISTOMA MACULATO

Anfibio dell'ordine degli Urodeli; (Ambystoma maculatum). Diffuso nel Sudest degli Usa questo singolare Urodelo non dissimile da una Salamandra, è caratterizzato tra l'altro dalla migrazione che l'Ambistoma intraprende all'inizio della primavera epoca della sua riproduzione. Sia i maschi che le femmine abbandonano i loro rifugi e in gruppi numerosi si portano nei pressi di laghetti e stagni prestabiliti dove ha luogo l'accoppiamento. Concluso l'incontro le femmine ritornano ai loro rifugi ripercorrendo la via dell'andata.

AMEBA

Protozoo (Animale unicellulare) dell'ordine degli Amebini, (Entamoeba). Si tratta di un agente patogeno che vive come parassita anche nell'Uomo. Una delle speci più temute è l'Ameba della dissenteria (Entamoeba histolytica) che vive nella mucosa intestinale e ne distrugge le cellule; è una forma particolarmente grande arrivando a misurare 20-30 micron (1 micron = 1 millesimo di millimetro).

AMEIVA COMUNE

Sauro della famiglia dei Teiidi; (Ameiva ameiva). E' una tipica lucertola dell'America centro-meridionale, di discrete dimensioni (LT cm. 30-40), snella e vivacissima; la sua colorazione base è verde con il tronco solcato da fasce biancastre. Caratteristico del suo genere è il piede posteriore munito di dita lunghissime che le permettono di arrampicarsi con disinvoltura nel suo ambiente roccioso e immerso nella fitta vegetazione.

AMMOTRAGO

Ruminante della sottofamiglia dei Caprini; (Ammotragus lervia).

ANACONDA

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Eunectes murinus). E' il maggior Serpente vivente ed appartiene alla famiglia dei Boidi.

ANACONDA GIALLO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Eunectes notaeus). Molto più piccola della specie precedente vive negli stessi ambienti, e cioè nei grandi fiumi del bacino amazonico nutrendosi in prevalenza di uccelli acquatici e anche di mammiferi che sorprende all'abbeverata.

ANASTOMO D'AFRICA

Ciconiiforme della famiglia dei Ciconidi; (Anastomus lamelligerus). L'Anastomo è una piccola Cicogna dal piumaggio compiutamente nero con riflessi metallici. Come indica il nome scientifico le sue penne terminano con una lamella cornea. Anche il becco è particolare, combaciando soltanto alle estremità; dove manca il contatto vi sono delle setole cornee; questa conformazione permette all'Anastomo di aprire le conchiglie bivalvi ed estrarre dal guscio i gasteropodi di cui si nutre. La sua zona di diffusione si estende dall'Etiopia fino allo Zambesi e al Madagascar.

ANATRA MANDARINA

Anseriforme della famiglia degli Anatini; (Aix galericulata). Questa Anitra vivacemente colorata e originaria dell'Asia orientale è ora frequente ospite di parchi e giardini come altre specie affini e il suo comportamento non differisce da quello delle sue congeneri più note. Non è raro incontrare esemplari allo stato selvatico sia in Europa che in America, ma si tratta probabilmente di individui rinselvatichiti, fuggiti dalla cattività.

ANATRA MARMORIZZATA

Anseriforme della famiglia degli Anatini; (Anas angustirostris). Specie diffusa nel Mediterraneo orientale e sulle coste nordafricane. La sua livrea è poco appariscente e manca di specchio alare. (Per specchio alare si intende una serie di piccole penne situate sull'ala in prossimità della spalla, dal colore blu o verde molto intenso e di lucentezza metallica).

ANATRA PICCHIETTATA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anas sparsa). Ha una livrea scura macchiata di bianco che non differisce nei due sessi. Vive nell'Africa equatoriale frequentando i corsi d'acqua delle zone forestali riunita in coppie. D'indole molto timida non abbandona mai il suo rifugio ed è quindi raro incontrarla.

ANATRA SPOSA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Aix sponsa). Affine all'Anatra mandarina è originaria del Canadà e del Nordamerica. E' molto graziosa e per la sua livrea elegante è spesso ospite di parchi e giardini.

ANATRA TESTA ROSA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Rhodonessa caryophyllacea). Questo splendido anatide dalla testa e collo color ciclamino e le ali nere cangianti in verde differisce in maniera sensibile dalle altre anitre tanto da giustificare la creazione di un genere particolare per classificarla. Era diffusa un tempo in India, ma si teme sia stata definitivamente sterminata.

ANATRAIA MINORE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Aquila pomarina). E' un'Aquila di dimensionl medie, diffusa in Europa e nell'Asia centrale. Il suo habitat è costituito da boschi umidi e paludi dove caccia Uccelli acquatici e anche Pesci. A differenza della maggior parte dei suoi congeneri, l'Anatraia minore suole cacciare a terra nascosta tra le erbe e le canne in modo da piombare improvvisa sulla vittima da breve distanza.

ANCISTRODONTE DELL'HIMALAIA

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Agkistrodon himalayanus). E' uno dei rappresentanti asiatici della famiglia dei Crotalidi; vive ai piedi dell'Himalaia centrale fino a 2800 metri d'altezza nutrendosi di piccoli Roditori, Sauri e Anfibi. Sebbene velenoso non sembra mortale per l'Uomo, ma le opinioni degli studiosi sono contrastanti. Dato l'insieme di caratteri arcaici che presenta il genere Agkistrodon si suppone che questo rappresenti le forme più antiche dei Crotalidi migrati poi in America attraverso il ponte dell'istmo di Bering ora sommerso.

ANFIBOLURO DALLA BARBA

Rettile dell'ordine dei Sauri (Amphibolurus barbatus). Questa lucertola lunga una sessantina di centimetri è un'abitante tipica delle steppe e delle savane australiane. Ha una colorazione grigioazzurra e sotto la gola porta una piega rivestita di aculei che può gonfiarsi quando l'animale assume un atteggiamento di minaccia. Gli Anfiboluri sono Sauri diurni ed amano riscaldarsi al sole distesi su un sasso od un vecchio tronco. Non temono la vicinanza dell'Uomo tanto che con una certa precauzione è possibile afferrarli con le mani.

ANFISBENA BIANCA

Rettile del sottordine degli Anfisbeni: (Amphisbaena alba). Gli Anfisbeni sono forme di transizione tra i Sauri e gli Ofidi (Lucertole e Serpenti); sono animali che trascorrono la loro esistenza nel sottosuolo ed hanno la testa e la coda così poco distinte dal tronco che è difficile capire quale sia l'una o l'altra a prima vista. Sia gli occhi che l'apparato uditivo sono nascosti dalla pelle e solo un genere ha gli arti sviluppati. L'Anfisbena bianca è diffusa come la maggior parte dei suoi congeneri in Sudamerica; ha una lunghezza di una cinquantina di cm. e si nutre prevalentemente di Termiti nei cui nidi vive e depone le uova.

ANGUILLA EUROPEA

Pesce Teleosteo della famiglia degli Anguilliformi; (Anguilla anguilla). Questo pesce serpentiforme famoso fin dall'antichità per la squisitezza delle sue carni ricopre un ruolo di grande interesse per le modalità particolarissime della sua riproduzione scoperte nei primi decenni del nostro secolo. Le anguille infatti nascono tutte nel Mar dei Sargassi tra le Bermude e le Grandi Antille. Le larve sono inizialmente minuscole e trasparenti e si lasciano trasportare dalla corrente del Golfo verso nordest. Man mano che attraversano l'Oceano Atlantico nutrendosi di Plancton il loro corpo si allunga fino ad assumere giungendo sulle coste europee la forma e la dimensione di una fogliolina di salice. Giunte alle foci dei fiumi prendono a risalirli trasformandosi lentamente in piccole anguille fino a raggiungere torrenti e stagni dove assumono la forma definitiva compressa ai lati, brunonera superiormente e giallina sul ventre. Qui si trattengono fino a 10-15 anni e raggiunta la maturità sessuale e le massime dimensioni (50 cm. per i maschi, 150 cm. e fino a 6 kg. di peso per le femmine), intraprendono la migrazione a rovescio; superando ogni ostacolo, anche tratti di prato umido, raggiungono i grandi corsi d'acqua spinte da un istinto imperioso e di là il mare. Giunte nel Mar dei Sargassi le Anguille si riproducono e muoiono.

ANI DAL BECCO LISCIO

Uccello dell'ordine dei Cuculiformi; (Crotophaga ani). Caratteristico dell'America centromeridionale, l'Ani è un Cuculo gregario frequentatore di campi e praterie in prossimità dell'acqua dove fa udire il suo verso simile a un miagolio o a una risatina. Al momento della cova gli Ani costruiscono un solo nido scavato in terra che serve per tutto il gruppo e dove sovente più femmine covano contemporaneamente. Anche le uova sono insolite: azzurre, ma coperte da uno strato calcareo bianco tutto scalfito con strani disegni, involucro che scompare durante la cova lasciando solo una traccia come una rete.

ANINGA AMERICANO

Pelecaniforme della famiglia degli Aningidi; (Anhinga anhinga). Detti anche Uccelli serpente per il loro collo straordinariamente lungo e serpentino, le Aninghe ricordano gli Aironi e come questi abitano presso paludi e corsi d'acqua. Sono diffuse nell'America Centromeridionale e nel Sud degli USA.

ANOA

Ruminante della famiglia dei Bovidi (Bubalus (Anoa) depressicornis). E' il più piccolo bufalo vivente.

ANOMALURO DI PEL

Roditore dell'ordine degli Sciuromorfi (Anomalurus peli). Si tratta di uno Scoiattolo volante molto particolare dotato di squame cornee nella parte inferiore della coda e di una grande piega cutanea che riunisce le zampe anteriori a quelle posteriori detta patagio che permette all'animale dei veri e propri voli planati da un albero all'altro. E' diffuso come i suoi congeneri in Africa a Sud del Sahara e vive nei boschi.

ANOMALURO DEL GABON

Roditore dell'ordine degli Sciuromorfi (Anomalurus chrysophoenus). Simile al precedente ma col pelame rossobruno anziché nero come quello di Pel. Vive nelle foreste umide dell'Africa centrooccidentale.

ANTILOCAPRA

Ruminante della famiglia degli Antilocapridi; (Antilocapra americana).

ANTILOPE ALCINA

Ruminante della famiglia dei Bovini (Taurotragus oryx). Una delle più grandi Antilopi africane.

ANTILOPE AZZURRA

Ruminante della famiglia dei Bovidi (Hippotragus equinus leucophaeus). Grande Antilope Africana sterminata dai Boeri nel secolo scorso. Di aspetto simile all'Antilope nera aveva il mantello grigio con riflessi azzurri e popolava le grandi savane collinose del Sudafrica. I coloni la cacciarono con grande accanimento sia per lo splendido trofeo sia perché credevano che fosse un pericoloso concorrente del bestiame domestico.

ANTILOPE CERVICAPRA

Ruminante dell'ordine dei Bovidi (Antilope cervicapra). Agilissima saltatrice l'Antilope cervicapra è una abitatrice tipica delle pianure Indiane.

ANTILOPE DERBIANA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Taurotragus oryx derbianus). Affine all'Antilope Alcina, ma più grande.

ANTILOPE CAPRIOLO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Pelea capreolus).

ANTILOPE EQUINA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Hippotragus equinus).

ANTILOPE DI CLARKE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Ammodorcas clarkei).

ANTILOPE GIRAFFA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Litocranius Walleri).

ANTILOPE NERA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Hippotrago niger). Forse la più bella e fiera Antilope africana.

ANTILOPE QUADRICORNE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Tetracerus quadricornis).

ANTILOPE REALE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Antidorcas marmaeus).

ANTILOPE SALTANTE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Antidercas marsupialis).

ANTILOPE SASSABY

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Damaliscus lunatus).

ANUBI

Scimmia catarrina della famiglia dei Cinocefali (Papio anubis). Detto anche Babbuino verde questo Cinocefalo non differisce molto dagli altri Babbuini. Ha forme piuttosto tozze e un pelame fitto e olivastro e vive nella savana africana in gruppi caratterizzati da una rigida gerarchia. Solo la notte si rifugia sugli alberi mentre durante il giorno vaga col suo gruppo alla ricerca di cibo o si riposa all'ombra di qualche grande albero. E' insidiato soltanto dai grandi felini, ma il suo peggior nemico è il Leopardo anche se non è raro che quest'ultimo sia messo in fuga da qualche maschio particolarmente forte.

AOTO

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Aotas trivirgatus). E' l'unica scimmia notturna del Nuovo Mondo.

AQUILA ANATRAIA

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Aquila clanga).

AQUILA BELLICOSA

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Polemaetus bellicosus). E' il più imponente falconiforme dell'Africa; tipico abitatore delle steppe, dai potenti artigli, terrore di Babbuini, Sciacalli, piccole Antilopi e Galliformi che cattura dopo averli avvistati dall'alto col suo volo planato. A volte resta immobile nel cielo, con le ali spiegate, fin quando avvistata una preda piomba velocissima e precisa.

AQUILA DEL BONELLI

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Hieraaetus fasciatus).

AQUILA DELLE SCIMMIE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Pithecophaga jefferyi). Abbastanza simile alla grande Arpia dell'Amazzonia questo fiero rapace fu scoperto nel 1884 nell'Arcipelago delle Filippine. La sua lunghezza e di 85-95 cm. e il suo peso oscilla tra i 3600 e i 4200 g. Vive nei boschi dove caccia Macachi e Buceri, ma non disdegna portarsi in prossimità delle fattorie dove cattura suini e cani. Purtroppo da sempre è oggetto di caccia spietata e il suo numero si fa sempre più esiguo tanto che oggi se ne teme l'estinzione.

AQUILA DELLE STEPPE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Aquila nipalensis). Vive negli altopiani dell'Asia centrale e nelle praterie montane orientali, nutrendosi soprattutto di Citelli e altri piccoli Roditori. Non è molto grande, ma ha una notevole apertura d'ali; costruisce il suo nido caratteristico e molto voluminoso sui cespugli, sui cumuli di sassi e anche sui monumenti sepolcrali dei Chirghisi.

AQUILA DI MARE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Haliaeetus albicilla).

AQUILA DI MARE DALLA TESTA BIANCA

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Haliaeetus leucocephalus). Aquila tipica del Nordamerica, assurta a simbolo degli Stati Uniti.

AQUILA IMPERIALE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Aquila haelica).

-^

AQUILA REALE

Falconiforme della famigia degli Accipitridi; (Aquila chrysaetus). E' la più grande delle nostre Aquile e una delle maggiori della famiglia. Incontrastata regina dell'Avifauna delle Alpi e delle altre montagne europee.

ARA COLOR GIACINTO

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi (Anodorhynchus yacinthinus). E' un grande Pappagallo azzurro a coda lunga caratteristico dell'America tropicale e amazzonica.

ARA MACAO

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi. (Ara macao). E' il rappresentante tipico del genere Ara, dai brillanti colori rossi gialli e blu, ospite ricercato di gabbie e voliere; vive come i suoi congeneri nell'America tropicale.

ARACARI

Piciforme della famiglia dei Ranfastidi; (Pteroglossus aracari). Si tratta di un Tucano di media grandezza dalla lunga coda cuneata e il grande becco chiaro dentellato. La sua livrea è nera superiormente con le piume del groppone rosse e il ventre giallo barrato di rosso. Socievole e vivacissimo l'Aracari è diffuso dal Messico all'Argentina.

ARAGOSTA

Crostaceo dell'ordine dei Decapodi; (Palinurus vulgaris). Questo grande crostaceo (LT 45 cm. peso massimo 8 kg.), celebre per la squisitezza delle sue carni è diffuso sulle rive rocciose dell'Atlantico e del Mediterraneo. Prevalentemente notturno dà la caccia ai Gasteropodi, alle Conchiglie Bivalvi e in mancanza di meglio si accontenta anche di animali morti. Non tutti gli individui raggiungono le misure sopra riportate, ma in alcune zone particolarmente favorevoli come le coste della Bretagna, possono giungere a 10-15 anni d'età e toccare le massime dimensioni. Data la pesca incessante di cui sono oggetto oggi si sono fatte meno frequenti in tutto il loro habitat e gli esemplari più grandi si sono fatti rari.

ARAPONGA O CAMPANARO

Uccello del sottordine dei Tiranni; (Procnias tricaruncolata). Uccello robusto della dimensione di una Tortora, si caratterizza per tre escrescenze erigibili, unasulla fronte e due ai lati del becco. Vive nelle foreste vergini sudamericane soffermandosi sulle fronde più alte e facendo risuonare il suo canto simile a un metallico squillo di campana da un capo all'altro del suo territorio.

ARARAUNA

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi; (Ara ararauna).

ARATINGA

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi; (Arafinga aurea).

ARCTOCEFALO DEL SUDAFRICA

Pinnipede della famiglia degli Otaridi; (Arctocephalus pusillus). Si tratta del più grande e noto degli Arctocefali; la sua lunghezza si aggira sui due metri e mezzo e il suo peso raggiunge i trecentocinquanta chili. Vive sulle coste Africane del sud ovest e da Capo Cross alla baia di Algoa. Pur non avendo una pelliccia ricca come il Leone marino di Steller la sua pelliccia è ricercata e la caccia ai suoi danni intensa.

ARGALI

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Ovis ammon). E' la più grande Pecora selvatica vivente; (raggiunge le massime dimensioni con la sottospecie di Marco Polo). Sembra certo che dall'Argali, diffuso sulle montagne dell'Asia centrooccidentale, si sia originata la Pecora domestica.

ARGIOPE FASCIATA

Artropode della famiglia degli Araneidi; (Argiope bruennichi). Ragno piuttosto comune, diffuso nell'Europa meridionale. Lungo circa 25 mm. l'Argiope è caratteristica non solo per il corpo giallo fittamente barrato di nero, ma anche per la particolare tela con una strana banda a zig zag di seta più chiara.

ARGO

Galliforme della famiglia degli Argusianini. (Argusianus argo). Questo splendido Fasianide che può raggiungere i 10 kg. di peso, ha le remignanti secondarie molto più sviluppate delle primarie e ornate da un disegno simile a una serie di occhi in rilievo da cui deriva il suo nome; (Argo era un mostro mitico con cento occhi). E' un uccello solitario che vive nei territori boscosi e rocciosi asciutti della penisola malese e delle Isole della Sonda.

ARINGA

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Clupeidi; (Clupea harengus). E' il pesce che riveste la massima importanza nella pesca mondiale e nell'alimentazione umana. Vive nell'Atlantico, nel Mare del Nord, fino al Mar Glaciale Artico, ma mentre prima si credeva che si trattasse di banchi indistinti migranti da una zona all'altra, oggi, in seguito a studi appassionati e minuziosi, si conoscono almeno quattro sottospecie legate ai diversi ambienti. Le Aringhe vivono in media dai 12 ai 25 anni nutrendosi di Plancton e spostandosi in banchi numerosi dal basso in alto a seconda della luce: di giorno sul fondo e sul crepuscolo verso la superficie. Inoltre variano le zone di caccia a secondo degli spostamenti del Plancton.

ARIRAI O LONTRA GIGANTE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Pteronura brasiliensis).

ARMADILLO DALLE NOVE FASCE

Mammifero dell'ordine degli Xenartri; (Dasypus novemcinctus).

ARMADILLO DALLE SEI FASCE

Mammifero dell'ordine degli Xenartri; (Euphractus sexcintus).

ARMADILLO GIGANTE

Mammifero dell'ordine degli Xenartri; (Priodontes giganteus).

ARNI O BUFALO INDIANO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bubalus arnee).

ARPIA

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Harpia harpya). Grande Aquila delle foreste amazzoniche.

ARCTOCEBO DI CALABAR

Proscimmia della famiglia dei Lorisidi; (Arctocebus calabarensis). La coda ridotta a un mozzicone e il musetto appuntito caratterizzano questa proscimmia diffusa nelle foreste dell'Africa occidentale dove si ciba di insetti e piccoli Sauri. Le mani di questi animaletti notturni sono fornite di potenti muscoli e quando si afferrano a un sostegno non si riesce a staccarle.

ARVICOLA CAMPESTRE

Roditore miomorfo; (Microtus arvalis).

ASINO SELVATICO NUBIANO

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Ecuus asinus africanus).

ASSIOLO

Uccello dell'ordine degli Strigiformi; (Otus scops). Piccolo gufo abituale ospite dei nostri parchi, in estate.

ASTORE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Accipiter gentilis).

AUSTRALOPITECO

Primate della famiglia degli Antropoidi; (Australopithecus africanus). Ominide vissuto alla fine dell'era Terziaria nell'Africa australe, antenato dell'Homo sapiens attuale. Era di corporatura gracile e andatura curva, ma aveva già assunto la stazione eretta. Conduceva un'esistenza sociale improntata a una vivace intelligenza e cacciava in gruppi utilizzando bastoni e rozzi manufatti; non è provato che avesse l'uso della parola, ma è probabile che disponesse di una gamma di suoni molto più ampia e differenziata di qualunque altro animale. I suoi primi reperti furono scoperti a Taung nel Transvaal da Raymond Dart.

AVERLA MAGGIORE

Passeraceo della famiglia dei Lanidi (Lanius excubitor). Robusto passeraceo dalla singolare abitudine di infilare le sue prede nei rami degli alberi in cui dimora.

AVVOLTOIO DEGLI AGNELLI

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Gypaetus barbatus). Grande e ormai rarissimo Avvoltoio è considerato il più grande Rapace d'Italia.

AVVOLTOIO ORECCHIUTO

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Torgus tracheliotus).

AYE'-AYE'

Mammifero dell'ordine delle Proscimmie; (Daubentonia madagascarensis). Graziosissimo e ormai raro Lemuride del Madagascar.

-^

B

BABBUINO

Scimmia catarrina della famiglia dei Cinocefali; (Papio cynocephalu). Grande Scimmia terricola tipica della savana africana.

BABIRUSSA

Artiodattilo della famiglia dei Suidi; (Babyrousa babyrussa). Grande Cinghiale diffuso nell'Asia Sudorientale, (oggi probabilmente solo più nelle isole di Borneo e di Celebes). La sua grossa testa è inconfondibile perché mentre i canini inferiori sporgono in alto come nei Cinghiali europei, quelli superiori si piegano verso l'alto spesso perforando la pelle del muso e uscendo nella parte superiore del gruppo per formare un arco lungo fino a 30 cm. Non è chiara ancora la funzione di questi denti, dato che non sembrano molto adatti alla difesa a cui provvedono egregiamente i canini inferiori. I Babirussa vivono nelle foreste paludose e tra i canneti riuniti in piccoli gruppi e si nutrono di foglie, frutti e talvolta di larve di insetti. Anch'essi come tutti i Cinghiali sono oggetto di una caccia spietata per la bontà delle carni e per questo, ma soprattutto per la bonifica di vaste zone del loro habitat, sono ormai in pericolo d'estinzione.

BALENA BOREALE

Mammifero dell'ordine dei Cetacei; (Balaena mysticetus). La Balena boreale o Balena franca è la più frequente e conosciuta delle Balene. La sua lunghezza si avvicina ai 20 m. e la sua testa può raggiungere i 2/5 della LT. Vive unicamente nei mari settentrionali di tutto il mondo nutrendosi di piccoli Crostacei, altri animaletti e fauna Planctonica che filtra per mezzo dei fanoni. Infatti tutti i Mysticeti sono sprovvisti di denti e al loro posto, dagli archi mascellari sporgono delle formazioni cornee, come lamine frangiate. La Balena introduce nella smisurata bocca una enorme quantità d'acqua che poi espelle schiacciando la lingua contro il palato, mentre tutto ciò che è commestibile rimane impigliato nei fanoni e viene successivamente inghiottito. La caccia alla Balena ebbe il massimo sviluppo nel secolo scorso e le gesta leggendarie di coraggiosissimi balenieri che affrontavano il mostro marino su una barchetta armati di un solo arpione, hanno alimentato centinaia di racconti e leggende e sono stati immortalati da grandi scrittori come Kipling e soprattutto Hermann Melville. Oggi la Balena non è meno perseguitata ma i metodi nulla hanno più di eroico dato che l'arpione è spesso esplosivo e viene sparato da un cannoncino a bordo della nave baleniera. Ora la Balena boreale è divenuta una specie rara e completamente protetta.

BALENOTTERA AZZURRA

Mammifero dell'ordine dei Cetacei; (Balaenoptera musculus). Si tratta del più grande Animale vivente, e della specie di Misticeto più grande che sia mai vissuta. Le sue dimensioni medie raggiungono i venticinque metri, ma in casi eccezionali arrivano a trentatré metri, con un peso di 130.000 kg! Le sue pinne pettorali sono lunghissime mentre più modesta è quella dorsale; da sotto la gola partono delle pieghe cutanee parallele che striano tutta la parte inferiore dell'enorme corpo. Anch'esse come le Balene si nutrono di Crostacei e Plancton, spostandosi in primavera verso i mari freddi e raggiungendo le zone glaciali dove si intrattengono tra i grandi iceberg. La caccia condotta nel nostro secolo contro questo gigante ha portato la specie alla quasi totale scomparsa in tutti i mari e per quanto oggi siano efficacemente protette il numero dei superstiti sembra non raggiungere le tremila unità.

BALENOTTERA COMUNE

Mammifero dell'ordine dei Cetacei; (Balaenoptera physalus). Un po' più piccola della specie precedente (LT 24 cm.), ha le pinne pettorali meno sviluppate, ma quella dorsale alta e triangolare. Il colore della sua pelle è generalmente più chiaro e tendente al grigio anziché all'azzurro, ma le sue consuetudini non differiscono molto dal suo congenere maggiore. Anch'essa subisce una caccia spietata e si teme che a differenza della Azzurra le misure protezionistiche in suo favore siano del tutto insufficienti.

BALESTRUCCIO

Passeriforme della famiglia degli Irundinidi; (Delichon urbica). Piccola rondine diffusa in tutta l'Eurasia; tipica migratrice appare nei nostri paesi quasi contemporaneamente alle Rondini comuni. La si distingue facilmente oltre che per le dimensioni minori, per la coda meno forcuta e soprattutto per il groppone candido visibilissimo anche durante il volo. Il Balestruccio si è ambientato con grande disinvoltura nel consorzio umano e frequenta città e zone suburbane sfrecciando a bassa quota nella sua instancabile caccia ai moscerini e agli altri piccoli insetti che infestano il cielo. Non è raro vederlo posarsi sul terreno per dissetarsi in una pozza o becchettare le sue piccole prede. Il suo nido è quasi completamente chiuso salvo un piccolo passaggio che gli permette di entrare.

BALIA DAL COLLARE

Passeriforme della famiglia dei Muscicapidi (Ficedula albicollis). E' un grazioso uccellino bianco e nero che vive nell'Europa centro meridionale dimorando sulle chiome degli alberi e annunciandosi con un canto breve e sommesso, insidiata oltre che dai cacciatori da Falchi, Sparvieri, Faine e Donnole.

BALIA NERA

Passeriforme della famiglia dei Muscicapidi; (Ficedula hypoleuca). Più scura della precedente, ha una diffusione più vasta giungendo dal bacino del Mediterraneo fino nell'Europa settentrionale e nelle Isole Britanniche. Non appena giungono dai quartieri di svernamento, le Balie nere si insediano nel loro territorio personale e dopo averne preso possesso si scelgono un luogo adatto alla costruzione del nido. Trovata la cavità idonea il maschio la indica alla femmina che corteggia pavoneggiandosi sull'ingresso e poi entrandovi. Se il rifugio viene accettato, la femmina provvede a renderlo confortevole con foglie, fuscelli e scagliette di corteccia di pino. In seguito vi depone le uova dal guscio azzurro pallido che verranno covate soltanto da lei e dopo un mesetto, quando i piccoli sono già in grado di volare, la coppia si scioglie.

BALLERINA BIANCA

Passeriforme della famiglia dei Motacillidi; (Motacilla alba). Questo delizioso uccellino dalla lunga coda sempre in movimento e dalla graziosa livrea bianca e nera è uno dei più vivaci abitanti canori dell'Eurasia. I suoi luoghi preferiti sono i campi alberati nelle vicinanze di stagni e ruscelli, od anche villaggi campestri, dai tetti dei quali lancia il suo gioioso richiamo. Il nome è certamente in relazione alla sua attività frenetica che la fa ondeggiare sulle zampette a ritmo instancabile. Tranne che nel periodo della riproduzione vive in stormi chiassosi nei canneti o negli alberi dei viali.

BALLERINA GIALLA

Passeriforme della famiglia dei Motacillidi; (Motacilla cinerea). La sua distribuzione è meno vasta della «alba» e non si spinge così a Nord; la sua colorazione è castana sul dorso, sulla testa e sulle ali, gialla nelle parti inferiori. Anch'essa ama i luoghi di campagna allietati da corsi d'acqua e alberi frondosi.

BANDICOOT CONIGLIO

Marsupiale della famiglia dei Peramelidi (Thalacomys lagotis). Detti anche Perameli i Bandicoot sono dei graziosi animaletti poco più piccoli di un Coniglio dal soffice pelame.

BANTENG

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bos javanicus). Bue selvatico dell'Asia Sudorientale.

BARAL

Ruminante della famiglia dei Caprini, (Pseudois nayaur).

BARASINGA

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus duvauceli). Bellissimo Cervide indiano.

BARBAGIANNI

Strigiforme della famigiia dei Titonidi; (Tyto alba). Notissimo Uccello notturno dall'aspetto candido e dal volo silenziosissimo.

BARBO COMUNE

Pesce teleosteo dell'ordine dei Ciprinoidei; (Barbus barbus). Tipico abitatore dei fiumi grandi e medi, con correnti e acque limpide e fondo siliceo. Raggiunge la lunghezza di 50-70 cm. e caccia soprattutto la sera e la notte insetti e piccoli Crostacei. D'inverno i Barbi si trattengono nelle anse e nelle acque profonde, e solo in giugno risalgono il fiume in grandi banchi per riprodursi nelle acque più fresche e ossigenate dei torrenti.

BARRACUDA COMUNE

Pesce Teleosteo della famiglia degli Sfirenoidei; (Sphyraena sphyraena). Meno imponente del Grande Barracuda (LT 100 cm.), ma ugualmente aggressivo il Barracuda comune vive lungo le coste dell'Atlantico e del Mediterraneo cacciando instancabile ogni genere di Pesci. La sua linea slanciata e la sua mascella prominente e armata di temibili denti lo rendono inconfondibile e temuto; infatti alcuni autori sostengono che anch'esso come il congenere maggiore tende ad attaccare i bagnanti.

BASETTINO

Passeriforme della famiglia dei Muscicapidi; (Panurus biarmicus). E' un uccelletto proprio della Manciuria e dell'Asia centrale, ma giunge attraverso la Russia anche in Europa dove spesso nidifica. Deve il suo nome a due ciuffetti di piume nere che dalle guance gli scendono in basso proprio come basette. Vive sempre in prossimità dell'acqua, tra le canne e le erbe palustri su cui si arrampica destramente; a volte procede anche in acqua aiutandosi con le ali spiegate.

BASILISCO COMUNE

Sauro della famiglia degli Iguanidi; (Basiliscus basiliscus). Solo l'aspetto può giustificare il nome di questo Sauro inoffensivo. Basilisco era nella cultura antica un mostro mitico che poteva fulminare con uno sguardo. Niente di simile è a carico di questa vivace lucertola lunga fino a 80 cm. di cui più di quaranta spettano alla coda. Amante dell'acqua il Basilisco si intrattiene spesso sui rami che si protendono sull'elemento liquido. Ottimo nuotatore e tuffatore si immerge con disinvoltura, ma la sua più incredibile caratteristica è di poter camminare letteralmente sul pelo dell'acqua grazie alle sue zampe posteriori palmate, sviluppando una velocità di circa 12 Km/h.

BASSARISCO ASTUTO

Carnivoro della famiglia dei Procionidi; (Bassariscus astutus).

BECCACCIA COMUNE

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Scolopax rusticola). E' la regina dei nostri boschi.

BECCACCIA DI MARE

Caradriiforme della famiglia degli Ematopodidi; (Haematupus ostralegus). Diffusa sulle coste d'Europa e dell'America del nord la Beccaccia di mare ha una inconfondibile livrea bianca e nera e un lungo becco dritto o leggermente volto all'insù, di color rosso arancio. Frequenta gli arenili in branchi numerosi alla infaticabile ricerca di molluschi, gasteropodi e altri animaletti abbandonati dalle maree sulle spiagge.

BECCACCINO

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Gallinago gallinago). Più piccolo e più slanciato della Beccaccia il Beccaccino dal lunghissimo becco e dalle carni squisite è tipico della Russia e dell'Europa orientale, ma in primavera giunge anche in Italia. Il suo volo fulmineo attraverso agli alberi delle rive di fiumi e laghetti, lo rende quasi imprendibile anche per i cacciatori più esperti; inoltre la sua livrea fulva picchiettata di scuro è efficacissima per mimetizzarlo nel sottobosco.

BECCAFICO

Passeriforme della famiglia dei Silviini; (Sylvia borin). Uccelletto di medie dimensioni (LT 14 cm.) e dalla livrea bruno verdognola, più chiara nelle parti inferiori, abitatore di siepi e cespugli che anima col suo canto melodioso.

BECCAPESCI

Lariforme della famiglia delle Sterne; (Sterna sandvincensis). E' una Rondine di mare diffusa nelle Isole Britanniche e nel Mare del Nord; il becco nero, il ciuffo spettinato di piume nere sulla nuca e le remiganti nere che spiccano sul bianco della livrea rendono questa Sterna inconfondibile. Vive in grandi stormi sulle coste rocciose e sulle spiagge nordiche tuffandosi a picco nelle acque gelide per catturare il pesce di cui si nutre.

BECCO A SCARPA

Ciconiforme della famiglia dei Balaenicipitidi; (Balaeniceps rex). Ben differenziato dalle altre Cicogne, il Becco a scarpa deve il suo nome al proprio becco straordinariamente alto e largo; anche il cranio dovendo sostenere una così grossa appendice è ingrossato e simile a quello dei Pellicani. Abita le regioni paludose dell'Africa tropicale tra i papiri e le canne ed è piuttosto torpido; una volta in volo, però, sa sfruttare con grande abilità le correnti d'aria e veleggia con grande leggerezza.

BECCOFRUSONE

Passeriforme della famiglia dei Bombicillidi; (Bombycilla garrulus). Abitante delle foreste cedue e di conifere dal piumaggio sgargiante e dal caratteristico ciuffetto erigibile.

BENGALINO COMUNE

Passeriforme della famiglia degli Astrildidi; (Amandava amandava). Delizioso uccellino dagli smaglianti colori in cui predomina il rosso, originario dell'Asia Sud Orientale, ora ospite delle voliere di tutto il mondo.

BERNACCIA DELLE ANDE

Anseriforme della famiglia degli Anatini; (Chloephaga melanoptera). Anitra tipica del Sudamerica, dall'aspetto tozzo che ricorda un poco le Oche. Il piumaggio è bianco sul capo, sul collo e nelle parti inferiori, mentre le ali e la coda sono bruno nere e il dorso è macchiettato di scuro.

BERNACCIA DI MAGELLANO

Anseriforme della famiglia degli Anatini; (Cloephaga picta). Specie simile alla precedente, ma è caratterizzata da un forte dimorfismo sessuale, ossia la colorazione del maschio è molto diversa da quella della femmina; infatti mentre quest'ultima ha una tinta rossobruna con striature più scure sul petto, il maschio ha la testa, il collo e la regione pettorale bianchi.

BERTA MAGGIORE

Procellariforme della famiglia dei Procellarini; (Puffinus diomedea). E' la più grande del gruppo e nidifica nell'Atlantico e nel Mediterraneo. Ha un volo tipico che ricorda quello degli Albatri; alto sulle onde con un caratteristico alzarsi e abhassarsi seguendo i Pesci di cui si nutre.

BERTA GRIGIA

Procellariforme della famiglia dei Procellarini; (Puffinus griseus). Vive abitualmente nei mari australiani e neozelandesi, ma intraprende grandi migrazioni spingendosi nel Nord Pacifico fin oltre lo stretto di Bering. E' un uccello pelagico e vola rasente alle onde per individuare la preda che cattura tuffandosi e, se necessario, prolungando notevolmente l'immersione.

BERTUCCIA

Scimmia catarrina della famiglia dei Cercopitecidi; (Macaca sylvana).

BETTONGIA CONTINENTALE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Bettongia gaimardi).

BETTONGIA DI LESUEUR

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi (Bettongia lesueur).

BIACCO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Coluber viridiflavus). E' il colubride terreste più comune nelle nostre campagne; di indole irritabile e aggressiva, ma assolutamente innocuo.

BIANCONE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Circaetus gallicus). E' un Falco diffuso nel bacino del Mediterraneo; la riduzione sempre crescente di territori forestali originari sostituiti dall'insediamento umano ha portato a una forte diminuzione di questa specie caratterizzata da una dieta quasi esclusivamente a base di rettili. Il Biancone è solito appostarsi su un albero prospiciente qualche radura e spiare la preda per poi ghermirla con un volo a bassa quota. E' immune al veleno dei Serpenti che cattura ed è solito fare a pezzi le prede prima di ingerirle.

BIGHORN

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Ovis canadensis). Muflone tipico dell'America del Nord.

BINTURONG

Carnivoro della famiglia dei Viverridi (Arctictis binturong).

BISONTE AMERICANO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bison bison). Grande Bovino selvaggio tipico delle praterie nordamericane sterminato dai coloni bianchi e salvato dall'estinzione in estremis.

BISONTE EUROPEO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bison bonasus). Il più grande dei bovini selvatici; compiutamente estinto allo stato selvatico puro.

BLENNIO VIVIPARO

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Gadiformi; (Zoarces viviparus). E' specie europea e vive lungo le coste dal Mar Bianco alla Manica. E' caratterizzato dalla forma slanciata del corpo e da una frangia continua che unisce le pinne impari. Si nutre di fauna bentonica, prevalentemente invertebrati limicoli. In inverno le femmine fecondate danno alla luce fino a 400 piccoli perfettamente formati.

BLESBOCK

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Damaliscus dorcas philipsi). Una delle più comuni antilopi africane.

BOA CANINO

Rettile dell'ordine degi Ofidi; (Epicrates cencris). Tipico boide del Sudamerica dalla colorazione di un bel verde luminoso striato di biancastro. Lungo fino a due metri vive sugli alberi dove dà la caccia a Uccelli e Sauri che trattiene grazie alla robusta dentatura.

BOA COSTRITTORE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Boa constrictor). E' il più noto e uno dei maggiori del suo genere; (LT 3-4,5 m).

BOBAK

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi (Marmota bobak). Marmotta delle steppe russe.

BOLITA

Mammifero dell'ordine degli Xenartri; (Tolypeutes matacus). Armadillo diffuso in Bolivia e in Paraguay.

-^

BOMBICE DEL GELSO

Lepidottero della famiglia dei Bombicidi; (Bombyx mori). Questa Farfalla non avrebbe nessuna particolare importanza in campo zoologico se le sue larve non fossero i famosi «Bachi da seta» dalle secrezioni dei quali, opportunamente lavorate, si ricava la seta, tessuto senza uguali che neppure le moderne fibre sintetiche hanno saputo sostituire. La specie, impiegata in Cina da più di quattromila anni nella produzione della seta, fu importata da alcuni monaci nel VI secolo d.C. insieme ai semi del Gelso delle cui foglie il Bombice si nutre allo stato larvale, e a poco a poco l'allevamento di questo Lepidottero e la lavorazione della seta si diffusero in tutto il bacino del Mediterraneo. La secrezione dei fili di seta avviene allorché la larva si accinge a preparare il bozzolo in cui avverrà la sua trasformazione da «baco» in farfalla.

BOMBO TERRESTRE

Imenottero della famiglia degli Apidi (Bombus terrestris). Diffuso nelle zone temperate e anche settentrionali, il Bombo è affine alle Api, ma più grande e robusto, coperto da una fitta peluria che lo protegge contro il freddo; più a sud lo si incontra sui rilievi montani, intento a suggere il nettare dei fiori per mezzo della lingua lunghissima che gli permette di giungere anche ai fiori dal calice più profondo. Per questo alcune piante dipendono da questa specie per riprodursi in quanto le infiorescenze vengono fecondate dal Bombo che vi trasporta involontariamente il polline maschile mentre si nutre.

BONGO O BOCERCO

Ruminante della famiglia dei Bovidi (Taurotragus euryceros). Bellissima Antilope forestale dell'Africa equatoriale.

BONTEBOCK

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Damaliscus dorcas).

BRADIPO DIDATTILO

Mammifero dell'ordine degli Xenartri (Choleopus didactylus).

BRADIPO TRIDATTILO

Mammifero dell'ordine degli Xenartri (Bradypus tridactylus).

BUCERO BICORNE

Uccello dell'ordine dei Coraciformi; (Buceros bicornis). Questo grosso Uccello diffuso nelle foreste vergini dell'India e dell'Asia sudorientale, porta sul grande becco a falce un grosso casco corneo solcato nel mezzo, dal quale prende il nome. La sua livrea è piacevole: nera brillante a fasce bianche con la nuca giallo chiaro. L'iride del maschio è rossa, mentre quella della femmina è bianca. I Buceri hanno un volo pesante e impacciato dato che le ali sono piccole rispetto alla loro dimensione imponente; si cibano di frutti che colgono sugli alberi dove dimorano, e se capita anche di piccoli rettili o uccellini.

BUCORVO D'ABISSINIA

Uccello dell'ordine dei Coraciformi; (Bucorvus abyssinicus). Specie africana affine alla precedente.

BUDORCA O TAKIN

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Budorcas taxicolor).

BUFALO ROSSO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Syncerus caffer nanus). Forma forestale del Bufalo cafro, di più modeste dimensioni.

BUNGARO FASCIATO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Bungarus fasciatus). E' un Serpente molto particolarmente diffuso nell'Asia sudorientale. Appartiene alla stessa famiglia dei Cobra e al pari loro è velenosissimo. Avendo però abitudini prettamente notturne, durante il giorno è molto torpido e solo raramente aggredisce chi lo molesta preferendo nascondere la testa sotto le spire. Con l'oscurità diviene invece attivissimo e fulmina le sue vittime, soprattutto altri serpenti, con il suo potente veleno.

BUE MUSCHIATO

Ruminante della tribù degli Ovibovini; (Ovibos moschatus).

BUFAGA AFRICANA

Passeriforme della famiglia degli Oriolidi; (Buphagus africanus). Questo uccelletto dal becco aranciato tipico abitatore della savana africana è divenuto notissimo per la sua abitudine di posarsi sui grandi Ruminanti al pascolo per liberarli dai parassiti che infestano la loro pelle.

BUFALO CAFRO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Syncerus caffer). E' il più grande bovide africano.

BUFALO INDIANO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bubalus bubalus arnee).

C

CAAMA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Alcelaphus caama). Antilope africana.

CACATUA DI LEADBEATER

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi; (Kakatoe leadbeateri).

CACATUA NERO DALLA CODA GIALLA

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi; (Calyptorynchus funereus).

CACATUA DALLA TESTA ROSA

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi; (Kakatoe roseicapilla).

CAGNACCIO

Pesce Condritto dell'ordine dei Selaci (Carcharias ferox). E' un grande Squalo (LT 4 m.) diffuso nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale. Ha il corpo robusto dal muso allungato e il dorso grigio o bruno con macchie nere. Vive preferibilmente in profondità ed è considerato un temibile predatore dotato di grandissima resistenza.

CAIMANO DAGLI OCCHIALI

Rettile dell'ordine dei Coccodrilli; (Caiman crocodylus). Coccodrillo tipico delle acque lente o stagnanti sudamericane.

CALAMARO COMUNE

Mollusco della classe dei Cefalopodi, ordine Decapodi; (Loligo vulgaris), Ha il corpo allungato a siluro con due ampie pinne a vela e la testa tentacolata con due tentacoli più sviluppati degli altri. Diffuso a nord dell'equatore, nel Mediterraneo e nell'Atlantico dove vive in gruppi seguendo i grandi banchi di Pesci.

CALANDRA

Passeraceo della famiglia degli Alaudidi; (Malanocoripha calandra). Simile alla Lodola, ma più grande, vive in tutto il bacino del Mediterraneo e ad Est fino all'Afghanistan e al Turkestan. Frequenta i campi aperti e i territori stepposi che anima col suo canto melodioso. Non differisce per le sue abitudini dalla Lodola comune.

CALANDRO

Passeraceo della famiglia dei Motacillidi; (Anthus campestris). Uccelletto color sabbia diffuso in tutta l'Eurasia temperata, frequenta i terreni aperti e le dune sabbiose.

CALLICEBO ROSSO

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Callicebus cupreus).

CALLIMACO DI GOELDI

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Callimaco goeldii).

CALLIOPE

Passeraceo della famiglia dei Turdini; (Luscinia calliope). Affine all'Usignolo, la Calliope è diffusa nell'Asia nordorientale. La si riconosce facilmente per la gola rosso vivo e le due strisce bianche che partendo dall'occhio le incorniciano la guancia.

CALLISAURO DRACONOIDE

Sauro della famiglia degli Iguanidi; (Callisaurus draconoides). Lunga 8 cm. questa piccola Iguana vive nel Sudovest degli USA frequentando i territori semidesertici di quella regione. Velocissima nella fuga è in grado di usare per correre le sole zampe posteriori.

CALLORINO DELL'ALASKA

Pinnipede della famiglia degli Otaridi; (Callorhinus ursinus). Detto anche Otaria di Pribilof dalle isole dove la popolazione più numerosa passa il periodo estivo.

CALOTE VARIOPINTO

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Calotes versicolor). La lunga coda e il corpo slanciato e compresso lateralmente, caratterizzano queti Agamidi diffusi in tutta l'Asia subtropicale. Il Calote variopinto che ha una colorazione verde con la testa arancio, è in grado, come molti suoi congeneri, di mutare assai rapidamente la propria colorazione in relazione all'ambiente in cui si trova. Vive sugli alberi della macchia aperta, dove si sposta con grande agilità grazie alle sue dita prensili; ciò nonostante non sempre riesce a sfuggire ai Serpenti e ai Falchi di cui è preda abituale.

CAMALEONTE COMUNE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Chamaeleo chamaeleon). Questo piccolo Sauro è famoso in tutto il mondo per la sua capacità di mutare colori e disegni della pelle. Non è il solo ad avere questa possibilità, ma le sue caratteristiche non finiscono qui. E' infatti dotato di occhi sferici protetti da una palpebra squamosa, che può ruotare in tutti i sensi e che sono indipendenti tanto che il Camaleonte può guardare con un occhio in avanti e con l'altro indietro. Le zampe hanno le dita opposte a forma di tenaglia in modo da potersi sostenere con forza ai rami dell'albero in cui dimora, la lingua lunga come tutto il suo corpo è estroflettibile con fulminea rapidità e diventa un mezzo infallibile per la cattura degli insetti di cui si nutre; infine la coda è prensile come una quinta zampa. Il Camaleonte comune è diffuso in tutta la zona meridionale del Mediterraneo, ivi compese l'estremo sud della Spagna e dell'Italia, la Sicilia, le isole meridionali dell'Egeo e la Turchia meridionale; in Arabia lungo le coste del Mar Rosso e sul Golfo Persico e in tutta l'India, con delle sottospecie che differiscono ben poco. Vi sono più di 70 specie di Camaleonti diffuse nel Vecchio Mondo, di cui nomineremo qualcuna delle più caratteristiche.

CAMALEONTE BASILISCO

Diffuso nell'Africa centrale; (Chamaeleo africanus).

CAMALEONTE DEL CAMERUN

Diffuso nell'Africa equatoriale; (Chamaeleo quadricornis).

CAMALEONTE BITENIATO

Caratterizzato da una splendida livrea azzurra ornata di arancio e giallo, vive nell'Africa orientale.

CAMALEONTE DI JAKSON

Caratterizzato da tre escrescenze cornee sul muso, vive nell'Africa orientale.

CAMALEONTE DI FISCHER

Dal lungo corno sul naso usato come arma d'offesa essendo questa specie agile e aggressiva.

CAMMELLO DELLA BATTRIANA

Ruminante della famiglia dei Tilopodi (Camelus ferus bactrianus). E' la forma domestica del Cammello a due gobbe originario dei deserti e degli altipiani dell'Asia centrale. Lo si riconosce facilmente per il folto pelame dalla caratteristica tinta color sabbia bagnata e per le due grandi gobbe vellose che a volte si piegano lateralmente. Non si conosce l'epoca del suo addomesticamento, ma è certo che le tribù dell'Asia centrale lo addomesticavano già prima del quarto secolo a.C. La sua resistenza nei territori desertici e la sua parsimonia nel cibo e soprattutto nell'abbeverata lo rendono l'animale ideale per superare le immense distese desertiche del suo paese d'origine.

CAMMELLO SELVATICO

Ruminante della famiglia dei Tilopodi; (Camelus ferus ferus). E' l'antenato del Cammello di Battriana e ne differisce ben poco. Fu scoperto nel secolo scorso dal famoso esploratore e zoologo Przevalskij nel deserto di Lob-nor e si presume che gli ultimi esemplari di questa specie in declino si trovino in quel deserto e nei deserti di Gobi e di Tacla-Makan.

CAMOSCIO

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Rupicapra rupicapra). Splendido e agilissimo abitatore delle alte montagne.

CANAPIGLIA

Anseriforme della famiglia degli Anatini; (Anas strepera). Diffusa in tutto l'emisfero settentrionale è caratterizzata dalla mancanza dello «specchio alare», e da una colorazione bruna con sfumature verdi. La sua alimentazione è in prevalenza vegetariana e a ciò le vale il becco dotato di particolari lamelle.

CANARINO

Passeriforme della famiglia Fringillidi; (Serinus canaria). Insieme al Verzellino di cui forse è una sottospecie, il Canarino selvatico è l'antenato dei ben noti Canarini gialli ospiti frequenti delle nostre gabbiette. Originario delle Canarie, di Madera e delle Azzorre, oggi è stato immesso in molti altri distretti; ha il petto giallo e il dorso grigio cenere e vive di preferenza sugli eucalipti di dove fa udire il suo canto vario e melodioso.

CANE DI PRATERIA

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi (Cynomys ludovicianus). Tipica Marmotta terricola della prateria nordamericana.

CANE DOMESTICO

Carnivoro della famiglia dei Canidi (Canis familiaris). Non si conosce l'epoca né il modo in cui avvenne questo singolare sodalizio che non ha uguali in natura, né si conosce con esattezza da quale specie selvatica derivi l'amico dell'Uomo. Gli studiosi si sono rivolti ora allo Sciacallo ora ad altri Canidi, ma i recenti studi del Wolf Herre sembrano indicare senza possibilità di errore il Lupo comune come l'unico antenato del Cane domestico. E' certo comunque che questa associazione risale al periodo dei cacciatori preistorici e i primi approcci sono nati da una mutua collaborazione nella caccia. Grandissima è oggi la varietà di razze ottenute per selezione e incroci: forme giganti e forme nane, alcune nate per utilità come i Cani da slitta o i grandi Pastori, altri per sport come i Cani da caccia o da corsa altri ancora per difesa o per diletto. Cani domestici di origine preistorica, poi rinselvatichiti sono il Dingo diffuso in Australia e ivi importato dai primi abitatori provenienti dall'Asia e il Canis familiaris hallstromi della Nuova Guinea.

CANE VIVERRINO

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Nyctereutes procyonoides).

CANGURO GIGANTE GRIGIO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Macropus giganteus). E' il più grande Canguro australiano.

CANGURO GIGANTE ROSSO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Macropus rufus).

CANGURO LEPRE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Lagorchestes leporoides).

CANGURO STRIATO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Lagostrophus fasciatus).

CANNAIOLA

Passeriforme della famiglia dei Silvini; (Acrocephalus scirpaceus). Diffusa in tutta l'Europa temperata e nell'Asia occidentale la Cannaiola è un grazioso uccelletto dal modesto piumaggio marroncino, più chiaro nelle parti inferiori, che frequenta boschetti e canneti nei pressi dei corsi d'acqua e fa udire durante il giorno il suo flebile richiamo. E' un'abile cacciatrice di zanzare e costruisce il suo nido pendulo con materiale minuto e ragnatele.

CANNARECCIONE

Passeriforme della famiglia dei Silvini (Acrocephalus arundinaceus). Un po' più grande della Cannaiola il Cannareccione è distribuito nelle stesse regioni e vive nel medesimo ambiente; trae alimento soprattutto dall'acqua dei torrenti e degli stagni catturando larve di Libellule e di Coleotteri acquatici.

CAPIBARA

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Hydrocoernus hydrocaeris). Uno dei Roditori più imponenti diffuso nel Sudamerica centroorientale.

CAPINERA

Passeriforme della famiglia dei Silvini; (Sylvia atracapilla). Tipico uccelletto abitatore di macchie e cespugli dei nostri giardini.

-^

CAPITONE AZTECO

Piciforme della famiglia dei Capitonidi; (Semnornis frantzii). Ha il piumaggio verde bruno e una fascia nera sulla nuca. Vive nelle foreste umide dell'America centrale tra i 1000 e i 2000 m. mangiando fiori e frutti che coglie col suo grosso becco.

CAPITONE DAL COLLARE

Piciforme della famiglia dei Capitonidi; (Lybius torquatus). Diffuso nelle foreste africane questo capitonide ha un piumaggio particolarmente appariscente con la testa e la gola scarlatta incorniciate da un collare nero, groppone bruno e parti inferiori verde chiaro.

CAPODOGLIO

Cetaceo del sottordine degli Odontoceti; (Physeter catodon). Grande balena odontoceta (LT oltre 20 m.). Diffuso in tutti i mari il Capodoglio è la preda più ambita e più temuta dei cacciatori di Balene. A differenza delle Balene vere è di indole battagliera e usa la sua temibile dentatura contro gli uomini e le loro imbarcazioni. Le sue spoglie sono di gran valore perché in una cavità del suo capo enorme (1/3 della LT), si trova una sostanza oleosa lo «spermaceti» di cui non è ancor chiara la funzione, che opportunamente trattata serve come insostituibile elemento nell'industria dei cosmetici. Inoltre nel suo intestino si trova talvolta una secrezione di origine patologica detta «ambra grigia»; questa sostanza ha grandissimo valore per la preparazione dei profumi. Il grande Capodoglio si nutre quasi esclusivamente di Cefalopodi e particolarmente dei grandissimi Calamari giganti che cattura a grande profondità.

CAPOVACCAIO

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Neophron percnopterus). Stanziale in tutto il bacino del Mediterraneo, nell'Africa centronord e nell'Asia occidentale, il Capovaccaio è uno dei più diffusi Avvoltoi del Vecchio Mondo. Di dimensioni modeste si ciba soprattutto di rifiuti anche a causa della debolezza del suo becco. Le dimensioni dei due sessi sono simili; la testa è nuda, giallastra mentre la livrea bianca e nera ricorda quella delle Cicogne.

CAPPELLACCIA

Passeriforme della famiglia degli Alaudi; (Galerida cristata). Il ciuffo scuro erigibile sulla nuca e il portamento eretto sulle lunghe zampe caratterizzano questa lodola dalla livrea non dissimile alle sue congeneri. Diffusa in tutta l'Eurasia temperata e nell'Africa del Nord escluso il Sahara, la Cappellaccia frequenta volentieri i villaggi e i luoghi abitati, ove si accumulano macerie e detriti in mezzo ai quali trova il suo nutrimento.

CAPRA DEL BEZOAR

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Capra aegagrus). Quasi certamente l'antenato della capra domestica.

CAPRA DELLE NEVI

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Oreamnos americanus). Tipico caprino delle alte montagne del Nord America.

CAPRICORNO DI SUMATRA

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Capricornus sumatraensis). Grande caprino dell'Asla sudorientale (LT 150-180 cm.).

CAPRIOLO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Capreolus capreolus). Popolare cervide dei nostri boschi.

CAPRIOLO PIGARDO O DELLA SIBERIA

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Capreolus pygargus).

CARACAL O LINCE DEL DESERTO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Caracal caracal).

CARACARA

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Polyborus planctus). Tipico Falco americano è diffuso dalle regioni meridionali degli USA, fino alla Terra del Fuoco. Porta un ciuffo nero sull'occipite mentre il resto della livrea è biancastra fittamente barrata di bruno e pure bruno scurissimo sono l'addome e le ali. Il becco è forte, aranciato con il rostro blu e le zampe gialle lunghe e robuste. Vive in piccoli gruppi veleggiando sugli spazi aperti alla ricerca di animali vivi o morti di qualunque specie.

CARASSIO COMUNE

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Cipriniformi; (Carassius carassius). Diffuso in tutta l'Europa vive nelle acque stagnanti o paludose, ricche di vegetazione; ha grande resistenza che gli permette di sprofondarsi nel fango e resistere per più settimane se le acque si prosciugano temporaneamente. La sua alimentazione è costituita da piante acquatiche e da larve di insetti. La sua forma compressa ai lati e quasi discoidale ornata da un'alta pinna dorsale e una notevole pinna anale lo rendono immediatamente riconoscibile.

CARIBU'

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Rangifer tarandus caribou). Renna selvatica americana.

CARPA

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Cipriniformi; (Cyprinus carpio). Tipica abitatrice delle nostre acque interne la Carpa è stata immessa dall'uomo in quasi tutte le parti del mondo; ricerche sui fossili tuttavia hanno confermato che anche nel periodo delle grandi glaciazioni era diffusa in gran parte dell'Europa. E' un pesce tozzo, piuttosto grande dal dorso grigio e i fianchi bruno dorato; è forse il pesce più pescato delle acque interne e certamente il primo in importanza nella piscicultura d'acqua dolce.

CARDELLINO

Passeriforme della famiglia dei Fringillidi; (Carduelis carduelis). Delizioso uccellino dei nostri boschetti e giardini dalla tipica macchiatura rossa e nera sul capo con parti giallo vivo sulle ali.

CARDINALE ROSSO

Passeriforme della famiglia degli Emberizidi; (Cardinalis cardinalis).

CASARCA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Tadorna ferruginea). Diffusa in tutta l'Asia centrale la Casarca è un'Anitra dalle forme tozze di color bruno chiaro con la testa biancastra; è caratteristico il comportamento delle femmine che sono in stato di perenne agitazione e incitano spesso il maschio ad aggredire i conspecifici che si trovino nelle vicinanze.

CASCAVEL

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Crotalus durissus). Diffuso nell'America centrale e meridionale questo crotalo lungo un metro e ottanta è considerato il più pericoloso dei Serpenti a sonagli. Il suo veleno infatti è particolarmente attivo e potente. Vive negli ambienti più disparati, ma raramente nelle foreste umide, nutrendosi di piccoli Roditori e di Uccelli.

CASTORO EUROPEO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Castor fiber). Caratteristico abitatore dei fiumi dell'Europa centrosettentrionale, costruttore delle celebri dighe.

CASTORO CANADESE

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Castor fiber canadensis). Specie americana affine alla precedente.

CASUARIO

Uccello dell'ordine degli Struzioniformi; (Casuarius casuarius). E' il più grande Struzioniforme dopo lo Struzzo africano, caratteristico per gli splendidi colori del capo e del collo e per l'elmo corneo che porta sulla sommità della testa.

CATTA

Proscimmia della famiglia dei Lemuridi; (Lemur catta). Diffuso nel Madagascar meridionale il Catta evita le zone boscose preferendo i territori montani e rocciosi. Il musetto volpino macchiato di bianco e nero e la grande e lunghissima coda ad anelli rendono questo Lemuride inconfondibile.

CAVALIER D'ITALIA

Caradriiforme della famiglia dei Recurvirostridi; (Himantopus himantopus). Simile a una piccola Cicogna dalle zampe lunghissime il Cavalier d'Italia è diffuso in tutto il mondo; la razza europea vive soprattutto nel bacino del Mediterraneo frequentando paludi, stagni, campi di riso, e tutti quei territori che si trovano vicino all'acqua. In questo ambiente il suo lungo becco diritto, e le sue zampe altissime hanno buon giuoco e gli permettono di ricercare la fauna limicola di cui si nutre.

CAVALLETTA DEL DESERTO

Artropode dell'ordine degli Ortotteroidei; (Schistocerca peregrina). Specie gregaria piuttosto grande diffusa nel Nordafrica e nell'Asia occidentale; compie grandi migrazioni in stormi immensi, talvolta di decine di milioni di individui spingendosi anche in Europa e distruggendo tutto ciò che di vegetale incontra nel suo passaggio.

CAVALLO DI PRZEVALSKIJ

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus przevalskii). E' l'unico Cavallo selvaggio esistente; vive nelle steppe dell'Asia centrale dove è ormai raro.

CAVALLO DOMESTICO

Perissodattilo della famigia degli Equidi; (Equus przewalskii caballus). Si presume che il Cavallo sia stato addomesticato per la prima volta nell'Asia centrale od occidentale; è certo che nel quinto millennio a.C. erano già noti cavalli allo stato domestico a Susa e in Cina. Oggi le razze domestiche sono innumerevoli e di forme e dimensioni disparate, che poco ricordano i loro progenitori. Presumibilmente hanno concorso alla formazione delle varie razze tutte le forme selvatiche e cioè le due sottospecie dei Tarpan e il Przewalskij. Celebri razze domestiche da cui si originano decine di altre razze, sono il Cavallo Arabo, discendente del Tarpan, lo Shetland pony, il Purosangue inglese, il gigantesco Yorkshire e il Cavallo della Camargue che vive allo stato brado ed ha molte caratteristiche del Cavallo selvaggio.

CAVALLUCCIO DI MARE

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Gasterosteiformi; (Hippocampus hippocampus). I notissimi Ippocampi dalla testa equina e il corpo verticale terminante in una coda a punto interrogativo rovesciato, vivono nei fondali sabbiosi del Mediterraneo dove trovano i piccoli Crostacei di cui si nutrono. Talvolta si attaccano con la coda alle Alghe e si lasciano trasportare dalla corrente compiendo delle vere migrazioni. Purtroppo oggi è invalsa la moda di essiccarli e venderli come curiosità e in molte zone sono divenuti rari.

CAVEDANO

Pesce teleosteo dell'ordine dei Ciprinidi; (Leuciscus cephalus). Lungo anche 60 cm, il Cavedano è uno dei più noti rappresentanti della fauna ittica dei fiumi europei. La colorazione è grigiobruna, con grandi scaglie disposte serialmente sul corpo slanciato, pinne ben evidenziate, brune dorsalmente e rossicce le rimanenti; sui fianchi gli esemplari più vecchi hanno riflessi dorati. Conduce un'esistenza solitaria salvo che nel periodo della riproduzione, cacciando piccoli Pesci e Insetti. Nel periodo della deposizione delle uova che va da aprile a giugno, i maschi presentano una caratteristica eruzione cutanea; le uova vengono deposte sul fondo tra i ciottoli o sulla sabbia silicea; i giovani si riuniscono in piccoli banchi e si nutrono di larve e di Insetti che talvolta catturano al volo. Questa specie è attivamente pescata ed è molto apprezzata per la qualità delle carni.

CAVOLAIA MAGGIORE

Lepidottero della famiglia dei Pieridi; (Pieris brassicae). Una delle farfalle più comuni dei nostri paesi; diffusa in tutta l'Europa temperata ha una colorazione bianca con la punta delle ali macchiata di nero. Le sue larve infestano le più disparate varietà di cavolo di cui si nutrono.

CEBO CAPPUCCINO

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Cebus capucinus). Una delle più diffuse scimmie del Nuovo Mondo. Il nome indigeno di questo grazioso Cebide dalla faccia bianca è Sapajù.

CEFALOFO DEI BOSCHI

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Cephalophus sylvicultor). Piccola Antilope delle foreste umide centroafricane.

CEFALOFO DORSALE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Cephalophus dorsalis).

CEFALOFO NERO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Cephalophus niger).

CEFALOFO ZEBRA O DI DORIA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Cephalophus zebra).

CERAMBICE DELLA QUERCIA

Coleottero della famiglia dei Cerambicidi; (Cerambyx cerdo). Grande coleottero di forma allungata, bruno ramato, caratterizzato dal grande sviluppo delle antenne. Può raggiungere i 5 cm. di lunghezza antenne escluse, e queste sono assai più lunghe del coreo. Vive sui tronchi delle querce ed è attivo soprattutto di notte. Le sue larve scavano lunghe gallerie nei tronchi e vivono all'interno di queste.

CERASTE CORNUTA

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Cerastes cerastes). Detto anche Vipera delle sabbie questo viperide diffuso nel Sahara e zone circostanti, si è specializzato nella deambulazione sulla sabbia in modo caratteristico: procede infatti avanzando lateralmente con un movimento ondulatorio che la fa muovere con rapidità su terreni altrimenti impraticabili. Di giorno la Ceraste resta sepolta nella sabbia da cui affiorano solamente i suoi occhi sporgenti e i cornetti che porta sul muso; la notte diviene attiva e si dà alla caccia di Roditori e piccoli Sauri.

CERCOLETTO

Carnivoro della famiglia dei Procionidi; (Potus flavus). Piccolo carnivoro sudamericano caratteristico per la sua coda prensile alla quale spesso affida l'intero peso del corpo. Dai nativi è chiamato Kinkaju.

CERCOPITECO DI BRAZZA

Scimmia catarrina della famiglia dei Cercopitecidi; (Cercopithecus neglectus).

CERCOPITECO MONA

Scimmia catarrina della famiglia dei Cercopitecidi; (Cercopithecus mona).

CEREOPSIDE

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Cereopsis novaehollandiae). Grossa anitra australiana dalla livrea biancogrigia e dalle forme robuste.

CERNIA COMUNE

Pesce teleosteo dell'ordine dei Perciformi; (Epinephelus guaza). Diffusa nel Mediterraneo, questa Cernia dalla colorazione bruna con macchie giallastre, costituisce una delle prede più ambite dai cacciatori subacquei. Può raggiungere il metro e mezzo di lunghezza e pesare oltre 60 Kg. Vive sui fondali rocciosi a profondità variabili tra i 10 e i 120 m.

CERVICAPRA REDUNCA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Redunca redunca).

CERVO A CODA BIANCA DELLA VIRGINIA

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Odocoileus virginianus).

CERVO BERBERO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus elaphus barbarus).

CERVO DALLA CODA NERA

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Olocoileus hemionus).

CERVO DEL KASHMIR

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus elaphus affinis).

CERVO DELLE PALUDI

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Odocoileus dichotomus).

CERVO DELLE PAMPAS

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Odocoileus bezoarticus).

CERVO DI PADRE DAVID

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Elaphorus davidianus). Raro cervide dell'Estremo Oriente oggi probabilmente scomparso.

CERVO MULO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Odocoileus hemionus).

CERVO NOBILE

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus elaphus). Il più bello e tipico Cervo europeo.

CERVO POMELLATO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Axis axis).

CERVO PORCINO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Axis hyelaphus).

CERVO SHOU

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus wallichi).

CERVO VOLANTE

Coleottero della famiglia dei Lucanidi; (Lucanus cervus). Si tratta del maggior Coleottero europeo raggiungendo talvolta gli 8 cm. di lunghezza. E' caratterizzato da due enormi mandibole, presenti solo nel maschio, a forma di corna di cervo, a cui deve il suo nome. La femmina ha mandibole di modesto sviluppo. Si nutre di linfa e succhi vegetali e vola di preferenza sul far della sera con un volo caratteristico, tenendo il pesante corpo quasi verticalmente. Spesso i maschi si combattono tra loro impiegando le loro «corna» e la loro forza eccezionale.

CERVONE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Elaphe quatuorlineata). E' uno dei serpenti europei più grandi.

CESENA

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Turdus pilaris).

CETONIA

Coleottero della famiglia degli Scarabeidi; (Cetonia aurata). Notissimo scarabeo diffuso nel bacino del Mediterraneo; si distingue per la vistosa colorazione di solito verde brillante con riflessi ramati e dorati, ma che può essere verde scuro o compiutamente azzurro metallico. Vive sulle rose e sulle peonie che danneggia sensibilmente nutrendosene.

CHETODONTE AURIGA

Pesce Teleosteo dell'ordine dei Perciformi; (Chaetodon auriga). Diffuso in tutti i mari tropicali, questo Chetodontide, si distingue, come del resto i suoi congeneri, per la bellezza della sua livrea con toni di giallo oro e barre nere, e per le sue forme caratteristiche del genere, sviluppate in altezza e compresse ai lati, muso appuntito e pinne dorsali e anali assai sviluppate.

CHIMERA MOSTRUOSA

Pesce Condritto della sottoclasse degli Olocefali; (Chimaera monstruosa). Specie diffusa nell'Atlantico orientale e nel Mediterraneo ha una lunghezza di circa 1,5 m. Il suo corpo affusolato è grigio-argento marezzato di scuro; sul dorso porta una pinna alta e stretta armata d'un aculeo molto velenoso che la rende pericolosa anche durante la pesca.

CHINCHILLA REALE

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Chinchilla chinchilla). Piccolo roditore diffuso sulle Ande, ricercatissimo per la sua meravigliosa pelliccia.

CHINCHILLONE DEL PERU'

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Lagidium peruanum). Affine alla specie precedente.

CHIOCCIOLA COMUNE

Mollusco Gasteropode della famiglia degli Elicidi; (Helix pomatia). Nota in tutta Europa la Chiocciola dal guscio delicato e dai cornetti retrattili vive nei prati, negli orti e nei giardini, cibandosi di germogli e foglie e arrecando qualche danno alle culture. Col sopraggiungere della cattiva stagione si interra nella terra soffice e chiude il suo guscio con un opercolo. Da tempo immemorabile questo Gasteropode è considerato una vera ghiottoneria ed è quindi molto ricercato.

CHIRU

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Pantholops hodgsoni).

CHIURLO MAGGIORE

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Numenius arquata). Diffuso in un ampio territorio che comprende l'Europa centromeridionale e l'Asia centrale, in seno al quale compie le sue migrazioni, il Chiurlo si distingue per il suo lungo becco falciforme e per le lunghissime zampe. Preferisce i luoghi legati all'acqua come paludi o pianure acquitrinose dove trova più facilmente il cibo preferito. In aprile il Chiurlo nidifica e la costruzione del nido spetta al maschio mentre la cura della prole è a carico della coppia che segue i piccoli assiduamente.

CHIURLO PICCOLO

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Numenius phaeopus). Affine alla specie precedente, ma più piccolo, ha una distribuzione più nordica e limitata al Nordest dell'Europa e alla Siberia nordorientale. I suoi costumi non differiscono molto dai suoi congeneri.

CHIURLOTTELLO

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Numenius tenuirostris). Ha dimensioni medie, becco sottile e volo più rapido. Vive nella Siberia occidentale portandosi talvolta nel Centroeuropa.

CROTOGALE

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Chrotogale owstoni). E' una specie del gruppo delle Civette delle palme.

CICOGNA BIANCA

Ciconiforme della famiglia dei Ciconiidi; (Ciconia ciconia). Celebre trampoliere dal piumaggio bianco e nero e dalle lunghe zampe rosse.

CIGNO NERO

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Cygnus atratus). Uccello emblematico dell'Australia.

CIGNO REALE

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Cygnus olor). E' il più noto degli anseriformi, protagonista di innumerevoli saghe e leggende. Diffuso in moltissimi laghi e corsi d'acqua europei è ormai una forma quasi completamente domestica. Il portamento nobile, il piumaggio candido, il becco alto e aranciato con la caratteristica formazione nera alla base, rendono il Cigno inconfondibile e ammirato ospite di parchi e giardini.

CIGNO SELVATICO

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Cygnus cygnus). Distribuito più a nord della specie precedente, e in tutta l'Asia boreale il Cigno selvatico ha un aspetto molto simile al suo congenere maggiore, ma ha un portamento meno elegante; lo si riconosce per il becco privo di escrescenze e per il collo che tiene in posizione verticale.

CINCIA BICOLORE

Passeriforme della famiglia dei Paridi; (Parus bicolor).

CINCIA COL CIUFFO

Passeriforme della famiglia dei Paridi; (Parus cristatus). Piccola Cincia europea dal piumaggio poco appariscente, ma inconfondibile per il suo ciuffetto brizzolato che si erge sulla sommità della testa. Vive di preferenza nelle pinete, ma anche nei parchi dove ci sia qualche conifera. Il suo nido a sacchetto è caldissimo, rivestito di lanugine e muschio, e viene preparato all'inizio di aprile, nascosto nella cavità degli alberi marci o nelle cataste di legname.

CINCIA MORA

Passeriforme della famiglia dei Paridi; (Parus ater). Ha una macchiatura simile alla Cinciallegra, ma senza i toni gialli e azzurri di quest'ultima. Anch'essa vive di preferenza nei boschi di conifere, dove nidifica ancor prima della specie precedente da cui non si discosta molto per abitudini.

CINCIALLEGRA

Passeriforme della famiglia dei Paridi; (Parus major). E' il rappresentante più noto e tipico della famiglia, diffuso in Europa soprattutto nei boschi di latifoglie.

CINCIARELLA

Passeriforme della famiglia dei Paridi; (Parus caeruleus). E' forse la più graziosa del gruppo, con la testa celeste listata di nero, le guance bianche e il resto giallo e verdolino e le ali celesti. Vive nelle foreste di latifoglie dando la preferenza alle querce dove conduce un'esistenza vivacissima.

CINGHIALE COMUNE

Artiodattilo della famiglia dei Suidi; (Sus scrofa). Grande Suide selvatico diffuso nel bacino Mediterraneo e nell'Europa centroorientale.

CINGHIALE DELL'INDIA

Artiodattilo della famiglia dei Suidi; (Sus scrofa cristatus).

CINOPITECO NERO

Scimmia catarrina della famiglia dei Cercopitecidi; (Cynopitecus niger).

CIPMUNK DEL COLORADO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Tamias quadrivittatus).

CITELLO ANTILOPE

Roditore dalla famiglla degli Sciuromorfi; (Citellus leucurus).

CITELLO COMUNE

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Citellus citellus).

CITELLO DALLE TREDICI LINEE

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Citellus tridecemlineatus).

CITELLO DI FRANKLIN

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Citellus franklinii).

CITELLO DAL MANTELLO DORATO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Citellus lateralis).

CITELLO SPILOSOMA

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Citellus spilosoma).

CIUFFOLOTTO

Passeriforme della famiglia dei Fringillidi; (Pyrrula pyrrula).

CIVETTA CAPOGROSSO

Strigiforme della famiglia degli Strigidi; (Aegolius funereus). Diffusa nelle foreste europee e sulle Alpi, sceglie il suo rifugio nelle cavità dei vecchi tronchi scavati dai Picchi neri; nelle notti serene i maschi cantano quasi senza interruzione; e divengono silenziosi solo mentre cacciano. Il loro peggior nemico è la Martora che frequenta lo stesso ambiente; per questo se si gratta la base di un tronco dove si è rifugiata una Civetta capogrosso, apparirà immediatamente la grossa testa dal disco facciale rotondo, allarmata dal rumore che potrebbe essere prodotto dall'arrampicata del temuto Mustelide.

CIVETTA COMUNE

Strigiforme della famiglia degli Strigidi; (Athene noctua). E' il più comune dei nostri Uccelli notturni.

CIVETTA DELLE NEVI

Strigiforme della famiglia degli Strigidi; (Nyctea scandiaca). Grande predone boreale dal candido piumaggio.

CIVETTA DELLE PALME A TRE STRISCE

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Artogalidia trivirgata).

CIVETTA DELLE PALME COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Paradoxurus hermaphroditus).

CIVETTA DELLE PALME MASCHERATA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Paguma larvata).

CIVETTA INDIANA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Viverra zibetha).

CIVETTA LONTRA

Carnivoro della famigiia dei Viverridi; (Cynogale bennettii).

CLAMIDOFORO TRONCATO

Mammifero dell'ordine degli Xenartri; (Chlamyphorus truncatus). Piccolissimo Armadillo (LT 12-15 cm.), diffuso nelle Pampas argentine e boliviane a ridosso delle Ande. Deve il suo nome alla corazza che ricopre il suo corpo superiormente e termina tronca all'altezza della minuscola coda. Nella provincia di Mendoza, centro della sua area di diffusione era ricercatissimo e venerato dai nativi che lo allevavano con ogni cura e lo imbalsamavano alla sua morte.

CNEMIDOFORO DALLE SETTE LINEE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Cnemidophorus uneppei). Questo teiide variopinto diffuso dal Mexico alla Costa Rica è caratterizzato dall'azzurro della gola, dei fianchi macchiati e dalla linea rossa che lo solca lateralmente. Preferisce gli spazi aperti e soleggiati ed è velocissimo nella fuga se avvista un eventuale nemico.

COATIO NASUA

Carnivoro della famiglia dei Procionidi; (Nasua nasua).

COBO DALL'ELLISSE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Kobus ellipsiprymnus).

COBO DEFASSA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Kobus defassa).

COBRA COMUNE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Naja haje).

COBRA DAGLI OCCHIALI

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Naja naja).

COBRA REALE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Ophiophagus hannah). E' il più grande e il più aggressivo dei Cobra: in casi eccezionali può raggiungere i 5 m.

COCCINELLA DAI 7 PUNTI

Coleottero della famiglia dei Coccinellidi; (Coccinella septempunctata). Diffusa in tutta Europa la Coccinella dai 7 punti è conosciutissima e molto popolare; il suo piccolo corpo emisferico rosso scarlatto macchiato di pallini neri la fa riconoscere a prima vista. Vive sulle rose e sulle altre piante dove può ricercare gli Afidi di cui si nutre.

COCCODRILLO DEL NILO

Rettile dell'ordine dei Coccodrilli; (Crocodylus niloticus). E' uno dei più grandi Coccodrilli; diffuso una volta in tutta l'Africa, oggi a causa della caccia di cui è oggetto è diventato raro.

COCCODRILLO MARINO

Rettile dell'ordine dei Coccodrilli; (Crocodylus porosus).

CODA AD ANELLO STRIATO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Pseudocheirus archeri).

CODIROSSO COMUNE

Passeriforme della famiglia dei Turdini; (Phoenicurus phoenicurus). Diffuso dall'Europa occidentale alla Siberia centrale, il Codirosso vive nei boschi radi e nei parchi dando la caccia agli Insetti in volo, alle larve, ai Ragni. Il suo canto è vario e a volte imita altri Uccelli.

CODIROSSO SPAZZACAMINO

Passeriforme della famiglia dei Turdini; (Poenicurus ochruros). Questo Codirosso dai colori scuri è diffuso sulle regioni montuose europee del Medio Oriente, fino all'Himalaia. Lo si incontra in regioni sassose e impervie, fino a 3000 mt. d'altezza; nidifica di solito tra le rocce o in vecchi muri accumulando nelle cavità un voluminoso mucchio di fili d'erba.

CODIROSSONE

Passeriforme della famiglia dei Turdini; (Monticola saxatilis). Di struttura simile a un tordo il Codirossone si riconosce anche per il colore azzurro spento della testa e del dorso e per il vivace color ruggine delle parti inferiori. Ama starsene di vedetta su un sasso o una rupe dominante il suo territorio roccioso arido e solatio; si spinge sui monti fino a 2700 mt. dove caccia ogni sorta d'Insetti.

CODONE

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anas acuta). Caratterizzato dalle lunghe penne caudali a cui deve il nome, il Codone ha una bellissima livrea con toni di grigio, bianco e riflessi verde metallico; il capo è porporino, il collo molto elegante e sinuoso, bianco. Nidifica nelle zone temperate dell'Europa, Asia e Nordamerica. La sottospecie asiatica arriva a sorvolare l'Himalaia.

COENDOU DALLA CODA PRENSILE

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Coendou prehensilis). Piccolo Istrice arboricolo diffuso nell'America centromeridionale.

COGIA

Cetaceo Odontoceto della famiglia dei Fiseteridi; (kogia breviceps). Affine al Capodoglio, ma molto più piccolo (LT 3-4 mt.), il Cogia è diffuso in tutti i mari pur non essendo mai frequente. Non si conosce assolutamente nulla delle sue abitudini.

COLIBRÌ DAL BECCO A SPADA

Trochiliforme della famiglia dei Trochilidi o Colibrì; (Ensifera ensifera).

COLIBRÌ DALLA GOLA RUBINO

Trochiliforme della famiglia dei Trochilidi o Colibri; (Archilochus colubris).

COLIBRÌ SAFFO

Trochiliforme della famiglia dei Trochilidi o Colibrì; (Lesbia sparganura).

COLIBRÌ TOPAZIO

Trochiliforme della famiglia dei Trochilidi o Colibrì; (Topaza pella).

COLOMBA CORONATA DI VITTORIA

Columbiforme della famiglia dei Gurini; (Coura cristata). Grande Columbiforme diffuso in Nuova Guinea.

COLOMBA MIGRATRICE

Columbiforme della famiglia dei Columbini; (Ectopistes migratorius). Diffusa un tempo in tutti gli Stati Uniti centro occidentali, questa colomba che migrava a milioni di individui oscurando il cielo per intere giornate durante i suoi spostamenti, è stata sterminata dai coloni bianchi americani, facilitati dalla straordinaria concentrazione di capi durante le migrazioni e dalla spossatezza raggiunta quando si posavano. Al termine di queste stragi, non essendo possibile utilizzare tutte le Colombe uccise, venivano condotti branchi di Maiali per ripulire la zona dai cadaveri. Questo grazioso Uccello aveva la coda molto lunga e appuntita, la testa e il dorso grigiobruno con riflessi verdi e le parti inferiori rosso ruggine. L'ultimo esemplare morì nel 1914 in cattività.

COLOMBACCIO

Columbiforme della famiglia dei Columbini; (Columba palumbus). Vive nelle foreste europee e dell'Asia occidentale e sulle montagne del Nordafrica. Ha toni brunoverdastri sul dorso e sulle ali e porporini sul capo e sul petto e una macchia bianca su ciascun lato del collo che lo rende riconoscibile a prima vista. Si ciba di frutti e granaglie, ghiande, noci, nocciole, grano e anche foglioline fresche. Trova il suo cibo soprattutto a terra, ma è comunque un buon volatore e compie notevoli migrazioni biannualmente.

COLUBRO DI ESCULAPIO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Elaphe longissima). E' il colubro più famoso; anche nell'antichità classica era noto e venerato come emblema del grande medico Esculapio e per questo imporbato dalla Grecia in varie regioni. Oggi è diffuso in tutto il Bacino Mediterraneo e nell'Europa temperata. E' grande (LT fino a 200 cm.) e di colore variabile da giallo bruno a nerastro; si nutre di Roditori, piccoli Insettivori, Uccelli, che cattura sia a terra sia sugli alberi dove si muove con grandissima agilità.

COLUBRO LACERTINO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Malpolon monspessulanus).

COLUBRO LEOPARDINO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Elaphe situla).

COLUBRO SCALARE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Elaphe scalaris).

CONDOR DELLE ANDE

Falconiforme della famiglia dei Catartidi; (Voltur gryphus). Grandissimo Avvoltoio tipico delle alte montagne andine, (AA 290 cm.).

CONIGLIO SELVATICO

Lagomorfo della famiglia dei Leporidi; (Oryctolagus cunuculus).

CONURO DAL VENTRE ROSSO

Uccello dell'ordine degli Psittaciformi; (Pyrrura frontalis). Pappagallo amazzonico diffuso a sud del Brasile e caratterizzato dalla livrea variopinta. Ha gli stessi costumi degli Inseparabili.

CORALLO ROSSO

Celenterato dell'ordine dei Gorgonari; (Corallium rubrum). Questo Celenterato a forma di piccolo polipo, vive in colonie dove il suo esoscheletro forma dei banchi talvolta enormi come le barriere coralline del Pacifico. La specie diffusa nel Mediterraneo è conosciuta fin dall'età preistorica e i suoi rametti rosso vivo sono stati impiegati in gioielleria fin dalla più remota antichità.

CORMORANO COMUNE

Pelecaniforme della famiglia dei Falacrocoracidi; (Phalacrocorax carbo). Ha una grande distribuzione che va dal bacino del Mediterraneo all'Asia centrale e sudorientale, all'Australia. Il cormorano è un Uccello strettamente legato all'ambiente acquatico soprattutto marino. Si nutre di Pesci che cattura con grande abilità tuffandosi e immergendosi anche per qualche metro.

CORNACCHIA GRIGIA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Corvus corone cornix). Diffuso dall'Europa centrale agli Urali. Sono Corvidi che non temono il freddo e a volte è possibile vederne degli stormi sulla campagna innevata; tuttavia alcuni gruppi nella fredda stagione migrano al sud. La livrea della Cornacchia grigia è color caffellatte con la testa e le ali nere e la si riconosce facilmente; si ciba di semi di piantine, di frutti, ma anche di piccoli animali e carogne.

CORNACCHIA NERA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Cornix corone). Affine alla precedente ha un'area di diffusione più vasta e si spinge più a Nord.

CORONELLA AUSTRIACA

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Coronella austriaca). Diffusa in Europa, dalla Francia fino al Caucaso, la Coronella è un colubro non molto grande (LT 75 cm.); ha il capo ovale e le pupille rotonde, colorazione bruna con macchie scure spesso a zig zag a causa delle quali viene spesso confusa con il Marasso e uccisa sebbene sia perfettamente innocua.

CORRIERE GROSSO

Caradriiforme della famiglia dei Caradriidi; (Charadrius hiaticula). E' un uccello delle coste e nidifica due volte l'anno sulle rive sabbiose; ha il piumaggio bianco e bruno con una caratteristica barra nera dal becco alla nuca e un collarino pure scuro. Vive nel nord dell'Eurasia cibandosi degli animaletti che può rinvenire sulle spiagge.

CORRIONE BIONDO

Caradriiforme della famiglia dei Glareolidi; (Cursorius cursor). Le lunghe zampe, il corpo color sabbia, la barra nera dall'occhio alla nuca, caratterizzano questo Cursoride diffuso nell'Africa centrosettentrionale; vive nelle zone aperte, aride e prive di alberi, cibandosi di Insetti che insegue correndo velocemente sul terreno.

CORVO COMUNE

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Corvus frugileus). Diffuso dall'Europa occidentale all'Asia centrale, è uno dei Corvidi più comuni; considerato dannoso all'agricoltura si è rivelato viceversa utilissimo in quanto la sua alimentazione è costituita soprattutto di chiocciole e piccoli roditori e solo in misura ridotta di prodotti agricoli.

CORVO IMPERIALE

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Corvus corax). E' la specie più grande e più diffusa; l'America del Nord, l'intera Europa e tutta l'Asia centronord sono popolati dal Corvo Imperiale. La sua dieta è onnivora e la sua indole piuttosto battagliera al punto da attaccare con successo più di un Rapace.

COTURNICE

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Alectoris graeca). Una delle più belle Pernici diffuse nei nostri paesi. Diffuse nelle zone montagnose, le Coturnici sono tipici Uccelli stanziali, cioè non abbandonano mai se non ne sono costretti ii loro territorio. Vivono nei boschi radi o nelle zone brulle tra rocce ed erba, nutrendosi di granaglie e piccoli rettili. Il loro piumaggio elegante e soprattutto le loro carni squisite ne fanno una delle più frequenti vittime dei cacciatori.

COUPREY

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bos Sauveli).

COYOTE

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Canis latrans).

CRICETO MIGRATORIO

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Cricetulus migratorius).

CRISOCIONE

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Chrysocyon brachyurus).

CROCIDURA DEI GIARDINI

Insettivoro della famiglia dei Soricidi; (Crocidura suaveolens). Diffuso in tutta l'Europa temperata, questo piccolo Toporagno (LT. 5,5-7,5 cm.), vive nei parchi e nei boschi asciutti dimorando in tane scavate tra le radici dei vecchi alberi. E' di abitudini notturne e per questo è difficile incontrarlo.

CROCERE DELLE PINETE

Passeriforme della famiglia dei Fringillidi; (Loxia pytyopsittacus). Fringillide tipico delle foreste di conifere dell'Europa e dell'Asia centronord, ha un becco robusto col quale riesce ad aprire le pigne e ad estrarne i frutti di cui si ciba. La sua livrea dai toni rossi e il suo becco potente lo rendono inconfondibile.

CROTALO DIAMANTINO

Rettile della famiglia degli Ofidi; (Crotalus adamanteus).

CROTALO MUTO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Lachesis mutus).

CRUZEIRO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Bothrops alternatus).

CUCULO AMERICANO

Cuculiforme della famiglia dei Cuculidi; (Coccyzus americanus).

CUCULO COMUNE

Cuculiforme della famiglia dei Cuculidi.

CUCULO DAL CIUFFO INDIANO

Cuculiforme della famiglia dei Cuculidi; (Clamator coromandus).

CUCULO FAGIANO DALLO SPERONE

Cuculiforme della famiglia dei Cuculidi; (Centropus phasianinus).

CUDU' MAGGIORE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Tragelaphus strepsicorus).

CUDU' MINORE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Tragelaphus imberbis).

CULBIANCO

Passeriforme della famiglia dei Turdini; (Oenanthe cenanthe). Il dorso grigio, le parti inferiori chiare, la striscia ruggine sull'occhio rendono inconfondibile questo Turdino che sverna nelle savane africane e risale a primavera spandendosi a ventaglio per tutta l'Europa fino alla Siberia e l'Alaska. Vive nelle zone aperte e sassose, sulle pietraie e sulle dune dove caccia Insetti d'ogni tipo; sono caratteristiche le sue «riverenze» che compie mentre è intento alla ricerca del cibo: in questo fare mette in mostra il posteriore bianco e a ciò deve il suo nome.

CUON ALPINO

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Cuon alpinus).

CUTRETTOLA

Passeriforme della famiglia dei Motacillidi; (Motacilla flava). Caratterizzata dalle parti inferiori gialle brillanti, la Cutrettola vive in tutta l'Eurasia andando a svernare nell'Africa tropicale. Predilige i prati e i pascoli, ma anche i boschetti ai margini dei campi; è vivacissima, sempre in movimento alla ricerca di Libellule e altri Insetti. I maschi sono molto battaglieri nella difesa del proprio territorio e nella conquista della femmina e si azzuffano violentemente in un arruffio di penne svolazzando avvinghiati l'uno all'altro.

-^

D

DAINO COMUNE

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Dama dama). E' il più elegante cervide europeo ospite soprattutto di parchi e riserve.

DAMA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazzella dama).

DAMALISCO KORRIGUM

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Damaliscus lunatus korrigum).

DAMIGELLA DI NUMIDIA

Gruiforme della famiglia dei Gruidi; (Anthropoides virgo). E' la specie di Gru più piccola e più graziosa; nidifica nelle steppe dell'URSS e della Siberia orientale e nell'Africa nordoccidentale. La sua elegante livrea bianca superiormente, grigia scura nelle parti inferiori con due ciuffetti candidi ai lati delle guance, la distinguono da ogni altra Gru.

DASICERCO DALLA CODA CRESTATA

Marsupiale della famiglia dei Dasiuridi; (Dasycercus cristicauda).

DASIURO GIGANTE

Marsupiale della famiglia dei Dasiuridi; (Dasyurus maculatus).

DASIURO MACCHIATO

Marsupiale della famiglia dei Dasiuridi; (Dasyurus quoll).

DASIURO NANO

Marsupiale della famiglia dei Dasiuridi; (Satanellus hallucatus).

DELFINATTERO BIANCO O BELUGA

Cetaceo Odontoceto della famiglia dei Monodontidi; (Delphinapterus leucas).

DELFINO COMUNE

Cetaceo odontoceto della famiglia dei Delfinidi; (Delphinus delphis). Notissimo fin dall'antichità questo Odontoceto ha una diffusione vastissima, ma è nel Mediterraneo che lo si incontra più facilmente. Vive in branchi talvolta numerosissimi mostrandosi spesso in superficie con salti prodigiosi fuor d'acqua; la sua indole festosa si manifesta in giuochi e danze sull'elemento liquido o seguendo e precedendo le imbarcazioni. Dotato di grande intelligenza il Delfino ha una intensa vita sociale e spesso aiuta in modo efficace i compagni feriti o in difficoltà. Ha ottimi rapporti con l'Uomo, ma data la sua mole (LT 2,5 mt.) non è consigliabile irritarlo; in ogni caso il suo carattere è pacifico e si citano casi di salvataggio da parte dei Delfini di bagnanti in difficoltà.

DENDROBATE DORATO

Anfibio dell'ordine degli Anuri; (Dendrobates auratus). Diffuso nell'America centrale questo Anuro è caratterizzato come i suoi congeneri dalla cute velenosissima. Gli Indios lo catturano infilzandolo con una scheggia di legno e lo arrostiscono per far colare il veleno con cui cospargono le punte delle frecce. Una Scimmia o un Uccello colpito da una freccia così preparata resta fulmineamente paralizzato. Il Dendrobate vive nelle foreste vergini sulle piante a diretto contatto con l'acqua.

DENDROLAGO DI BENNETT

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Dendrolagus bennettii).

DENDROLAGO DI LUMHOITZ

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Dendrolagus lumholtzi).

DENDROLAGO DI MATSCHIE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Dendrolagus matschiei).

DENDROLAGO URSINO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Dendrilagus ursinus).

DESMAN MUSCHIATO

Insettivoro della famiglia dei Talpidi; (Desmana moschata).

DIAMANTE DALLA CODA LUNGA

Passeriformi della famiglia degli astrildidi; (Poephila acuticauda).

DIAMANTE DI GOULD

Passeriforme della famiglia degli astrildidi; (Poephila gouldiae).

DIAMANTE PICCHIETTATO

Passeriforme della famiglia degli Astrildidi; (Stagonopleura guttata).

DIAVOLO ORSINO

Marsupiale della famiglia dei Dasiuridi; (Sarcophilus harrisii).

DICH-DICH

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Madoqua saltiana). Graziosissima Gazzella africana.

DIPLOGALE

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Diplogale hosei).

DODO

Columbiforme della famiglia dei Rafidi; (Raphus cucullatus). Questi grossi Uccelli inetti al volo (la loro dimensione era pressappoco quella di un cigno), e la cui classificazione è tuttora incerta, sono stati sterminati dall'Uomo. Diffusi nell'Isola Mauritius, con una sottospecie, il Solitario (Pezophas solitaria) nell'Isola Rodriguez, erano caratterizzati da un grosso becco acuminato come quello di un Rapace e forti zampe da corridori; il corpo era tozzo, coperto di piumino bruno e le ali atrofizzate. Le stragi indiscriminate e l'introduzione nell'isola di Cani e Maiali, portò rapidamente all'estinzione questo Rafide scoperto ai primi del 1600 e scomparso verso la metà del XVIII secolo.

DONNOLA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela nivalis).

DONNOLA DAL DORSO STRIATO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela strigidora).

DONNOLA DAL VENTRE GIALLO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela kathiah).

DONNOLA DALLA CODA LUNGA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela frenata).

DONNOLA DEGLI ALTAI

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela altaica).

DONNOLA PIGMEA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela nivalis rixosa).

DONNOLA SIBERIANA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela sibirica).

DORCOPSIS DI MACLEAY

Marsupiaie della famiglia dei Macropodidi; (Dorcopsis Macleayi).

DRAGO DI KOMODO

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Varanus komodensis). Grandissimo Varano, forse il più grande dei Sauri viventi diffuso nell'isola di Komodo e in altre isolette vicine.

DRAGO VOLANTE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Draco volans). Si tratta di piccoli Agamidi (LT 7-8 cm.), unici tra i Rettili attuali che possano intraprendere spostamenti in aria; questo grazie a due lobi dermici sui fianchi sostenuti dalle costole che si possono aprire quasi come ali e permettono al Drago di planare da un albero all'altro. Diffuso nel Sudest asiatico e nelle isole della Sonda, il piccolo Drago volante deve il suo nome soltanto al suo aspetto che ne fa un dragone in miniatura.

DRILLO

Scimmia catarrina della famiglia dei Cinocefali; (Mandrillus leucophaeus).

DRIOMIO

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Dryomys nitedula).

DROMEDARIO

Artiodattilo della famiglia dei Tilopodi; (Camelus dromedarius). Caratterizzato da una sola gobba e dalle lunghissime zampe il Dromedario è il più celebre abitante dei deserti africani e arabici. Scomparso allo stato selvatico è oggi diffuso con diverse razze da sella (il famoso Mehari), da trasporto e da lavoro. E' chiamato anche la Nave del Deserto, perché anche oggi fa concorrenza ai mezzi meccanici per la sua resistenza negli infuocati deserti e la sua leggendaria parsimonia.

DUGONGO

Sirenide della famiglia dei Dugongidi; (Dugong dugong).

E

ECHIDE CARENATO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Echis carinatus). Piccolo viperide assai temuto, la cui pericolosità è paragonabile a quella del Cobra reale. Diffuso nell'Africa del nord e orientale e nell'Asia sudoccidentale è responsabile della maggior parte dei casi mortali per morsicature di serpenti nell'area della sua diffusione. L'Echide sta di solito al suolo avvolto in strette spire, al più lieve rumore però si agita con furia e colpisce con insolita veemenza il nemico.

ECHIDNA DELLA TASMANIA

Monotremo della famiglia dei Tachiglossidi; (Tachyglossus setosus).

ECHIDNA ISTRICE

Monotremo della farmiglia dei Tachiglossidi; (Tachyglossus aculeatus).

EDREDONE

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Somateria mollissima). Diffusi sulle coste dell'emisfero boreale gli Edredoni sono abilissimi nuotatori e tuffatori, capaci di resistere anche alle correnti più forti. Si difendono dalle rigide temperature del loro ambiente col loro famoso piumino fittissimo e caldissimo a causa del quale sono cacciati attivamente. La loro vistosa livrea bianca e nera e il becco che sale in linea retta alla fronte li rendono inconfondibili.

EGRETTA NIVEA

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Egretta thula).

EGRETTA ROSSASTRA

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Hydranassa rufescens).

EIRA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Herpailurus yagouaroundi). Forma rossa dello Yagouarondi.

ELAFODO CEFALOFO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Elaphodus cephalophus). Detto anche Cervo dal Ciuffo.

ELEFANTE AFRICANO

Proboscidato della famiglia degli Elefantidi; (Loxodonta africana). E' il massimo Mammifero terrestre.

ELEFANTE AFRICANO DELLE FORESTE

Proboscidato della famiglia degli Elefantidi; (Loxodonta africana cyclotis).

ELEFANTE INDIANO

Proboscidato della famiglia degli Elefantidi; (Elephas maximus).

ELEFANTE MARINO

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Mirounga angustirostris).

ELODERMA ORRIDO

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Heloderma horridum).

ELODERMA SOSPETTO

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Heloderma suspectum).

EMIONE

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Ecuus hemionus).

EMU'

Uccello dell'ordine degli Struzioniformi; (Dromaius novaehollandiae).

EPIMAGO DI MEYER

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Epimachus meyeri).

ERMELLINO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela erminea).

EURIPIGA O AIRONE

Gruiforme della famiglia degli Euripigidi; (Eurypyga helias).

F

FABBRO

Uccello del sottordine dei Tiranni; (Procnias nudicollis). Uccello delle dimensioni di un tordo dal piumaggio compiutamente bianco salvo sulla gola dove è verde azzurro. Vive sulle cime degli alberi nelle foreste vergini sudamericane e il suo canto udibile a distanza ricorda il suono del martello sull'incudine.

FACOCERO

Artiodattilo della famiglia dei Suidi; (Phacochoerus aethiopicus).

FAGIANO AUSTRALIANO

Galliforme della famiglia dei Megapodidi; (Leipoa ocellata).

FAGIANO COMUNE

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Phasianus colchicus).

FAGIANO DI LADY AMHERST

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Chrysolophus amherstiae). Bellissimo fagiano simile al Fagiano dorato, con una livrea anche più ricca ed elegante; diffuso originariamente sulle montagne dell'Indocina fin oltre i tremila metri è ospite ricercato di voliere e giardini.

FAGIANO DI MONTE

Galliforme della sottofamiglia dei Tetraonidi; (Lyrurus tetrix). Tipico Gallo d'alta montagna.

FAGIANO DORATO

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Chrysolophus pictus). Vistoso Fasianide dalla livrea con toni rossi e oro; affine al Fagiano di Lady Amherst vive negli stessi territori di quest'ultimo, ma si spinge meno in alto nelle zone montane.

FAGIANO VENERATO

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Syrmaticus reevesii). Bellissimo Fagiano cinese.

FAINA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Martes foina). Famosa predatrice dei nostri pollai.

FALANGISTA CANINO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Trichosurus caninus).

FALAROPO BECCO SOTTILE

Caradriiforme della famiglia dei Falaropodidi; (Phalaropus lobatus). Vive nell'emisfero subartico dove nidifica; nuotatore abile e leggerissimo, il Falaropo galleggia «come un sughero» sulle onde ricercando il suo cibo costituito da Crostacei planctonici. Nel tempo della riproduzione i Falaropi si riuniscono in gran numero sulle coste rocciose e la femmina sceglie il compagno dopo averlo aggredito; la cura delle uova è a carico di entrambi i genitori.

FALCO DELLA REGINA

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco eleonorae). Questo Falco deve il suo nome a una dama del XIV secolo: Eleonora d'Arborea condottiera e reggente di una parte della Sardegna, che emanò un codice di diritto pubblico dove si vietava la caccia ai Falchi. Nidifica solo nelle isole del Mediterraneo e al tempo delle migrazioni di piccoli Uccelli si spinge in mare aperto in gruppi numerosi e forma una specie di barriera davanti alle isole d'approdo per cacciare i migratori.

FALCO DELLE PRATERIE

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco mexicanus).

FALCO GIOCOLIERE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Terathopius ecaudatus). Diffuso in tutta l'Africa a sud del Sahara, ha dimensioni imponenti e una inconfondibile livrea nera e bruna molto arruffata sul capo. Deve il suo nome alle mirabili acrobazie che compie nell'aria all'epoca degli amori. Il suo cibo è costituito in massima parte da serpenti che caccia con grandissima abilità.

FALCO GRILLAIO

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco naumanni). Piccolo falco simile al Gheppio diffuso in Europa.

FALCO LANARIO

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco biarmicus). Fa parte dei Falchi cacciatori; è robusto e di grandi dimensioni. E' diffuso in tutta l'Africa e nel bacino Mediterraneo.

FALCO LODOLAIO

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco subbuteo).

FALCO PESCATORE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Pandion haliaetus).

FALCO SACRO

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco cherrug). Simile al Lanario, ma più grande, è diffuso dall'Europa sudorientale fino all'Asia centrale.

FALCONE PELLEGRINO

Falconiforme della famiglia dei Falconidi: (Falco peregrinus). E' il Falcone tipico del centro Europa impiegato in passato per la caccia col Falco; con le sue sottospecie ha una grande distribuzione: per la sottospecie americana.

FALCONE SIBERIANO

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco peregrinus calidus). Forma nordica di Falcone pellegrino, più grande e dalla livrea più chiara della forma precedente.

FANELLO COMUNE

Passeriforme della famiglia dei Fringillidi; (Achantis cannabina). Diffuso in tutta Europa, il Fanello comune si distingue a prima vista per la vivace livrea dalla testa e dal petto rossi, le guance grige e le ali nere. Si ciba di semi di piante erbacee che trova nelle praterie e nei campi coltivati.

FASCOGALE DALLA CODA A SPAZZOLA

Marsupiale della famiglia dei Dasiuridi; (Phascogale tapoatafa).

FENICOTTERO DELLE ANDE

Fenicotteriforme della famiglia dei Fenicotteri (Phoenicoparrus andinus).

FENICOTTERO ROSA

Fenicotteriforme della famiglia dei Fenicotteri; (Phoenicopterus ruber).

FENICOTTERO ROSSO

Fenicotteriforme della famiglia dei Fenicotteri; (Phoenicopterus ruber ruber).

FENNEC

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Fennecus zerda).

FERRO DI CAVALLO MINORE

Chirottero della famiglia dei Rinolofidi; (Rhinolophus hipposideros).

FETONTE CODA ROSSA

Pelecaniforme della famiglia dei Fetontidi; (Phaethon rubicauda). Uccello d'alto mare dalla lunghissima coda filiforme e la livrea candida o leggermente rosata. E' il più grande del genere e forse il più bello. Nidifica nelle isole del Pacifico costruendo il nido anche sugli alberi, ma raggruppato in colonie. Caccia solo o a coppie soprattutto piccoli Pesci volanti e Cefalopodi immergendosi fulminei per catturare la preda.

FIORRANCINO

Passeriforme della famiglia dei Regulini; (Regulus ignicapillus). Minuto uccelletto dalla caratteristica testa arancio col sopracciglio bianco che lo distingue dal Regolo peraltro similissimo. Nidifica nell'Europa centrale dove frequenta le foreste di conifere e i boschi misti; è vivacissimo e si nutre di piccoli insetti, semi e piccoli frutti.

FISCHIONE

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anas penelope). Nidifica nelle regioni settentrionali dell'Eurasia; è caratterizzato dalla testa rosso ruggine e il resto biancogrigio marezzato di scuro; la femmina è uniformemente bruna.

FISIGNATO DI LESUEUR

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Physignathus lesueurii). Lungo 20-26 cm. porta sul dorso una cresta che va dalla nuca all'estremità della coda. Ha colorazione verde con strisce più scure sui fianchi e sulla coda che è molto lunga. Suole trattenersi sui rami protesi sui corsi d'acqua e appena si sente minacciato si getta nell'elemento liquido dove nuota abilmente. La sua distribuzione comprende la Nuova Guinea e l'Australia orientale.

FOCA BARBATA

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Erignathus barbatus).

FOCA COMUNE

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Phoca vitulina).

FOCA DAGLI ANELLI

Pinnipede della famiglia dei Focidi, (Pusa hispida).

FOCA DAL CAPPUCCIO

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Cystophora cristata).

FOCA DELLA GROENLANDIA

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Pagophilus groenlandicus).

FOCA GRIGIA

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Halicoerus grypus).

FOCA LEOPARDO

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Hydrurga leptonix). Feroce Foca australiana.

FOCA MONACA

Pinnipede della famiglia dei Focidi; (Monachus monachus).

FOCENA COMUNE

Cetaceo odontoceto della famiglia dei Focenidi; (Phocaena phocaena). Piccolo cetaceo (LT 1,8 mt.), diffuso nel Nordatlantico è solito risalire i grandi fiumi come l'Elba, la Senna e il Tamigi; si ciba di Aringhe, Merlani e Sogliole, ma non disdegna Cefalopodi e Crostacei. La sua carne è molto apprezzata, ma per fortuna la sua caccia non è intensa.

FOLAGA COMUNE

Gruiforme della famiglia dei Rallidi; (Fulica atra). Questo rallide notissimo, nero fuliggine, dai piedi lobati, comune nelle nostre paludi e nei nostri laghi ha una distribuzione assai vasta che comprende tutta l'Asia centromeridionale, la Sonda e gran parte dell'Australia. Le bonifiche di paludi, e una caccia spesso indiscriminata, hanno reso meno frequente questa specie una volta comunissima.

FORMICHIERE GIGANTE

Mammifero dell'ordine degli Xenartri; (Myrmecophaga trydactyla).

FORMICHIERE NANO

Mammifero dell'ordine degli Xenartri; (Cyclope didactylus).

FOSSA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Cryptoprocta ferox).

FRANCOLINO DI MONTE

Galliforme della famiglia dei Tetraonidi; (Tetrastes bonasia).

FRATINO

Caradriiforme della famiglia dei Caradrii; (Charadrius alexandrinus). Diffuso nell'Eurasia centrale e nelle coste orientali dell'Africa il Fratino è un uccelletto della grandezza di un tordo dalle parti superiori brune e le inferiori chiare, caratterizzato dalla striscia nera che dal becco attraversa l'occhio fino alla nuca. E' solito nidificare lungo le coste del Mare del Nord.

FREGATA ARIEL

Pelecaniforme della famiglia dei Fregatidi; (Fregata ariel).

FREGATA MAGNIFICA

Pelecaniforme della famiglia dei Fregatidi; (Fregata magnificens). E' la più grande del genere; non differisce molto dalle altre Fregate se non per il sacco scarlatto sotto la gola che è particolarmente esteso. E' diffusa in tutti i mari tropicali.

FRINGUELLO COMUNE

Passeriforme della famiglia dei Fringillidi; (Fringilla coelebs). Diffuso in tutta l'Europa il Fringuello si distingue per la nota e colorata livrea dal petto ruggine, la testa grigioazzurra e le ali bianche e nere con macchie gialle. Vive nei boschi di latifoglie dove fa risuonare il suo canto melodioso durante il giorno.

FROSONE BLU

Passeriforme della famiglia dei Fringillidi; (Guiraca caerulea).

FULMARO GLACIALE

Procellariforme della sottofamiglia dei Fulmaridi; (Fulmarus glacialis).

G

GABBIANO COMUNE

Caradriiforme della famiglia dei Laridi; (Larus ridibundus).

GABBIANO GLAUCO

Caradriiforme della famiglia dei Laridi; (Larus hyperboreus).

GABBIANO POLARE DI ROSS

Caradriiforme della famiglia dei Laridi; (Rhodostethia rosea). Specie rara, l'unica ad avere la coda graduata; vive tra i ghiacci artici dove fu scoperto nel 1823. Le colonie di cova scoperte nel delta dei Kolymo nei primi del secolo sono forse le uniche di questo rarissimo Laride dal piumaggio grigio con le parti inferiori soffuse di rosa.

GABBIANO TRIDATTILO

Ceradriiforme della famiglia dei Laridi; (Rissa tridactyla).

GALLINA FARAONA

Galliforme della sottofamiglia dei Numidini; (Numida meleagris).

GALLINA PRATAIOLA

Gruiforme della famiglia degli Otiti; (Tetrax tetrax). Questa piccola Otarda che raggiunge al massimo 1000 g. di peso, è diffusa nel bacino del Mediterraneo e nell'Asia centrooccidentale. E' un tipico abitatore delle zone aride e steppose dove sarebbe praticamente invisibile tra le alte erbe se il maschio nel periodo del corteggiamento non avesse l'abitudine di compiere alti balzi sempre nello stesso posto. La femmina, del colore delle erbe gialle della steppa è perfettamente mimetizzata.

GALLINELLA D'ACQUA

Gruiforme della famiglia dei Rallidi; (Gallinula chloropus). Abitatrice delle acque interne, stagni o paludi, fossati o laghetti, la Gallinella detta anche Sciabica, ha una vastissima distribuzione che comprende in pratica tutte le zone temperate e subtropicali di tutto il globo. Molto simile alla Folaga ha le stesse abitudini e lo stesso habitat; nuota con grande abilità e se minacciata si immerge in acqua compiendo una capriola e riemerge solo dopo aver raggiunto il folto di canne o erbe palustri dove possa trovar rifugio.

GALLO BANKIVA O DORATO DELLA JUNGLA

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Gallus gallus). E' il progenitore del Gallo domestico; diffuso in tutto il Sudest Asiatico. Il maschio ha una livrea vistosa, dorata e verde con le classiche penne ricurve verdenero cangianti sulla coda e porta una cresta e bargigli molto sviluppati. La femmina è molto meno colorata ed è priva di cresta e di speroni. I Galli dorati vivono in gruppi numerosi nei più disparati ambienti del loro habitat e questo sapersi adattare sta alla base del procedimento di addomesticamento. Sono di indole timida e al primo avviso di pericolo corrono al riparo nella macchia con un breve volo o correndo sul terreno.

GALLO CEDRONE

Galliforme della famiglia dei Tetracniidi; (Tetrao Urogallus).

GAMBERO DI FIUME

Crostaceo della famiglia degli Astacidi; (Astacus astacus). Diffuso nei fiumi europei, l'Astaco vive nelle acque limpide scavandosi la tana sulle rive dei corsi d'acqua. E' attivo di notte: quando scende la sera si muove alla ricerca delle sostanze animali e vegetali di cui si nutre. L'inquinamento dei fiumi lo rende sempre più raro anche se ancora in Europa c'è un sensibile consumo delle sue carni.

GAMBERO DI MARE

Crostaceo della famiglia degli Omaridi; (Homarus gammarus). Vive lungo le coste rocciose muovendosi la notte alla ricerca di cibo rappresentato da molluschi e animali morti; compiuta la sua escursione il Gambero ritorna sempre allo stesso rifugio dimostrando un notevole senso dell'orientamento. Molte specie vivono negli abissi marini e ciò dimostra che il genere è filogeneticamente antico. Anche lo Scampo, (Nephrops norvegicus) vive negli strati profondi dei mari nordici, ma anche del Mediterraneo.

GATTO A TESTA PIATTA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Ictailurus planiceps).

GATTO DAI PIEDI NERI

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Felis nigripes).

GATTO DEL DESERTO CINESE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Felis bieti).

GATTO DELLA JUNGLA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Felis chaus).

GATTO DELLE ANDE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Oreailurus jacobita).

GATTO DELLE PAMPAS

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Lynchailurus pajeros).

GATTO DELLE SABBIE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Felis margarita).

GATTO DORATO AFRICANO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Profelis aurata).

GATTO DORATO ASIATICO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Profelis temminki).

GATTO DORATO DEL BORNEO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Profelis badia).

GATTO LEOPARDO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Prionailurus bengalensis).

GATTO LIBICO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Felis silvestris lybica). Progenitore del Gatto domestico.

GATTO MARMORIZZATO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Pardofelis marmorata).

GATTO PESCATORE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Prionailurus viverrinus).

GATTO RUGGINOSO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Prionailurus rubiginosus).

GATTO SELVATICO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Felis silvestris). Diffuso nelle foreste dell'Europa temperata, oggi raro; rappresenta uno dei più tipici Felidi dei nostri paesi.

GATTO TIGRE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Leopardus tigrinus).

GAUR

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bos gaurus). Grande Bufalo dell'India e della Birmania dall'indole selvaggia e battagliera.

GAVIALE DEL GANGE

Rettile dell'ordine dei Coccodrilli; (Gavialis gangeticus). Caratterizzato dal lungo e sottile muso armato di ben 54 denti nella mascella superiore e 48 nella inferiore, il Gaviale è il Coccodrillo più legato all'ambiente acquatico; ha infatti gli arti molto deboli, ma la coda robusta è un ottimo organo di propulsione nell'acqua. Nonostante la sua mole (LT 7 mt.), si nutre solo di Pesci di modeste dimensioni e di Rane.

GAYAL

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bos gaurus frontalis). Forma semidomestica del Gaur.

GAZZA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Pica pica). Notissima abitatrice delle nostre campagne caratterizzata dalla lunga coda e dalla inconfondibile livrea bianca e nera e dall'abitudine di rubare gli oggetti lucenti e nasconderli, abitudine che gli ha valso il soprannome di Gazza ladra.

GAZZA AZZURRA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Cyanopica cyana).

GAZZA AZZURRA BECCO ROSSO

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Urocissa erythryrhyncha); specie cinese.

GAZZA DAL DORSO BIANCO

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Gymnorhina hypoleuca).

GAZZA DELLA CINA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Cissa chinensis).

GAZZA MARINA

Caradriiforme della famiglia degli Alcidi; (Alca torda).

GAZZELLA BIANCA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazzella leptoceros).

GAZZELLA DALLA FRONTE ROSSA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazzella rufifrons).

GAZZELLA DI GRANT

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazzella granti).

GAZZELLA DI THOMSON

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazella tomsoni).

GAZZELLA DORCADE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazella dorcas).

GAZZELLA DELLA MONGOLIA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Procapra gutturosa).

GAZZELLA DI PRZEWALSKI

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazella przwalskii).

GAZZELLA DI SOMMERING

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazella soemmeringi).

GAZZELLA SUBGUTTUROSA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Gazella subgutturosa).

GECO COMUNE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Gekko gecko). Diffuso nell'India e nell'Asia Sudorientale; questo Geconide lungo una quarantina di cm. ha abitudini notturne; vive tra le abitazioni o nelle immediate vicinanze e fa udire di quando in quando il grido simile a un sordo latrato a cui deve il suo nome. E' assai coraggioso e tenace e riesce a catturare prede anche delle dimensioni di un Topo.

GELADA

Scimmia catarrina della famiglia dei Cinocefali; (Theropithecus gelada).

GENETTA COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Genetta genetta). Tipica dell'Africa, ma diffusa anche nel sud Europa.

GERMANO REALE

Anseriforme della famiglia degli anatidi; (Anas platyrhynchos). E' l'Anitra selvatica tipica, dalla vastissima diffusione che va dall'Eurasia centrale all'America del nord. E' considerato il progenitore dell'anatra domestica e in Toscana si vedono nelle fattorie forme domestiche identiche alla specie selvatica. E' caratterizzato dal collo e la testa di un bel verde cangiante e dallo specchio alare azzurro intenso.

GHEPARDO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Acinonyx jubatus). Uno dei più veloci mammiferi terrestri un tempo addomesticato e impiegato nella caccia.

GHEPPIO

Falconiforme della famiglia dei Falconidi; (Falco tinnunculus).

GHIANDAIA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Garrulus glandarius). Tipico abitatore dei nostri boschi dall'indole vivace e attaccabrighe, riconoscibile per il suo grido gracchiante e il suo volo breve e sfarfallato da un albero all'altro. Ha il corpo color caffellatte, la testa sale e pepe con un ciuffo arruffato e sulle ali uno specchio inconfondibile azzurro intenso rigato di nero.

GHIANDAIA AZZURRA AMERICANA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Cyanocitta cristata).

GHIANDAIA CANADESE

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Perisoreus canadensis).

GHIANDAIA MARINA

Coraciforme della famiglia dei Coracidi; (Coracis garrulus).

GHIANDAIA MARINA INDIANA

Coraciforme della famiglia dei Coracidi; (Coracias benghalensis).

GHIOTTONE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Gulo gulo). Ingordo predone delle foreste nordiche.

GHIRETTO DEL GIAPPONE

Roditore della famiglia degli sciuromorfi; (Glirurus japonicus).

GHIRO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Glis glis).

GHIRO DI OGNEV

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi (Myomimus personatus).

GIAGUARO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Panthera onca).

GIBBONE AGILE

Scimmia catarrina della famiglia degli Hilobatini; (Hylobates agilis).

GIBBONE CENERINO

Scimmia catarrina della famiglia degli Hilobatini; (Hylobates moloch).

GIBBONE DALLE MANI BIANCHE

Scimmia catarrina della famiglia degli Hilobatini; (Hylobates lar).

GIPETO

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Gypaetus barbatus).

GIRAFFA

Artiodattilo della famiglia dei Giraffidi; (Giraffa camelopardalis).

GIRAFFA MASAI

Artiodattilo della famiglia dei giraffidi; (Giraffa camelopardalis tippelskirchi).

GIRAFFA RETICOLATA

Artiodattilo della famiglia dei Giraffidi; (Giraffa camelopardalis reticulata).

GIRIFALCO

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Falco rusticolus). E' il più nobile dei Falchi e nel Medioevo era considerato un dono di alta qualità uno di questi Rapaci addestrato per la caccia. La sua grande adattabilità nella scelta delle prede lo ha acclimatato nei territori più disparati e soprattutto nei più impervi. Caccia rasente al suolo Pernici bianche, Lepri alpine, Galli forcelli, ma anche Agnelli e Caprettini; vive in coppie nelle vallate nordiche e sulle coste del Nord rimanendo fedele al proprio territorio dove nidifica utilizzando fenditure di rocce o nidi abbandonati di Poiane calzate o Corvi imperiali.

GLAUCOMIO DEL NORD

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Glaucomys sabrinus).

GLOBICEFALO

Cetaceo odontoceto della famiglia dei Delfinidi; (Globicephala melaena). E' un Delfinide diffuso nei mari caldi e temperati, ma si sposta in quasi tutti i mari del globo. E' caratterizzato dalla fronte arrotondata e dal colore grigio scuro. Si nutre di Cefalopodi ed è attivamente cacciato.

GNU DALLA CODA BIANCA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Connochaetes gnou).

GNU STRIATO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Connochaetes taurinus).

GOA O GAZZELLA DEL TIBET

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Procapra picticaudata).

GORAL

Ruminante della famiglia dei caprini; (Nemorhaedus goral).

GORILLA

Scimmia antropomorfa della famiglia dei Pongini; (Gorilla gorilla).

GRACCHIO COMUNE

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Pyrrochorax graculus). Classico Uccello d'alta montagna lo si incontra oltre i duemila metri sulle montagne europee e asiatiche. Si spinge molto in alto; fin oltre i tremila metri. Vive in stormi sorvolando i dirupi e i ghiacciai alla ricerca di cibo e spesso si trattiene nei dintorni dei rifugi alpini per rovistare nei rifiuti. E' compiutamente nero lucido con il becco giallo oro e le zampe color corallo e lo si riconosce in volo per il modo con cui veleggia in ampi cerchi.

GRACCHIO CORALLINO

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Pyrrhocorax pyrrhocorax). Affine alla specie precedente se ne distingue soprattutto per il lungo becco arquato rosso corallo vivo; ha temperamento vivace e vive anch'esso in alta montagna.

GRIGIONE MAGGIORE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Galictis vittata).

GRU AMERICANA

Gruiforme della famiglia dei Gruidi; (Grus americana).

GRU CENERINA

Gruiforme della famiglia dei Gruidi; (Grus grus). E' il rappresentante più noto della famiglia, diffuso nell'Europa centroorientale e nell'Asia centrale; vive negli spazi aperti erbosi e preferibilmente paludosi ricercandovi gli animaletti (Insetti e Anfibi), che vivono nell'elemento liquido. Sono Uccelli migratori e per questo è possibile vederli in volo anche in paesi dove non nidificano.

GRU CORONATA

Gruiforme della famiglia dei gruidi; (Balearica pavonina).

GRUCCIONE

Coraciforme della famiglia dei Meropidi; (Merops apiaster).

GUANACO

Artiodattilo della famiglia dei Tilopodi; (Lama guanicoe). Progenitore del Lama domestico.

GUEREZA

Scimmia catarrina della famiglia dei Colobidi; (Colobus abyssinicus).

GUFO COMUNE

Strigiforme della famiglia degli Strigidi (Asio otus).

GUFO DELLA VIRGINIA

Strigiforme della famiglia degli Strigidi.

GUFO DI PALUDE

Strigiforme della famiglia degli Strigidi; (Asio flammeus).

GUFO REALE

Strigiforme della famiglia degli Strigidi; (Bubo bubo). Il più imponente e temibile degli Strigiformi europei.

H - I - J - K

HAMSTER O CRICETO

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Cricetus cricetus).

HIERAETO MORFONOIDE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Hieraaetus morphonoides).

HULOCK

Scimmia catarrina della famiglia degli Hilobatini; (Hylobates hoolock).

HUTIA CONGA

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Capromys pilorides).

JAGUAPITANGO

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Lycalopex vetulus). Questa volpe singolare è diffusa soltanto negli altipiani stepposi del Mato Grosso; i famosi «Campos cerrados»; il mantello del Jaguapitango è grigio con la gola bianca e l'estremità della coda nera. E' attivo di giorno e soprattutto di sera, ma le sue abitudini sono ancora sconosciute.

JASO

Lepidottero ropalocero della famiglia dei Ninfalidi; (Carexes jasus). Grande farfalla diffusa nel bacino mediterraneo; vive nei boschetti radi e assolati di corbezzoli e fichi; le sue ali sono color prugna cangianti e le inferiori hanno un ocello azzurro e portano due cornetti. E' una specie poco frequente e molto ricercata dai collezionisti.

IBIS ROSSO

Ciconiforme della famiglia dei Treschiornitidi; (Eudocimus ruber).

IBIS SACRO

Ciconiforme della famiglia dei Treschiornitidi; (Threskiornis aethiopica). Notissimo e venerato nell'antico Egitto, questo Ciconiforme è oggi diffuso in tutta l'Africa centromeridionale. Ha un aspetto inconfondibile col suo grande becco a falce, la testa nera e il corpo bianco candido. Vive in stretto rapporto con l'elemento liquido dove reperisce il suo sostentamento.

IDROPOTE DELLA COREA

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Hydropotes argyropus).

IEMOSCO ACQUATICO

Ruminante della famiglia dei Tragulidi; (Hyemoschus acquaticus).

IENA BRUNA

Carnivoro della famiglia degli Ienidi; (Hyaena brunnea).

IENA MACCHIATA

Carnivoro della famiglia degli Ienidi; (Crocuta crocuta).

IENA STRIATA

Carnivoro della famiglia degli Ienidi; (Haena hyaena).

IGUANA DAI TUBERCOLI

Rettile della famiglia dei Sauri; (Iguana iguana). Diffuso in tutta l'America centrale, tropicale ed equatoriale, questo grande Rettile (LT fino a 2,2 m.), è caratterizzato da una grande cresta frangiata che dalla nuca gli giunge alla coda, da un grande sacco iugulare, presente in entrambi i sessi, e da grandi squame discoidi impiantate sotto la regione timpanica. Il colore è verde a fasce più chiare; vivono tra gli alberi, spesso a notevole altezza, ma soggiornano volentieri in prossimità dell'acqua dove si rivelano abili nuotatrici anche di profondità. Oggetto di caccia accanita per la bontà delle loro carni, le Iguane si difendono con colpi della loro coda muscolosa e con quel mezzo sono in grado di mettere fuori combattimento un Cane.

ILOCHERO GIGANTE

Artiodattilo della famiglia dei Suidi; (Hylochoerus meinertzhageni).

IMPALA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Aepyceros melampus).

INDRI

Proscimmia dell'ordine degli Indridi; (Indri indri).

INIA

Cetaceo della famiglia dei Platanistidi; (Inia geoffrensis).

IPPOPOTAMO ANFIBIO

Artiodattilo della famiglia degli Ippopotami; (Hippopotamus amphibius).

IPPOPOTAMO PIGMEO

Artiodattilo della famiglia degli Ippopotamidi; (Choeropsis liberiensis).

IRBIS O LEOPARDO DELLE NEVI

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Uncia uncia).

ISTRICE AFRICANA

Roditore della famiglia degli Istricomorfi; (Hystrix galeata).

ISTRICE CRESTATA

Roditore della famiglia degli Istricomorfi; (Hystrix cristata).

ISTRICE INDIANO

Roditore della famiglia degli Istricomorfi; (Hystrix leucura).

KAGU

Gruiforme della famiglia dei Rinochetidi; (Rhynochetus jubatus).

KIANG

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus hemionus kiang). Grande equide selvaggio diffuso solamente sull'altopiano del Tibet dai 4100 ai 4800 mt. dove trova il suo magro pascolo nelle steppe polverose del suo desolato territorio. D'inverno i Kiang che non scendono mai sotto il limite superiore dei boschi, si dissetano con la neve e si difendono dal freddo accumulando una vera e propria corazza di grasso sui fianchi. D'indole assai selvaggia non si tollerano neppure tra conspecifici pur osservando una rigida gerarchia all'interno del branco.

KIWI MAGGIORE

Struzioniforme della famiglia degli Apterigidi; (Apteryx owenii haasti).

KOALA

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Phalascolarctos cinereus).

KODIAK

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Ursus arctos middendorfi).

KOOKABURRA

Coraciforme della famiglia degli Alcedinidi; (Dacelo gigas).

L

LABBO CODALUNGA

Caradriiforme della famiglia dei Laridi; (Stercorarius longicaudatus). Diffuso lungo le coste del Circolo Polare Artico, il Labbo vive in mare o durante la cova nella tundra. Si ciba di ogni sorta di animali, essendo una specie rapace, ma la densità della sua popolazione dipende da quella dei Lemming che costituiscono la fonte più importante della sua alimentazione.

LAGOTRICE BRUNA

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Lagothrix lagotrhica).

LAMA

Artiodattilo della famiglia dei Tilopodi; (Lama guanicoe guama).

LATIMERIA

Pesce dell'Ordine dei Crossopterigi; (Latimeria Chalumnae). Questo Pesce straordinario fu scoperto per la prima volta sulle coste del Sudafrica nel 1938 dalla dottoressa Latimer; si tratta di una forma contemporanea ai Dinosauri che da 60 milioni di anni non ha cambiato la propria struttura. Da quella data si sono rinvenuti una quindicina di esemplari nell'Oceano Indiano tutti di dimensioni e aspetto simile al primo reperto.

LEMMING COMUNE

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Lemmus lemmus).

LEMMING DELLA GROENLANDIA

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Dicrostonyx groenlandicus).

LEMMING DEI BOSCHI

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Myopus schisticolor).

LEONE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Panthera leo).

LEONE INDIANO

Carnivoro della famiglia dei felidi; (Panthera leo goojratensis).

LEONE MARINO

Pinnipede della famiglia degli Arctocefali; (Phocarctos hookeri). Otarie simili ai Callorini ma privi della pelliccia di questi ultimi; sono caratterizzati dalla potenza delle loro grida simili a un ruggito.

LEOPARDO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Panthera pardus).

LEOPARDO NEBULOSO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Neofelis nebulosa).

LEPRE COMUNE

Lagomorfo della famiglia dei Leporidi; (Lepus europaeus).

LEPRE VARIABILE

Lagomorfo della famiglia dei Leporidi; (Lepus timidus).

LEPRE VARIABILE ARTICA

Lagomorfo della famiglia dei Leporidi; (Lepus timidus articus).

LESBIA DALLE RACCHETTE

Trochiliforme della famiglia dei Trochilidi; (Spathura underwoodi).

LICAONE

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Lycaon pictus).

LICHI DEL NILO

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Hydrotragus leche).

LINCE COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Lynx lynx).

LINCE DEL CANADA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Lynx lynx canadensis).

LINCE DEL CAUCASO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Lynx lynx orientalis).

LINCE PARDINA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Lynx lynx pardina).

LINCE ROSSA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Lynx rufus).

LINSANGO FASCIATO

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Prionodon linsang).

LINSANGO MACCHIATO

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Prionodon pardicolor).

LOFOFORO CINESE

Galliforme della famigiia dei Fasianidi; (Lophophorus Ihuisii).

LONTRA CANADESE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Lutra canadensis).

LONTRA COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Lutra lutra).

LONTRA DALLE GUANCE BIANCHE O AFRICANA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Aonyx capensis).

LONTRA GIGANTE DEL BRASILE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Pteronura brasiliensis).

LONTRA MARINA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Enhydra lutris).

LONTRA NANA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Amblonyx cinerea).

LORI GRACILE

Proscimmia della famiglia dei Lorisidi; (Loris tardigradus).

LORI SPLENDIDO

Psittaciforme della sottofamiglia dei Tricoglossini; (Charmosina placentis). Pappagallino diffuso in Australia e in Nuova Guinea dal becco rosso e dal piumaggio ornato di splendidi colori; spesso addomesticato dagli Indigeni questo Lori si ciba principalmente di fiori di cocco.

LUCCIO

Pesce teleosteo dell'ordine dei Salmoniformi; (Esox lucius). Notissimo predone diffuso in tutti i fiumi e laghi delle acque tranquille dell'Europa temperata. Raggiunge dimensioni notevoli (LT fino a 1,5 m. peso fino a kg. 35) specie nelle femmine maggiori dei maschi, anche se gli esemplari da primato (si conoscono casi addirittura di 70 kg. di peso) sono ormai introvabili e 15 kg. rappresentano già un fatto eccezionale. Per cacciare, il Luccio si apposta immobile presso la superficie ai margini della vegetazione acquatica o dei canneti e scatta con un guizzo fulmineo all'apparire della preda. Gli esemplari più grandi catturano non soltanto fauna ittica, ma anche Ratti, Uccelli, Ranocchi e quanto vi è di commestibile di taglia medio piccola. Fin dall'antichità le sue carni erano apprezzatissime e celebrate dagli Autori Latini.

LUCERTOLA AGILE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Lacerta agilis).

LUCERTOLA DELLE MURAGLIE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (La certa muralis).

LUCERTOLA OCELLATA

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Lacerta lepida). E' la più grande Lucertola europea; in Italia è diffusa soltanto sulle coste della Liguria occidentale. Il maschio ha una livrea stupenda con grandi ocelli azzurri sui fianchi.

LUCERTOLA VIVIPARA

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Lacerta vivipara).

LUPO COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Canis lupus). Leggendario predone delle nostre foreste oggi quasi compiutamente estinto; è considerato il progenitore del Cane domestico.

LUPO INDIANO

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Canis lupus pellipes).

LUSCENGOLA

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Chalcides chalcides).

LUTREOLA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela lutreola).

M

MACAONE

Lepidottero della famiglia dei Palilionidi; (Papilio machaon). Bella farfalla molto comune nei nostri campi e giardini, caratterizzata dalle ali allungate di un giallo splendente tigrate di nero verticalmente; nelle inferiori i margini dentellati terminano in una codetta nera sovrastata da un ocello azzurro. Il bruco dalla vistosa colorazione verde con ocelli azzurri, vive sulle ombrellifere.

MACROGLOSSO MINIMO

Chirottero della famiglia dei Macroglossidi; (Macroglossus minimus). E' un piccolo Pipistrello diffuso in Indocina e nella Sonda. Di abitudini notturne come quasi tutti i rappresentanti di quest'ordine, si nutre del polline di vari fiori tropicali quali le Agavi, le Eugenie e gli Eriodendron, e del succo dei frutti maturi. Date le minime dimensioni (LT 6-7 cm., AA 25 cm.) Il Macroglosso può introdurre la testa dentro il calice dei fiori è suggerne il nettare.

MAGNANINA

Passeriforme della famiglia dei Silvidi; (Sylvia undata).

MAKI MACACO

Proscimmia della famiglia dei Lemuridi; (Lemur macaco).

MAKO

Pesce Condritto dell'ordine dei Selaci; (Isurus oxyrhynchus). Grande squalo diffuso nei mari caldi dall'Atlantico al Mediterraneo occidentale. E' considerato molto pericoloso per l'Uomo anche se essendo una specie pelagica evita le acque basse ove si trovano bagnanti; si dice comunque che attacchi i naufraghi e la sua pinna aguzza che affiora dalle acque è divenuta simbolo di pericolo in tutti i mari. Raggiunge i 4 m. di lunghezza e i 500 kg. di peso. Le sue carni sono considerate ottime e la sua pesca sportiva a bordo di veloci motoscafi è molto diffusa sulle coste americane.

MALCOHA

Cuculiforme della famiglia dei Cuculidi; (Phaenicophaeus tristis).

MAMBA VERDE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Dendroaspis viridis). Velenosissimo serpente arboricolo africano, della famiglia degli Elapidi (Cobra).

MAMMUT

Proboscidato della famiglia degli Elefantidi, oggi estinto; (Mammonteus primigenius). Contemporaneo dell'Uomo preistorico, questo Elefante visse nell'ultimo periodo glaciale insieme all'Uomo di Neanderthal e all'Uomo di Cro-Magnon e si estinse al ritiro dei ghiacci presumibilmente tra i 20 e i 15 mila anni fa. Il suo aspetto ci è noto sia per le meravigliose pitture eseguite nelle grotte dai nostri progenitori, sia per i resti rinvenuti nei ghiacci della Siberia che hanno conservato intatte anche le parti molli. Era alto sui tre metri, ricoperto da un fitto pelame lanoso, con la fronte alta e stretta e piccole orecchie e una struttura simile all'Elefante indiano; aveva possenti zanne ricurve verso l'alto e quindi convergenti con le quali probabilmente scavava nella neve per mettere allo scoperto il cibo.

MANATO AFRICANO

Sirenide della famiglia dei Trichechidi; (Trichechus senegalensis).

MANDRILLO

Scimmia catarrina della famiglia dei Cinocefali; (Mandrillus sfinx).

MANGIATORE DI UOVA

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Dasypeltis scabra). Colubride africano diffuso in tutto il continente. Lungo 75 cm. è caratterizzato da una dentatura molto debole, ma le sue mascelle libere possono dilatarsi enormemente e permettere il passaggio di uova intere anche di cospicue dimensioni. Le apolisi vertebrali che si prolungano fino all'esofago formano una specie di sega che ne scalfisce i gusci.

MANGUSTA CANCRIVORA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Herpestes urva).

MANGUSTA DAL COLLO STRIATO

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Herpestes vitticolli).

MANGUSTA ICNEUMONE

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Herpestes ichneuman).

MANGUSTA STRIATA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Herpestes mungo).

MANTA

Pesce condritto dell'ordine dei Rajformi; (Manta birostris). E' il rappresentante più grande della famiglia dei Mobulidi; ha il corpo appiattito caratteristico del suo ordine, e delle enormi pinne che vanno dalla testa alla coda e che le Mante usano come ali fendendo l'acqua con il loro potente battito; l'apertura di queste «ali» può giungere a sette metri. Le Mante sono diffuse nei mari tropicali e subtropicali dove si trovino grandi banchi di Plancton che costituisce il loro cibo e che assumono con lo stesso metodo delle Balene, ingoiando grandi quantitativi d'acqua ed espellendola dopo aver trattenuto il Plancton in essa contenuto.

MANTIDE RELIGIOSA

Insetto dell'ordine dei Mantodei; (Mantis religiosa). Notissimo Insetto diffuso soprattutto nel bacino del Mediterraneo; deve il suo nome alla posizione delle zampe anteriori che tiene congiunte dinanzi al petto in atteggiamento di preghiera; questa posizione le consente uno scatto velocissimo degli arti in questione non appena una preda le si presenta a tiro: ghermita la vittima le zampe tornano nella posizione primitiva e questa viene a trovarsi proprio davanti alla bocca e la Mantide può divorarla tranquillamente. La voracità delle Mantidi è grande: le specie più grandi che raggiungono i 15 cm. non si limitano agli Insetti, ma catturano anche piccoli Sauri e Anfibi. La mobilissima testa triangolare e la colorazione verde intenso oltre alla posizione delle zampe sono i caratteri che la distinguono a prima vista.

MANUL

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Otocohbus manul).

MARA' O LEPRE DI PATAGONIA

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Dolichotis patagonum).

MARABU'

Ciconiforme della famiglia dei Ciconidi; (Leptoptilos crumeniferus).

MARAL O CERVO DEL CAUCASO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus elaphus maral).

MARASSO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Vipera berus). Grossa Vipera europea di abitudini palustri e habitat relativamente settentrionale; comune anche in montagna fin oltre i 2000 mt.

MARKOR O CAPRA DI FALCONER

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Capra falconeri).

MARLIN BLU

Pesce teleosteo della famiglia degli Istioforidi; (Makaira ampla). Simile al Pesce Spada, il Marlin blu diffuso nell'Oceano Atlantico raggiunge il peso di 640 kg.; velocissimo nel nuoto è considerato una delle prede più ambite dai pescatori sportivi per la sua combattività e resistenza. Come il Pesce Spada anche il Marlin è dotato di una lunga spada costituita dal prolungamento della mascella superiore, della quale si avvale per catturare Sgombri o altri Pesci gregari che costituiscono il suo cibo abituale.

MARMOTTA COMUNE

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Marmota marmota).

MARMOTTA DAL VENTRE GIALLO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Marmota flaviventris).

MARMOTTA DALLA CODA LUNGA

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Marmota caudata).

MARMOTTA GRIGIA

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Marmota caligata).

MARMOTTA MONAX

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Marmota monax).

MARTIN PESCATORE

Coraciforme della famiglia degli Alcedini; (Alcedo atthis).

MARTIN PESCATORE DI SMIRNE

Coraciforme della famiglia degli Alcedinidi; (Halcyon smyrnensis).

MARTIN PESCATORE SACRO

Coraciforme della famiglia degli Alcedinidi; (Halcyon sancta).

MARTORA AMERICANA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Martes americana).

MARTORA COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Martes martes).

MARTORA DALLA GOLA GIALLA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Martes flavigula).

MARTORA DI PENNANT

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Martes pennanti).

MARTORA GIAPPONESE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Martes melampus).

MARZAIOLA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anas querquedula). Diffusa nell'Eurasia settentrionale la Marzaiola è una piccola Anitra che vive nei corsi d'acqua dal flusso lento o stagnante, circondati da folta vegetazione. Il maschio si riconosce per le guance vinate e una striscia bianca dall'occhio alla nuca nonché dalle lunghe piume grigio azzurro che gli adornano le ali e il groppone.

MAZAMA ROSSO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Mazama americana).

MAZAMA GRIGIO

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Mazama gouazoubira).

MEGATTERA

Cetaceo Misticeto della famiglia dei Balenotteridi; (Megaptera novaeangliae). Diffusa sia nell'emisfero settentrionale che meridionale; la Megattera è una tipica abitatrice delle acque costiere. Affine alle Balenottere ha le parti inferiori solcate da pieghe come quelle, ma è di dimensioni inferiori, raggiungendo al massimo 15 m.; le pinne pettorali sono molto sviluppate e hanno i contorni irregolari e la bocca è contornata da grossi tubercoli. L'indole di questa Balenottera è assai giocosa e spesso è possibile vederla compiere degli enormi balzi fuor d'acqua.

MERLO

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Turdus merula). Diffuso in tutta l'Europa e nell'Asia centrale il Merlo è un notissimo Uccello abitatore di boschetti, campi alberati, viali, parchi e anche giardini di grandi città. Il suo piumaggio nero, il becco giallo oro e il suo fischio modulato e sonoro lo rendono inconfondibile. La sua indole è vivacissima, non teme l'Uomo, ma si sottrae con abilità al cacciatore; sa imitare il canto di altri uccelli e impara con facilità ritornelli e semplici motivi.

MERLUZZO COMUNE

Pesce teleosteo dell'ordine dei Gadiformi; (Gadus morhua). Questo celeberrimo Gadide ha un'area di diffusione che interessa tutto il Nordatlantico e rappresenta una delle specie più pescate nel mondo. Le sue dimensioni sono notevoli (LT fino a 1 m.); e il suo aspetto è caratterizzato dalla linea bianca molto marcata sui fianchi e dal barbiglio molto sviluppato sotto il mento. Si ciba di ogni sorta di Pesci, Crostacei, Molluschi: in pratica di tutto. Predilige le acque fredde e si intrattiene tra i 40 e i 200 mt. di profondità.

MEROPE MALESE

Coraciforme della famiglia dei Meropidi; (Nyctyornis amicta).

MEROPE ORNATA O GRUCCIONE ORNATO

Coraciforme della famiglia dei Meropidi; (Merops ornatus).

MICROTO DELLA CALIFORNIA

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Microtus californicus).

MIGNATTAIO

Ciconiforme della famiglia dei Treschiornitidi; (Plegadis falcinellus).

MIRMECOBIO FASCIATO

Marsupiale della famiglia dei Mirmecobidi; (Myrmecobius fasciatus).

MITTERIA DEL SENEGAL

Ciconiforme della famiglia dei Ciconidi; (Ephyppiorhynchus senegalensis).

MOA GIGANTE

Struzioniforme della famiglia dei Moa; (Dinornis maximus). Grandi Uccelli corridori alti fino a 3 m. inetti al volo, estinti verso il XVII secolo.

MOCASSINO ACQUATICO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Agkistrodon piscivorus). Crotalide americano diffuso nelle zone paludose.

MOFFETTA COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mephitis mephitis).

MOLOCH

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Moloch orridus).

MOSCARDINO

Roditore della famiglia dei miomorfi; (Muscardinus avellanarius).

MOSCO MOSCHIFERO

Ruminante della famiglia del Cervidi; (Moschus moschiferus).

MOT-MOT

Coraciforme della famiglia dei Momotidi; (Momotus momota). Bellissimo Uccello diffuso nell'America centrale dalla livrea verde con toni di azzurro e una lunga coda le cui timoniere laterali terminano a goccia. Si ciba di Insetti, ma anche di banane di cui è ghiottissimo. Per nidificare si serve di tane scavate da altri animali e in mancanza di queste provvede a scavarsene una nel terreno molle. Il nido non è mai pulito, ma quando il Mot-mot si alza in volo il suo piumaggio risulta nitido e splendente.

MUFLONE EUROPEO

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Ovis ammon musimon).

MUGNAIACCIO

Caradriiforme della famiglia dei Lariformi; (Larus marinus).

MUNTJAK

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Muntiacus muntjak).

MURENA DEL MEDITERRANEO

Pesce teleosteo dell'ordine degli Anguilliformi; (Muraena helena). Famosa fin dall'epoca di Roma antica, per la bontà delle carni, la Murena è l'Anguilliforme che più si avvicina ai Serpenti. Ha infatti il corpo serpiforme lungo generalmente non più di un metro, la grande bocca è armata di una formidabile dentatura e sul palato ha delle ghiandole velenifere da cui scola il veleno nelle ferite prodotte dal suo morso. Ancor oggi è attivamente pescata sebbene sia temuta dai pescatori che si affrettano a tagliarle la testa prima di immetterla sui mercati.

N

NANDINIA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Nandinia binotata).

NANDU'

Struzioniforme della famiglia dei Nandù; (Rhea americana).

NARVALO

Cetaceo odontoceto della famiglia dei Monodontidi; (Monodon monoceros). Parente stretto del Beluga questo Cetaceo è caratterizzato dallo strano sviluppo dei suoi due unici denti mascellari: mentre quello destro rimane nascosto nell'alveolo il dente sinistro si trasforma nei maschi in un corno dritto con una scanalatura elicoidale, che può raggiungere i due metri e mezzo di lunghezza. Non è chiara la funzione di tale dente; ma è probabile che sia un elemento del dimorfismo sessuale come le corna dei Cervi. Il Narvalo vive nelle acque fredde di tutto l'emisfero boreale ed ha una notevole tendenza alla vita sociale.

NASICA

Scimmia catarrina della famiglia dei Colobidi; (Nasalis larvatus).

NATRICE DAL COLLARE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Natrix natrix). Comunissimo e innocuo colubride diffuso in tutta l'Europa temperata riconoscibile per la livrea solitamente grigia con macchie nere e una fascia giallastra sulla nuca, contornata di nero. Si incontrano anche forme con macchiatura attenuata e forme melaniche. Vive non lontano dai corsi d'acqua dove nuota con disinvoltura e caccia solitamente nelle ore più fresche e dove la temperatura lo permette anche di notte, nutrendosi soprattutto di Anfibi.

NESTORE MERIDIONALE

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Nestor meridionalis). Raro Pappagallo della Nuova Guinea dalle abitudini rapaci.

NESTORE NOTABILE

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Nestor notabilis). Affine alla specie precedente, diffuso in montagna non teme la neve e la tormenta; sembra che attacchi le Pecore e per questo è perseguitato dagli allevatori.

NIBBlO BIANCO

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Elanus caeruleus).

NIBBIO BRUNO

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Milvus migrans).

NIBBIO CODA DI RONDINE AMERICANO

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Elanoides forficatus).

NIBBIO REALE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Milvus milvus). E' il tipico rappresentante del suo genere; diffuso nell'Europa occidentale e in tutto il bacino del Mediterraneo, è facilmente riconoscibile per la coda forcata e le cospique dimensioni (LT. 61 cm.); Vive al margine dei boschi e nelle macchie e cattura piccoli animali come Topi, Criceti, Anfibi e piccoli Rettili.

NILGAU

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bosetaphus tragocamelus).

NITTICEBO

Proscimmia della famiglia dei Lorisidi; (Nycticebus couacang).

NITTICORA AMERICANA

Ciconiforme della famiglia degli Ardeidi; (Nycticorax nycticorax).

NOCCIOLAIA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Nucifraga cryocatactes). Simile alla Ghiandaia questo corvide dalla vasta distribuzione euroasiatica è caratterizzato da una inconfondibile livrea marrone picchiettata da innumeri macchiette bianche che la rendono invisibile tra le luci e le ombre del bosco. Vive preferibilmente in montagna, nutrendosi di bacche, nocciole e semi di conifere, ma con l'inverno scende più in basso dopo aver accumulato riserve di pinoli o nocciole che ritrova dopo lungo tempo anche sotto la neve.

NUTRIA

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Myocastor coypus).

NYALA DEI MONTI

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Tragelaphus buxtoni).

NYALA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Tragelaphus angasi).

O

OCA CANADESE

Anseriforme della famiglia degli Anatidi (Branta canadensis). Grande Oca selvatica diffusa nel Nordamerica, riconoscibile per il lungo collo neroverde e guancia e gola bianche.

OCA COLOMBACCIO

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Branta bernicla). Diffusa nei territori nordici di tutto l'emisfero boreale è molto piccola e scura; d'inverno si ciba principalmente di un'alga particolare e la sua diffusione è condizionata dalla presenza di quest'ultima.

OCA COLLOROSSO

Anseriforme della famiglia degli Anatini; (Branta ruficollis). Inconfondibile per il suo piumaggio rosso sulle guance e sul collo con una mascherina caratteristica bianca e nera e il groppone pure neroazzurro macchiato dl bianco inferiormente. Nidifica nella tundra e nella Siberia centrosettentrionale.

OCA EGIZIANA O DEL NILO

Anseriforme della famiglia dagli Anatidi; (Alopochen aegyptiacus).

OCA GRANAIOLA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anser fabalis). Fa parte del gruppo delle Oche selvatiche; è distribuita nel nord dell'Eurasia e nella Siberia orientale. Si distingue dall'Oca selvatica per la colorazione più scura e le zampe gialle.

OCA LOMBARDELLA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anser albifrons). Come dice il nome scientifico quest'Oca simile alle precedenti se ne distingue per la fronte candida, mentre il resto del piumaggio è simile alle altre. La sua area di diffusione comprende le coste artiche dei continenti Eurasiatico e Americano.

OCA SELVATICA

Anseriforme della famiglia degli Anatidi; (Anser anser). E' il rappresentante tipico del gruppo; la sua livrea è grigia con le ali marginate di bianco e pure bianco il sottocoda. Il suo comportamento sommamente interessante è stato studiato dal grande zoologo etologo Konrad Lorenz; dalle sue ricerche sono emersi moltissimi elementi di comportamento innato e ritualizzato contrapposti a molte reazioni dedotte dall'esperienze dei singoli individui capaci a volte di modificare anche il comportamento istintivo.

OCELLOTTO O GATTOPARDO AMERICANO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Leopardus pardalis). Bellissimo felide della foresta sudamericana, di taglia poco inferiore al Leopardo propriamente detto.

OKAPIA

Artiodattilo della famiglia dei Giraffidi; (Okapia johnstoni). Raro Giraffide delle foreste congolesi scoperto nei primi anni del nostro secolo.

OMBRINA

Pesce teleosteo dell'ordine dei Perciformi; (Sciaena cirrhosa). Diffusa nel Mediterraneo e nelle coste atlantiche orientali, è caratterizzata da una rete di strisce dorate sul dorso e da un barbiglio sul mento. Vive sui fondali sabbiosi o melmosi nutrendosi di piccoli Pesci e Crostacei; è attivamente pescata e le sue carni sono eccellenti.

ONAGRO

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Ecuus hemionus onager). Questo asino selvatico che una volta era distribuito in tutte le steppe russe e nell'Asia centrale oggi vive in sparuti gruppi solo nell'Iran settentrionale (si calcola che ne sopravvivano solo 300-400 esemplari). Gli Onagri vivono in branchi di maschi e femmine adulti o di femmine coi piccoli, soggiornando nella macchia o nelle aperte pianure ed hanno un'indole molto timorosa.

OPOSSUM A CODA GRASSA

Marsupiale della famiglia dei Didelfidi; (Lutreolina crassicaudata).

OPOSSUM DEL MIELE

Marsupiale della famiglia dei Falangericii, (Tarsipes spenserae).

OPOSSUM GHIRO PIGMEO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Cercaertus nanus).

OPOSSUM STRIATO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Dactylopsila trivirgata).

OPOSSUM VOLANTE MAGGIORE

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Schoinobates volans).

ORANG-UTAN

Scimmia antropomorfa della famiglia dei Pongidi; (Pongo pygmaeus).

ORBETTINO

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Anguis fragilis). Grazioso lacertide dei nostri paesi privo di zampe e per questo spesso confuso dai Serpenti.

ORCA

Cetaceo odontoceto della famiglia dei Delfinidi; (Orcinus orca). Grande delfinide lungo fino a 9 m.; è riconoscibile per la caratteristica macchiatura bianca e nera e per la grande bocca armata di 14 robusti denti conici per ogni semiarcata. L'Orca non si accontenta di soli Pesci, ma la sua dieta comprende Uccelli marini, Foche, Focene, Delfini, Beluga, Narvali e se è in branchi attacca anche i grandi Misticeti strappando loro brandelli di mucosa boccale o di lingua in modo da dissanguarli e divorarli successivamente. Sembra che attacchi anche l'Uomo, ma non ci sono testimonianze in proposito.

ORICE BEISA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Orix gazella beisa).

ORICE BIANCO D'ARABIA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Orix gazella luocoryx).

ORICE ALGAZEL

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Orix algazel).

ORITTEROPO

Mammifero dell'ordine dei Tubolidentati; (Orycteropus afer).

ORNITORINCO

Mammifero dell'ordine dei Monotremi; (Ornithorhynchus anatinus). Stranissimo mammifero abitatore delle acque interne australiane che si riproduce per mezzo di uova.

ORSO BIANCO O POLARE

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Thalarctos (Ursus) maritimus). Uno dei più grandi e aggressivi Orsi dal mantello compiutamente bianco.

ORSO BRUNO

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Ursus arctos). Il più noto degli Orsi, una volta diffuso in tutta Europa, ora raro in tutto il territorio di diffusione.

ORSO DAGLI OCCHIALI

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Tremarctos ornatus).

ORSO DAL COLLARE O DELL'HIMALAYA

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Ursus thibetanus).

ORSO GRIGIO O GRIZZLY

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Ursus arctos horribilis).

ORSO LABIATO

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Metursus ursinus).

ORSO MALESE

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Helarctus malayanus).

ORSO NERO AMERICANO O BARIBAL

Carnivoro della famiglia degli Ursidi; (Ursus americanus).

OTARDA COMUNE

Gruiforme della famiglia degli Otididi; (Otis tarda).

OTARDA DI KORI

Gruiforme della famiglia degli Otididi; (Ardeotis kori).

OTARIA DELLA CALIFORNIA

Pinnipide della famiglia degli Otaridi; (Zalophus californianus).

OTOCIONE

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Otocyon megalotis).

P

PACA DEI MONTI

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Stictomys taczanowskii).

PACARANA

Roditore della famiglia dei Caviomorfi; (Dinomys branickii).

PADEMELON

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Thylogale thetis).

PALOMBO COMUNE

Pesce condritto dell'ordine dei Selaci; (Mustelus mustelus). Diffuso nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale il Palombo è una forma tipicamente vivipara: i piccoli nascono già formati dal ventre materno. Vive sui fondali melmosi o sabbiosi, nelle acque costiere, attivo di notte mentre il giorno ama riposarsi sul fondo. Il suo cibo è costituito prevalentemente da Bivalvi e Crostacei che tritura con i suoi denti appiattiti e adatti a quest'uso. Raggiunge il metro e sessanta di lunghezza ed è attivamente pescato dato che la sua carne, molto diffusa sui mercati è ovunque apprezzata.

PANDA MAGGIORE

Carnivoro della famiglia degli Ailuridi; (Ailuropoda melanoleuca).

PANDA MINORE

Carnivoro della famiglia degli Ailuridi; (Ailurus fulgens).

PANGOLINO DALLA CODA LUNGA

Mammifero dell'ordine dei Folidoti; (Manis tefradactyla).

PANGOLINO GIGANTE

Mammifero dell'ordine dei Folidoti; (Manis gigantea). E' la specie più grande dell'ordine; ha grandi squame grigiobrune e zampe possenti. Diffuso nelle foreste umide dell'Africa tropicale ha abitudini notturne.

PANGOLINO INDIANO

Mammifero dell'ordine dei Folidoti; (Manis crassicaudata).

PANTANA

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Tringa nebularia). Uccelletto di palude dalle lunghe zampe e lungo becco rivolto leggermente all'insù; è diffuso nell'Eurasia temperata ed ha abitudini migratorie.

PANTERA NERA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Panthera pardus). Forma melanica del Leopardo diffusa soprattutto nell'Asia sudorientale.

PARADISEA APODA

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Paradisea apoda).

PARADISEA DALLE DODICI PENNE

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Seleucidis melanoleuca).

PARADISEA DALLE SEI PENNE

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Parotia sefilata).

PARADISEA DEL RE DI SASSONIA

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Pteridophora alberti).

PARADISEA DELL'ARCIDUCA RODOLFO

Passeriforme dalla famiglia dei Paradiseidi; (Paradisea rudolphi).

PARADISEA DELLA REPUBBLICA

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Diphyllodes respublica).

PARADISEA MAGNIFICA

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Diphyllodes magnificus).

PARADISEA MINORE

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Paradisea minor).

PARADISEA REALE

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Cicinnurus regius).

PARADISEA ROSSA

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Paradisea rubra).

PARROCCHETTO DAL COLLARE

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Psittacula krameri).

PARROCCHETTO DELLA CAROLINA

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Conuropsis carolinensis).

PARROCCHETTO DELLA REGINA ALESSANDRA

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Polytelis alexandrae).

PARROCCHETTO DI BARABAND

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Polytelis swainsonii).

PARROCCHETTO SCHIENA ROSSA

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Psephotus haematonotus).

PARROCCHETTO TURCHESE

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Neophema pulchella).

PARROCCHETTO VARIOPINTO

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Psephotus varius).

PASSERO DOMESTICO

Passeriforme della famiglia dei Ploceidi; (Passer domesticus). E' il passeraceo più conosciuto e diffuso nelle nostre città e campagne.

PASSERO LAGIO

Passeriforme della famiglia dei Ploceidi; (Petronia petronia).

PASSERO REPUBBLICANO

Passeriforme della famiglia dei Ploceidi; (Philetarius socius). Uccelletto diffuso nell'Africa sudoccidentale; vive in gruppi numerosi anche se le coppie sono strettamente monogame, ed è particolarissimo per il tipo eccezionale di nido che costruisce: questo è posto sui rami di alberi robusti ed è costituito da un enorme tetto di erbe e rami sotto cui si aprono anche un centinaio di camerette dove cova la comunità.

PASSERO SOLITARIO

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Monticola solitarius). Uccelletto dalla livrea azzurro grigio cupa, reso celebre da una poesia a lui dedicata di Giacomo Leopardi.

PAVONCELLA

Caradriiforme della famiglia dei Caradridi; (Vanellus vanellus). Grande come un Piccione la Pavoncella è diffusa in tutta l'Eurasia temperata. Il suo aspetto elegante, con il caratteristico ciuffetto sporgente dalla nuca, e la macchiatura bianca e neroverde, la rendono ospite inconfondibile di coste e campagne aperte nella prossimità dell'acqua. I maschi sono soliti conquistare i loro territori personali con zuffe strepitose, anche aeree; durante la parata nuziale, poi scavano dei finti nidi da offrire alle femmine che desiderano conquistare.

PAVONE

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Pavo cristatus). Diffuso originariamente in India dove vive allo stato selvatico, il Pavone è un notissimo ospite dei nostri parchi e giardini. Allo stato libero vive nella giungla fitta delle zone collinari ed è venerato sia per la sua sfarzosa bellezza sia perché ritenuto giustamente un divoratore di Cobra. Oltre a ciò il Pavone con le sue grida acute è solito avvertire tutti gli abitanti della giungla dell'eventuale presenza dei grandi Felini, come la Tigre o il Leopardo.

PECARI DAL COLLARE

Artiodattili della famiglia dei Suidi; (Tayassu tajacu).

PECORA DELLE MONTAGNE ROCCIOSE

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Ovis canadensis).

PECORA DEL KAMCIATKA

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Ovis canadensis vinicola).

PELLICANO BRUNO

Pelecaniforme della famiglia dei Pelecanidi; (Pelecanus occidentalis).

PELLICANO COMUNE

Pelecaniforme della famiglia dei Pelecanidi; (Pelecanus onocrotalus).

PEPPOLA

Passeriforme della famiglia dei Fringillidi; (Fringilla montifringilla). Simile al Fringuello per dimensioni e abitudini, ma diffusa più a nord, la Peppola rallegra con il suo canto faggete e foreste miste, mischiandosi spesso ai suoi congeneri come i Fringuelli o a Fanelli, Zigoli e Organetti. Con la bella stagione anche le Peppole scendono a sud invadendo i nostri boschi e mostrandosi assai litigiose nella conquista del territorio personale.

PERAMELE DI TASMANIA

Marsupiale della famiglia dei Peramelidi; (Perameles gunni).

PERAMELE FASCIATO

Marsupiale della famiglia dei Peramelidi; (Perameles fasciatus).

PERAMELE NASUTO

Marsupiale della famiglia dei Peramelidi; (Perameles nasuta).

PERIOFTALMO COMUNE

Pesce perciforme della famiglia dei Cobidi; (Periophtalmus vulgaris). Diffuso sulle coste fangose dell'Asia sudorientale e nella Sonda, dove le rive sono ingombre di Mangrovie e le maree creano pozze e paludi, il Perioftalmo vive tra acqua e terra avendo la possibilità di una vita anfibia, adattata cioè sia all'acqua che alla terra. Quando non si crogiolano al sole semi immersi nel fango i Perioftalmi si muovono con grande rapidità e disinvoltura alla caccia di insetti e crostacei su un terreno dove l'Uomo non potrebbe muoversi senza sprofondare.

PERNICE BIANCA

Galliforme della famiglia dei Tetraonidi; (Lagopus mutus rupestris).

PERNICE ROSSA

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Alectoris rufa). Tipica abitatrice dei campi e dei vigneti delle zone temperate europee la Pernice rossa è assai simile alla Coturnice delle Alpi, ma abita zone meno impervie; al pari di quest'ultima ha carni squisite ed è molto ricercata dai cacciatori sebbene ormai nei nostri paesi sia rara in tutto il suo habitat.

PERSICO SOLE

Pesce teleosteo dell'ordine dei Perciformi; (Lepomis gibbosus). Originario degli Stati Uniti questo Persico è stato importato in molti corsi d'acqua europei dove si è acclimatato benissimo facendo la gioia dei pescatori per la bellezza della livrea e soprattutto per la bontà delle carni.

PESCE DORATO

Pesce teleosteo dell'ordine dei Cipriniformi; (Carassius auratus). Diffuso in Asia, dall'Amur fino all'Indocina il Pesce dorato è il progenitore dei famosi Pesci rossi ospiti comuni degli acquari casalinghi e delle vasche dei nostri giardini. La trasformazione dalla forma selvatica a quelle d'allevamento avvenne in Cina nei primi anni della dinastia Sung (960-1126 d.C.). Allo stato selvatico il Pesce dorato vive nelle acque stagnanti o a corso lento.

PESCE LUNA

Pesce teleosteo della famiglia dei Tetraordontiformi; (Mola mola). Pesce pelagico dalla caratteristica forma discoide fortemente compressa ai lati, e il capo molto sviluppato. Altissima è pure la pinna dorsale che talvolta emerge dall'acqua come quella degli Squali, contrapposta a quella anale anche molto sviluppata, mentre la coda è ridottissima. Il Pesce luna che ha una colorazione bruna uniforme, è diffuso in tutti i mari caldi e può raggiungere i tre metri di lunghezza.

PESCE MARTELLO COMUNE

Pesce condritto della famiglia dei Selaci; (Sphyrma zygaena). Squalo dei mari caldi caratterizzato dal muso allargato trasversalmente a forma di T o di martello, con gli occhi posti sulle estremità sporgenti. La sua voracità lo rende praticamente onnivoro: anche se generalmente si nutre di Pesci e Cefalopodi, nel suo stomaco sono stati rinvenuti anche barattoli di conserve gettati vuoti dalle navi. Non si avvicina quasi mai alle coste, ma in rari casi può essere pericoloso per i bagnanti date le sue dimensioni notevoli (Sphyrna zigaena 4 m.; Sphyrna mokkaran 5-6 m.).

PESCE PERSICO

Pesce teleosteo dell'ordine dei Perciformi; (Perca fluviatilis) Notissimo Pesce dei nostri fiumi, caratterizzato dalla striatura scura sui fianchi convessi e dalla macchia a occhi di pavone all'estremità della pinna dorsale. In Italia è pescato attivamente ed è molto apprezzato per le carni bianche e compatte.

PESCE SPADA

Pesce teleosteo della famiglia degli Xifidi; (Xiphias gladius). Notissimo Pesce affine ai Tonni, diffuso nell'Atlantico e nel Mediterraneo caratteristico per il grande sviluppo della mascella terminante in una vera e propria spada acuminata con la quale sembra attaccare le prede per farne strage. In Sicilia viene pescato tradizionalmente con la fiocina dopo che una vedetta arrampicata sull'albero del peschereccio lo ha avvistato dandone l'annuncio con un rituale altissimo grido. Le sue dimensioni possono risultare notevoli: fin oltre i quattro metri, e si dice che, data la sua indole combattiva possa attaccare anche le barche.

PETAURISTA

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Petaurista petaurista).

PETAURO DAL VENTRE GIALLO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Petaurus australis).

PETAURO DELLO ZUCCHERO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Petaurus breviceps).

PETAURO SCOIATTOLO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Petaurus norfolcensis).

PETTIROSSO

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Erithacus rubecola).

PETTAZZURRO

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Luscinia svecica). La gola azzurra e il doppio collare nero e aranciato caratterizzano questo grazioso turdide diffuso in tutta l'Eurasia preferendo le zone temperate e settentrionali. Meno aggressivo del Pettirosso difende comunque con energia il proprio territorio personale e si azzuffa con i conspecifici che invadono il suo habitat.

PICCHIO BECCO D'AVORIO

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Campephilus principalis).

PICCHIO CAPIROSSO

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Melsnerpes erythrocephalus).

PICCHIO MURAIOLO

Passeriforme della famiglia dei Sittidi; (Trichodroma muraria).

PICCHIO MURATORE

Passeriforme della famiglia dei Sittidi; (Sitta europea).

PICCHIO MURATORE CANADESE

Passeriforme della famiglia dei Sittidi; (Sitta canadensis).

PICCHIO NERO

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Dryocopus martius).

PICCHIO ROSSO MAGGIORE

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Dendrocopos major).

PICCHIO ROSSO MEZZANO

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Dendrocopos medius).

PICCHIO ROSSO MINORE

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Dendrocopos minor).

PICCHIO VERDE

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Picus viridis).

PIGLIAMOSCHE

Passeriforme della famiglia dei Muscicapidi; (Muscicapa striata). Diffuso dall'Africa nordoccidentale a tutta l'Eurasia, questo vivace e socievole uccelletto vive nei parchi, nei giardini, e nei boschi cedui non tanto fitti. Come dice il suo nome è un abilissimo cacciatore di Insetti che ghermisce al volo; costruisce il suo nido su case, rocce, alberi e talvolta utilizza anche nidi abbandonati da altri Uccelli.

PIKA ROSSO

Lagomorfo della famiglia degli Ocotonidi.

PINGUINO IMPERATORE

Uccello dell'ordine degli Sfenisciformi; (Aptenodytes forsteri). Col suo metro d'altezza e 30 Kg. di peso l'Imperatore è il più grande dei Pinguini. E' diffuso nelle zone più fredde dell'Antartide e differisce dal suo congenere Pinguino reale per il peso maggiore imputabile al piumino più spesso e allo strato di grasso sottocutaneo più accentuato. La livrea è quella classica; dorso nero e parti inferiori bianche; ai lati del collo una tipica macchia gialla che si accentua nell'epoca degli amori. L'alimentazione del Pinguino Imperiale non differisce da quella dei suoi congeneri ed è rappresentata da Plancton e piccoli pesci che reperisce in mare essendo un nuotatore e tuffatore provetto. Trapani Pinguini nel loro habitat

PIOVANELLO MAGGIORE

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Calidris canutus). Insieme ai Piovanelli pancia nera e ai Piovanelli tridattili frequentano a stormi le spiagge dei mari freddi e temperati e talvolta i loro gruppi in volo composti di migliaia di individui compiono particolari evoluzioni atte a scoraggiare Falconiformi e altri predoni alati che non osano penetrare nel loro stormo. Non si conosce il modo con cui questi Uccelli possano trasmettere ai singoli individui i comandi necessari all'esattissima evoluzione degli stormi.

PIOVANELLO PANCIANERA

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Calidris alpina).

PIOVANELLO TRIDATTILO

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Calidris alba).

PIPISTRELLO COMUNE

Mammifero dell'ordine dei Chirotteri; (Pipistrellus kuhli).

PIRANHA

Pesce teleosteo della famiglia dei Serrasalmidi; (Serrasalmus piraya). Piccolo voracissimo Pesce diffuso nei corsi d'acqua dell'America meridionale che vive in banchi numerosi e attacca e divora anche prede grandissime come Bovini lasciando i corpi completamente spolpati.

PIRO-PIRO BOSCHERECCIO

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Tringa glareola). Come le altre specie di Piro-piro si tratta di uccelletti non più grandi di un Piccione, di abitudini gregarie e migratorie, caratterizzati da zampe alte, specializzate per l'ambiente acquatico che frequentano e becco lungo atto a frugare nel limo in cerca di animaletti o nella sabbia a caccia di piccoli invertebrati marini.

PISPOLA

Passeriforme della famiglia dei Motacillidi; (Anthus pratensis). Classico uccelletto dei nostri campi, ha un aspetto simile a quello dell'Allodola, ma è più slanciato e più minuto. Ama i luoghi aperti, pianure e brughiere dove trova Insetti, Ragni e larve di cui si nutre; nidifica nelle cavità del terreno in cui depone due covate di 3 o 4 uova da aprile a luglio.

PITECANTROPO

Primate della famiglia degli Antropoidi; (Pithecanthropus erectus). Ominide fossile appartenente al gruppo denominato «Homo erectus». I primi reperti furono scoperti dal medico olandese Eugene Dubois a Trinil nell'isola di Giava. Il Pitecantropo vissuto circa mezzo milione di anni fa conosceva il fuoco o comunque era in grado di utilizzarlo e aveva una capacità cranica molto superiore alle attuali Scimmie antropomorfe.

PITONE DELLE ROCCE INDIANO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Pyton molurus).

PITONE DIAMANTINO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Morella argus).

PITONE RETICOLATO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Pyton reticulatus). E' uno dei grandi Pitoni (LT fino a 9 m.); diffuso nella penisola indocinese, nella Sonda e nelle Filippine. Il disegno particolarmente vivace e le dimensioni lo rendono facilmente riconoscibile; mentre nel suo ambiente costituito da fitta vegetazione è poco aggressivo, in cattività diventa molto irritabile e pericoloso.

PITONE DI SEBA

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Pyton sebae). Diffuso in Africa a sud del Sahara, è una delle specie maggiori, anche se non raggiunge le dimensioni delle specie precedenti (LT 7,5 m). Durante le ore più calde il Pitone di Seba è solito rifugiarsi in cavità o vecchi nidi di termiti per dormire; sul far della sera si mette in caccia ed è in grado di catturare prede anche di notevoli dimensioni, come Antilopi o piccoli Cervidi.

PITTIMA REALE

Caradriiforme della famiglia degli Scolopacidi; (Limosa limosa). Specie gregaria affine ai Piovanelli, della grandezza di un colombo, e con abitudini prettamente acquatiche come rivela la struttura dalle lunghe zampe e dal becco lungo e sottile. E' diffusa nell'Europa centro orientale e con molta probabilità anche in vaste zone della Cina dove non è stata ancora rilevata.

PIVIERE DORATO

Caradriiforme della famiglia dei Caradridi; (Pluvialis apricaria). La bellissima livrea verde dorata superiormente e nera inferiormente caratterizza questo Caradriiforme diffuso nel nord dell'Eurasia e svernante nei nostri paesi. Frequenta le brughiere umide, le paludi e la tundra, levandosi in volo con un gorgheggio gioioso per precipitarsi poi in picchiata e ripetere cantando l'evoluzione.

PLATYCERCUS ELEGANS

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi.

PLATYCERCUS EXIMIUS

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi.

PLATYCERCUS ICTEROTIS

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi.

PLATYCERCUS VENUSTUS

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi.

PLATYCERCUS ZONARIUS

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi.

POIANA COMUNE

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Buteo buteo). Grande Falco diffuso in tutta Europa e in gran parte dell'Asia centrale; (LT 56 cm., AA 120-140 m.). In Europa è Uccello stanziale e abbandona raramente il proprio territorio di caccia se non vi è costretto. Nidifica comunemente nella foresta, ma caccia soprattutto in zone aperte e nei campi, librandosi immobile nell'aria o spostandosi in volo planato; avvistata la preda si lancia con volo fulmineo e l'artiglia con le robuste zampe. Caccia piccoli roditori, leprotti e uccelli di medie dimensioni e talvolta piccoli rettili.

POIANA DALLA CODA ROSSA

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Buteo jamaicensis).

POIANA DI SWAINSON

Falconiforme della famiglia degli Accipitridi; (Buteo swainsonii).

POLLO SULTANO AMERICANO

Gruiforme della famiglia dei Rallidi; (Porphyrula martinica).

POLPO COMUNE

Cefalopode dell'ordine degli Ottopodi; (Octopus vulgaris). Diffuso nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale, il Polpo è uno dei Cefalopodi più conosciuti e pescati. Può raggiungere con i suoi tentacoli la lunghezza di 3 m.; ma in genere è più piccolo. Vive nei fondali rocciosi e nelle scogliere dove può trovare un nascondiglio sicuro e in mancanza di meglio si costruisce un riparo coi sassi. Quando non ha problemi di fuga si sposta strisciando i tentacoli robustissimi sul fondo in cerca di prede; in caso di pericolo utilizza la propulsione di un getto d'acqua espulso dal suo imbuto.

POTAMOCERO DEL CAMERUN

Artiodattilo della famiglia dei Suidi; (Potamochoerus porcus pictus).

POTAMOGALE

Insettivoro della famiglia dei Potamogalidi; (Potamogale velox).

POTTO

Proscimmia della famiglia dei Lorisidi; (Perodicticus potto).

PRESBITE DAL CIUFFO

Scimmia catarrina della famiglia dei Colobidi; (Presbitys pileatus).

PRESBITE DAL CIUFFO GEEI

Scimmia catarrina della famiglia dei Colobidi; (Presbytis pileatus geei).

PRESBITE DEI NILGIRI

Scimmia catarrina della famiglia dei Colubidi; (Presbytis jonii).

PROCAVIA DALLA TESTA ROSSA

Iracoideo della famiglia dei Procavidi; (Procavia ruficeps).

PROCIONE LAVATORE

Carnivoro della famiglia dei Procinidi; (Procyon lotor).

PROTELE CRESTATO

Carnivoro della famiglia dei Protelidi; {Proteles cristatus).

PSAMMODROMO DI SPAGNA

Rettile dell'ordine dei Sauri.

PSEPHOTUS CHRYSOPTERYGIUS DISSIMILIS

Psittaciforme della famiglia degli psittacidi.

PSEPHOTUS HAEMATONOTUS

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi.

PSEPHOTUS VARIUS

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi.

PTEROPO DALLA TESTA GRIGIA

Chirottero della famiglia degli Pteropodi; (Pteropus, policephalus).

PTEROPO DAGLI OCCHIALI

Chirottero della famiglia degli Pteropidi; (Pteropus conspicillatus).

PTEROPO ROSSO

Chirottero della famiglia degli Pteropidi; (Pteropus rufus).

PUDU COMUNE

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Pudu pudu).

PULCINELLA DI MARE

Caradriiforme della famiglia degli Alcidi; (Fratercula arctica).

PUMA O LEONE D'AMERICA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Puma concolor).

PUZZOLA DELLE STEPPE

< Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela eversmanni).

PUZZOLA EUROPEA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela putorius).

PUZZOLA MARMORIZZATA

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Vormela peregusna).

Q

QUAGGA

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Ecuus quagga). Si tratta di una Zebra dalla striatura parziale limitata alle regioni anteriori, collo, muso e parte della schiena; il resto era bruno chiaro e le parti inferiori biancastre. Questo Equide fu sterminato dai Boeri e scomparve dalla sua area di diffusione, il Sudafrica, nella seconda metà del secolo scorso. Oggi ne rimane solo qualche esemplare imbalsamato.

QUAGLIA COMUNE

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Coturnix coturnix).

QUETZAL O TROGONE SPLENDIDO

Trogoniforme della famiglia dei trogonidi; (Pharomachrus mocino). Splendido Uccello tropicale simbolo dell'Equador.

QUOKKA O UALLABIA DALLA CODA CORTA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Setonix brachiurus).

R

RAFICERO CAMPESTRE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Paphirecus campestris).

RAINARDO OCELLATO

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Rheinarta ocellata). Bellissimo Fasianide simile all'Argo, diffuso nelle foreste della penisola indocinese, vive nella vegetazione più fitta e umida fino a 1000 metri d'altezza.

RAMARRO

Rettile della famiglia dei Sauri (Lacerta viridis).

RAMPICHINO ALPESTRE

Passeriforme della famiglia dei Certidi; (Certhia familiaris).

RANA ESCULENTA

Anfibio anuro della famiglia dei Ranidi; (Rana esculenta). Diffusa in Italia, Francia e centro Europa, la Rana esculenta o comune è la popolarissima Rana verde che frequenta ogni fosso, ogni stagno o corso d'acqua nei nostri paesi. Vive in colonie e a sera fa sentire il suo «canto» monotono, ma formato di molti suoni con cui può comunicare col resto della comunità. Il nome latino allude alla bontà delle sue carni consumate soprattutto in Francia e nel Norditalia.

RANA TEMPORARIA

Anfibio anuro della famiglia dei Ranidi; (Rana temporaria). Più bruna, leggermente più grande della Esculenta la Rana temporaria è diffusa in tutta l'Europa temperata, e si trova anche in montagna fino ad altezze notevoli. Anch'essa notissima e forse ancor più apprezzata per le carni squisite.

RATTO CANGURO A MUSO LUNGO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Potorous tridactylus).

RATTO CANGURO A TESTA LARGA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Potoroops platyops).

RATTO CANGURO DI GILBERT

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Potorous gilberti).

RATTO CANGURO MUSCHIATO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Hypsiprymnodon moschatus).

RATTO CANGURO ROSSICCIO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Aepyprymnus rufescens).

RATTO COMUNE

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Rattus rattus).

RATTO D'ACQUA

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Arvicola amphibius).

RATTO DELLE CHIAVICHE O SURMOLOTTO

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Rattus norvegicus).

RATTO GIGANTE DELLA GAMBIA

Roditore della famiglia dei Miomorfi.

RENNA DELLA TUNDRA

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Rangifer tarandus).

RICCIO A ORECCHIE LUNGHE

Insettivoro della famiglia degli Erinaceidi; (Hemiechinus auritus).

RICCIO D'ALGERIA

Insettivoro della famiglia degli Erinaceidi; (Aethechinus algirus).

RICCIO EUROPEO

Insettivoro della famiglia degli Erinaceidi; (Erinaceus europaeus).

RICCIO INDIANO

Insettivoro della famiglia degli Erinaceidi; (Paraechinus micropus).

RIGOGOLO

Passeriforme della famiglia degli Oriolidi; (Oriolus oriolus).

RINOCERONTE BIANCO

Perissodattilo della famiglia dei Rinocerontidi; (Ceratotherium simum). E' il più grande Rinoceronte vivente e il secondo Mammifero terrestre.

RINOCERONTE DI SUMATRA

Perissodattilo della famiglia dei Rinocerontidi; (Dicerorhinus sumatrensis). E' il più raro e il più primitivo dei Rinoceronti, coperto parzialmente di peli come molte specie preistoriche.

RINOCERONTE INDIANO O CORAZZATO

Perissodattilo della famiglia dei Rinocerontidi; (Rhinoceros unicornis).

RINOCERONTE NERO

Perissodattilo della famiglia dei Rinocerontidi; (Diceros bicornis).

RINOCERONTE VELLOSO

Perissodattilo della famiglia dei Rinocerontidi; (Coelodonta antiquitatis). Specie estinta alla fine del periodo glaciale di Würm; la sua immagine ci è stata tramandata da innumeri graffiti e pitture dell'Uomo di Crô-Magnon nostro antenato che fu contemporaneo a questo grande Rinoceronte munito di un lungo corno e ricoperto da una fitta e lunga pelliccia. Era adattato ai climi freddi e diffuso in tutta l'Europa glaciale; col ritirarsi dei ghiacci si spostò sempre più a nordest e gli ultimi esemplari sono stati rinvenuti in Siberia, ma quando il suo habitat cambiò radicalmente il Rinoceronte velloso si estinse.

RINOPITECO DORATO

Scimmia catarrina della famiglia dei Colobidi; (Rhinopithecus oxellanae).

RONDINE COMUNE

Passeriforme della famiglia degli Hirundinidi; (Hirundo rustica). Forse il più comune uccello migratore, diffuso in tutta Europa dove giunge in primavera, stagione che si fa simbolicamente iniziare al suo arrivo. La sua livrea nera e bianca, la lunga coda forcuta, la macchia rossa sulla gola la rendono inconfondibile; volatrice instancabile si posa solo raramente sui fili del telegrafo o nel nido costruito nei vecchi muri o sotto i cornicioni dei tetti, per riprendere subito l'incessante caccia ai Moscerini e agli altri piccoli insetti che cattura in aria col suo volo velocissimo.

RONDINE DI MARE

Caradriiforme della famiglia degli Sternidi; (Sterna hirundo).

RONDONE

Apodiforme della famiglia degli apodidi; (Apus apus). Più grande, più nero, più selvatico della Rondine, ma sebbene appartenente a un altro ordine, spesso confuso con quest'ultima per le stesse abitudini di vita. Grande volatore non si posa quasi mai se non nel nido dove riposa, costruito di norma sotto le tegole; i suoi stormi sfrecciano nei cieli estivi, innumeri, specie sul far della sera quando i moscerini e le zanzare, loro cibo consueto, si fanno più frequenti.

ROSPO COMUNE

Anfibio anuro della famiglia dei Bufonidi; (Bufo bufo). Popolare e notissimo abitatore notturno dei nostri orti e giardini, a torto ritenuto incontro spiacevole, il Rospo è un divoratore di insetti dannosi alle colture e come tale deve essere considerato di benefica presenza in ogni coltivo.

ROSSETTO DELL'ANGOLA

Chirottero della famiglia degli Pteropidi; (Rousettus angolensis).

RUPICOLA O GALLETTO DI RUPE

Passeriforme della famiglia dei Cotingidi; (Rupicota rupicola).

S

SAIGA DELLE STEPPE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Saiga tatarica).

SAIMIRI SCOIATTOLO

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi.

SAKI TESTA BIANCA

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Pithecia pithecia).

SALAMANDRA GIALLA E NERA

Antifio Urodelo della famiglia dei Salamandridi; (Salamandra salamandra). Diffusa nell'Europa meridionale, la Salamandra gialla e nera è il più grande Urodelo europeo raggiungendo i 25 centimetri e nelle specie orientali i 32 centimetri. La colorazione come dice il nome è nera brillante con vistose macchie giallo oro sparse per tutto il corpo. Vive nei terreni umidi, nelle immediate vicinanze di così d'acqua o stagni dove passa buona parte della sua esistenza, nuotando perfettamente anche in immersione e cacciando piccoli Insetti acquatici. Non ostante le più assurde credenze è assolutamente innocua e teme grandemente ogni fonte di calore.

SALMONE EUROPEO

Pesce teleosteo dell'ordine dei Salmoniformi; (Salmo salar). Diffuso in tutta la fascia settentrionale dell'Atlantico, è ora molto meno frequente a causa degli imponenti fenomeni di inquinamento delle acque ad opera dell'Uomo. Tipico Pesce migratore intraprende grandi spostamenti all'epoca della riproduzione risalendo i grandi fiumi dove le femmine deporranno le uova e i maschi le feconderanno. Questo fenomeno è particolarmente impressionante quando i banchi di Salmoni incontrano rapide e cascate; nulla può fermare il loro imperativo; i grandi Pesci compiono balzi incredibili e superano ogni ostacolo. Di questo fatto approfittano Orsi e altri carnivori che si riuniscono nei punti strategici dei fiumi e catturano al volo i Salmoni.

SALTARUPE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Oreotragus oreotragus).

SAMBAR

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus unicolor).

SCIACALLO DALLA GUALDRAPPA

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Canis mesomelas).

SCIACALLO DORATO

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Canis aureus).

SCIMPANZE'

Scimmia catarrina della famiglia dei Pongidi; (Pan troglodytes).

SCOIATTOLO COMUNE

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Sciurus vulgaris).

SCOIATTOLO GIGANTE INDIANO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Ratufa indica).

SCOIATTOLO GIGANTE PALLIDO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Ratufa bicolor).

SCOIATTOLO GRIGIO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Sciurus carolinensis).

SCOIATTOLO GRIGIO OCCIDENTALE

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Sciurus griseus).

SCOIATTOLO ROSSO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Tamiasciurus hudsonicus).

SCOIATTOLO VOLANTE EUROPEO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Pteromys volans).

SERPENTARIO

Falconiforme della famiglia dei Sagittariidi; (Sagittarius serpentarius).

SERPENTE CORALLO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Micrurus corallinus). Velenosissimo piccolo elapide americano molto simile al Serpente reale col quale viene spesso scambiato.

SERPENTE DI MARE A VENTRE GIALLO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Pelamis platurus).

SERPENTE REALE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Lampropeltis getulus).

SERPENTE TIGRE NERO

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Notechis scortaus).

SERVAL O GATTOPARDO AFRICANO

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Leptailurus serval).

SIAMANGO

Scimmia catarrina della famiglia degli Ilobatini; (Symphalangus syndactylus).

SICISTA DELLE STEPPE

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Sicista subtilis).

SIKA O CERVO GIAPPONESE

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus nippon).

SILVICAPRA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Sylvicapra grimmia).

SITATUNGA

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Tragelaphus spekei).

SITTA CORSICA O PICCHIO MURATORE CORSO

Passeriforme della famiglia dei Sittidi; (Sitta whitheadi).

SKUNK MACCHIATO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Spilogale putorius).

SOLENODONTE DI CUBA

Insettivoro della famiglia dei Solenodontidi.

SOUSLIK

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Citellus suliscus).

SPALACE OCCIDENTALE

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Spalax leucodon).

SPARVIERO

Falconiforme della famiglia degli accipitridi; (Accipiter nisus).

SPATOLA ROSA

Ciconiforme della famiglia dei Treschiornitidi; (Ajaja ajaja).

SPEOTO

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Speothus venaticus).

SPIGOLA

Pesce teleosteo dell'ordine dei Perciformi; (Dicentrarchus labrax). Diffusa nell'Atlantico e nel Mediterraneo la Spigola è uno dei Pesci più apprezzati dai buongustai per la squisitezza delle sue carni.

SQUALO BALENA

Pesce condritto dell'ordine dei Selaci; (Rhincodon typus). Grandissimo Squalo (fino a 18 m.) diffuso nei mari tropicali e caratterizzato da fitte macchioline chiare sul dorso scuro. Nonostante le sue dimensioni impressionanti è assolutamente innocuo in quanto come molte forme marine giganti, si nutre di Plancton.

STAMBECCO DELLE ALPI

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Capra ibex).

STAMBECCO DEI PIRENEI

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Capra pyrenaica).

STAMBECCO DEL CAUCASO

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Capra ibex cylindricornis).

STAMBECCO DELLA NUBIA

Ruminante della famiglia dei Caprini: (Capra ibex nubiana).

STAMBECCO DELLA SIBERIA

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Capra ibex sibirica).

STARNA O PERNICE COMUNE

Galliforme della famiglia dei Fasianidi; (Perdix perdix).

STORIONE COMUNE

Pesce condrosteo della famiglia degli Acipenseridi; (Acipenser sturio). Diffuso una volta dal Mediterraneo e dal Mar Nero fino al Baltico, oggi la pesca accanita di cui è stato vittima ha reso raro questo grande Acipenseride (LT maschi fino a 2 m. LT femmine fino a 6 m.; peso fino a 2 ton.). Solo nei grandi fiumi come il Guadalquivir, l'Elba, la Gironda si vedono a volte piccoli banchi di Storioni risalire la corrente per deporre le preziose uova; anche nel Danubio, una volta habitat ideale dello Storione, questi si è fatto raro. Oltre che per la carne eccellente lo Storione viene pescato per le sue uova che costituiscono il celebre Caviale.

STORNO COMUNE

Passeraceo della famiglia degli Sturnidi; (Sturnus vulgaris). La livrea nera a riflessi porporini fittamente picchiettata di bianco rende inconfondibile questo Passeriforme gregario e migrante che talvolta oscura il cielo con i suoi stormi. Di carattere vivacissimo lo Stormo frequenta volentieri l'abitato e le vecchie costruzioni divertendosi ad imitare non solo canti di altri uccelli, ma anche rumori e cigolii.

STRIGOPE

Psittaciforme della famiglia degli Psittacidi; (Strigops habroptilus).

STRUZZO

Uccello dell'ordine degli Struzioniformi; (Struthio camelus).

SUCCIACAPRE

Caprimulgiforme della famiglia dei Caprimulgidi; (Caprimulgus europaeus).

SULA BASSANA

Pelecaniforme della famiglia dei Sulidi; (Morus bassanus).

SVASSO MAGGIORE

Podicipediforme della famiglia dei Podicipedidi; (Podiceps cristatus). Diffuso in tutta l'Eurasia temperata lo Svasso è un tipico abitatore di laghi e stagni; le sue basette bordate di scuro e i suoi cornetti erti sulla nuca lo rendono inconfondibile mentre veleggia silenzioso sulla calma superficie di un lago. Solo all'epoca degli amori il suo grido, un profondo e rimbombante «korrr» si fa udire anche a grande distanza. La sua alimentazione è costituita da piccoli pesci che pesca in superficie.

T

TACCOLA

Passeriforme della famiglia dei Corvidi; (Corvus monedula). Piccolo corvide frequentatore delle città e campagne dell'Europa centrale; nidifica nei muri delle costruzioni antiche, e in tane scavate da altri animali. Vive in grandi colonie ed ha uno spiccato senso sociale e gerarchico.

TAIRA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Eira barbara).

TALPA EUROPEA

Insettivoro della famiglia dei Talpidi; (Talpa europaea).

TALPA MARSUPIALE

Marsupiale della famiglia dei Notorittidi; (Notorcytes typhlops).

TAMENG

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus eldi).

TAMIA STRIATO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Tamia striatus).

TANAGRA ROSSA

Passeriforme della famiglia degli Emberizidi; (Piranga rubra).

TAPIRO DALLA GUALDRAPPA

Perissodattilo della famiglia dei Tapiridi; (Tapirus indicus). Diffuso nel sudest asiatico questo grande tapiro è caratterizzato dalla macchiatura particolare bianca e nera che lo divide quasi in tre parti.

TAPIRO SUDAMERICANO

Perissodattilo della famiglia dei Tapiridi; (Tapirus terrestris).

TAR O EMITRAGO

Ruminante della famiglia dei Caprini; (Hemitragus jemlahicus).

TARPAN DEI BOSCHI

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus przewalskii silvaticus).

TARPAN DELLE STEPPE

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus przewalskii gmelini).

TARTARUGHE

Ordine di Rettili, dal corpo corto e racchiuso in una robusta scatola o teca formata da piastre ossee, su cui è un rivestimento epidermico particolare costituito da scaglie cornee. La teca è formata da una parte dorsale, scudo, e da una ventrale, piastrone; da una apertura anteriore escono il capo e gli arti anteriori, da una posteriore gli arti posteriori e la coda. Le mascelle sono prive di denti e ricoperte di un astuccio corneo, o becco. Le vertebre e le coste della regione toracica sono saldate allo scudo; manca lo sterno. Gli arti sono a 5 dita, adatti per la locomozione terrestre o trasformati in pale per il nuoto. Sono tutte ovipare. Tutte respirano per polmoni; quelle che vivono in acqua possono rimanere sotto per molto tempo. Le t. vivono in mare, in acqua dolce, sul terreno; alcune si nutrono di vegetali, altre di animali; tutte depongono le uova in buche del terreno. La Chelone imbricata e in parte anche la Testuggine franca (Ch. mydas), ambedue marine, forniscono una scaglia di color giallobruno adatta alla lavorazione di oggetti di ornamento, pettini, ecc.; le qualità migliori provengono da Cuba.

TASSO EUROPEO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Meles meles).

TASSO AMERICANO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Taxidea taxus).

TASSO FURETTO BIRMANO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Melogale personata).

TASSO NASO DI PORCO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Arctonyx collaris).

TENREX COMUNE

Insettivoro della famiglia dei Tenrecidi; (Tenrec ecaudatus).

TESTUGGINE

Nome che si dà alle tartarughe terrestri e d'acqua dolce (vedi: Tartarughe).

TIGRE DELLA SIBERIA

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Panthera tigris altaica).

TIGRE REALE

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Panthera tigris tigris).

TILACINO CINOCEFALO

Marsupiale della famiglia dei Dasiuridi; (Thylacinus cynophalus). Marsupiale carnivoro della taglia di un Lupo, diffuso in Tasmania, oggi probabilmente estinto.

TILIQUA DALLA LINGUA AZZURRA

Rettile dell'ordine dei Sauri (Tiliqua scincoides).

TILOGALE DAL VENTRE ROSSO

Marsupiale della famiglia dei macropodidi; (Thylogale billardieri).

TILOGALE DI COXEN

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Thylogale coxenii).

TILOGALE DALLE ZAMPE ROSSE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Thylogale stigmatica).

TIRANNO DALLA CODA A FORBICE

Passeriforme della famiglia dei Tirannidi; (Muscivora forficata).

TOCO

Coraciforme della famiglia dei Ranfastidi; (Ramphastus toco).

TONNO

Pesce teleosteo della famiglia dei Tunnidi; (Thunnus thynnus). Diffuso in tutto l'Atlantico e nel Mediterraneo il Tonno è un grosso Pesce che può raggiungere il peso di 800 Kg. e la lunghezza di 5 m. Lo si pesca su vasta scala sulle coste spagnole e portoghesi e nel mare di Sicilia. Dal paese di Mazara del Vallo e Marsala e da altri centri siciliani di pesca vengono organizzate battute con complicati sistemi di reti, le «tonnare» che convogliano le bestie in un'ultima chiusa dove si svolge il macello.

TOPINO PETTIROSSO

Insettivoro della famiglia dei Soricidi; (Crocidura russola).

TOPO DALLA CRINIERA

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Lophyomys imhausi).

TOPO DELLE PIRAMIDI

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Jaculus jaculus).

TOPO QUERCINO

Roditore della famiglia dei Miomorfi.

TOPO SPINOSO DEL SINAI

Roditore della famiglia dei Miomorfi.

TOPOLINO DELLE RISAIE

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Micromys minutus).

TOPOLINO DOMESTICO

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Mus musculus).

TORA'

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Alcelapphus torà).

TORCICOLLO COMUNE

Piciforme della famiglia dei Picidi; (Junx torquilla).

TORDO COMUNE

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Turdus musicus).

TORTORA DAL COLLARE ORIENTALE

Columbiforme della famiglia dei Columbidi; (Streptopelia decaopto).

TRAGULO MEMINNA

Ruminante della famiglia dei Tragulidi; (Tragulus meminna).

TRAGULO PIGMEO

Ruminante della famiglia dei Tragulidi (Tragulus javanicus).

TRICHECO

Pinnipide della famiglia degli Odobenidi; (Odobenus rosmarus).

TRICOSURO VOLPINO

Marsupiale della famiglia dei Falangeridi; (Trichosurus vulpecola).

TROTA COMUNE

Pesce teleosteo della famiglia dei Salmonidi; (Salmo trutta fario). Diffusa in tutti i torrenti europei dalle acque ossigenate e nei laghetti alpini, la Trota Fario è caratterizzata da piccole macchie rosse sui fianchi dorati, e da una resistenza senza pari. Vive nei torrenti di montagna fino a duemila cinquecento metri e si ciba di insetti e piccoli Pesci; uno strato di grasso la protegge dalle acque gelide e le garantisce una grande vitalità.

TUATARA O SPENODONTE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Sphenodon punctatus).

TUPAIA DI ELLIOT

Proscimmia della famiglia dei Tupaidi; (Anathana ellioti).

U

UAKARI RUBICONDO

Scimmia platirrina della famiglia dei Cebidi; (Cacajao rubicundus).

UCCELLO LIRA

Passeriforme della famiglia dei Menuridi; (Menura novaehollandiae).

UCCELLO RASO

Passeriforme della famiglia dei Paradiseidi; (Ptilonorhyncus violaceus).

UISTITÌ

Scimmia catarrina della famiglia dei Cebidi.

ULULA

Strigiforme della famiglia degli Strigidi; (Surnia ulula).

UPUPA

Coraciforme della famiglia degli Upupidi; (Upupa epops).

URIA COMUNE

Caradriiforme della famiglia degli Alcidi; (Uria aalge).

URO

Ruminante della famiglia dei Bovini; (Bos primigenius). Progenitore dei Bovini domestici estinto nel Secolo XVII.

UROMIO DI MONTAGNA

Roditore della famiglia dei Miomorfi; (Uromys anak).

URSONE

Roditore della famiglia degli Istricomorfi; (Erethizon dorsatum).

URUBU'

Falconiforme della famiglia dei Catartidi; (Coragyps atratus).

USIGNOLO

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Luscinia megarhynchos). Notissimo visitatore dei nostri boschetti e giardini che nella primavera avanzata fa le notti serene col suo canto melodioso e straordinariamente elaborato.

USIGNOLO D'AFRICA

Passeriforme della famiglia dei Turdidi; (Erythropygia galactotes).

V - W

VAMPIRO

Chirottero della famiglia dei Desmodontidi; (Desmodus rotundus).

VANESSA ANTIOPA

Lepidottero della famiglia dei Ninfalidi; (Nynfalis antiopa). Diffusa in Italia, ma poco frequente si riconosce per le grandi dimensioni e il bordo delle ali dentellate giallo vivo; il resto delle ali è bruno prugna.

VANESSA ATALANTA

Lepidottero della famiglia dei Ninfalidi; (Vanessa atalanta). Bellissima farfalla molto diffusa in Italia, dalle ali nere brillanti fasciate obliquamente di rosso vermiglio. Si intrattiene presso i muretti e il terreno scoperto nelle belle giornate anche in autunno ed inverno.

VANESSA IO

Lepidottero della famiglia dei Ninfalidi; (Inachis jo). Bellissimo Lepidottero italiano caratterizzato dai grandi «occhi» opalescenti sulle ali rosso mattone.

VARANO DI KOMODO

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Varanus komodoensis).

VARANO GIGANTE

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Varanus giganteus).

VARANO VARIO

Rettile dell'ordine dei Sauri; (Varanus varius).

VARI

Proscimmia della famiglia dei Lemuridi; (Lemur variegatus).

VERDESCA O SQUALO AZZURRO

Squalo appartenente all'ordine dei Selaci; (Prionace glauca). Diffuso nel Mediterraneo può giungere alla lunghezza di 6 m. ed è considerato pericoloso per l'Uomo.

VESPERTILLO DI DAUBENTON

Chirottero della famiglia dei Vespertilionidi; (Myotis daubentoni).

VIGOGNA

Artiodattilo della famiglia dei Tilopodi; (Lama vicugna).

VIPERA ASPIDE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Vipera aspis).

VIPERA DEL GABON

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Bitis gabonica).

VIPERA DELLA MORTE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Acanthophis antarcticus).

VIPERA DI ORSINI

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Vipera ursinii).

VIPERA DI RUSSEL

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Vipera russelli).

VIPERA SOFFFIANTE

Rettile dell'ordine degli Ofidi; (Bitis arientas).

VISCACCIA

Roditore della famiglia dei Chinchillidi; (Lagostomus maximus).

VISONE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Mustela vison).

VIVERRA CIVETTA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Viverra civetta).

VIVERRICOLA INDIANA

Carnivoro della famiglia dei Viverridi; (Viverricula indica).

VOLPE ARGENTATA

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Vulpes vulpes).

VOLPE CAMA

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Vulpes chama).

VOLPE CORSAC

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Alopex corsac).

VOLPE DEL BENGALA

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Vulpes bengalensis).

VOLPE GRIGIA

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Dusicyon gymnocercus).

VOLPE POLARE

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Alopex lagopus).

VOLPE ROSSA

Carnivoro della famiglia dei Canidi; (Vulpes vulpes). Notissima predatrice dei nostri boschi e delle nostre campagne; terrore leggendario dei pollai.

WALLABY AGILE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia agilis).

WALLABY A MEZZALUNA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Onychogalea lunulata).

WALLABY A STRISCE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Petrogale lateralis).

WALLABY BICOLORE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia bicolor).

WALLABY BRACHIOTTO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Petrogale brachyotis).

WALLABY CON LE BRIGLIE

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Onychogalea fraenata).

WALLABY DAI PIEDI GIALLI

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Petrogale xantopus).

WALLABY DAL COLLO ROSSO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia ruficollis).

WALLABY DALLA CODA NERA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia labiatus).

WALLABY DALLA CODA UNGHIUTA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Onychogalea unguifer).

WALLABY DAL MUSO GRAZIOSO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia elegans).

WALLABY DELLA REGINA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia reginae).

WALLABY DALLA CODA A PENNELLO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Petrogale penicillata).

WALLABY DI BERNARD

Marsupiale della famiglia dei macropodidi; (Macropus bernardus).

WALLABY DI IRMA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia irma).

WALLABY ISABELLA

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia isabellinus).

WALLABY ROSSASTRO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Macropus erubescens).

WALLABY ROSSO GRIGIO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia rufogriseus).

WALLABY STRIATO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Wallabia dorsalis).

WALLAROO ROBUSTO

Marsupiale della famiglia dei Macropodidi; (Macropus robustus).

WAPITI DEL CANADA'

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus elaphus canadensis).

WAPITI DELL'ALTAI

Ruminante della famiglia dei Cervidi; (Cervus elaphus sibiricus).

X - Y - Z

XERO ROSSO

Roditore della famiglia degli Sciuromorfi; (Xerus rutilis).

YACK O BUE GRUGNENTE

Ruminante della famiglia dei Bovidi; (Bos mutus).

YAGUARONDI

Carnivoro della famiglia dei Felidi; (Herpailurus yagouaroundi).

ZAGLOSSO DI BRUJIN

Mammifero monotremo; (Zaglossus bruijni).

ZAPO HUDSONIANO

Roditore della famiglia degli Zapodidi; (Zapus hudsonius).

ZEBRA DI CHAPMAN

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus quagga antiquorum).

ZEBRA DI GRANT

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus quagga bohemi).

ZEBRA DI MONTAGNA

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus zebra).

ZEBRA REALE O DI GREVY

Perissodattilo della famiglia degli Equidi; (Equus grevyi).

ZIBELLINO

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Martes zibellina).

ZORILLA COMUNE

Carnivoro della famiglia dei Mustelidi; (Ictonyx striatus).

 

-^

Meteo Sicilia

-^

-^

Rai Educational

Rai Scuola Italia

Rai Lemmi

Italia - Turismo

Italy - Italia

Rai Storia Italia

Cnt Rm Ingv Centro Nazionale Terremoti

Earth Quake Live - Terremoti

Ministero della Salute Italiano

Rai Scienze

Rai Cultura

Focus

YouTube

Documenti Slide

Documenti Yumpu

Ministero degli esteri italiano

La Farnesina - Viaggiare sicuri

U.S. Department of State

U. K. Govern

Protezione civile Governo Italia

Ministero dell'Ambiente della tutela del Territorio e del Mare

La Regione Sicilia

Euro Info Sicilia

Assessorato dello Sport

Assessorato della Famiglia

Il Carrefour Europeo Sicilia

Adnkronos

Ansa - Regioni

Commissione Europea

Informa Sicilia

Contributi Comunità Europea

La Comunità Europea

Informazioni Comunità Europea

Gazzetta Leggi in Europa

Fondo Sociale Europeo

Live Sicilia

La Sicilia

Il Giornale di Sicilia

La Gazzetta del Sud

La Repubblica

Quotidiano di Sicilia

Segnali dalle città invisibili

Messina News

La voce del Mondo rurale

Prospettive online

Palermo mania

Quotidiano Si24

Messina Ora Notizie

Messina Oggi

Messina Notizie

Il Cittadino di Messina It is better to have enough ideas for some of them to be wrong, than to be always right by having no ideas at all. Edward de Bono

Grandangolo Agrigento

Agrigento Notizie

Info Agrigento

Sicilia 24h

Agrigento Web

Agrigento Oggi

Catania Oggi

Sud Press

Catania Today

Il Fatto Nisseno

Giornale Nisseno

Blog Sicilia

Seguo News

Enna Notizie

Vivi Enna

Ragusa News

Ragusa 24

Quotidiano di Ragusa

Ragusa Oggi

Siracusa News

Siracusa Oggi

Siracusa Times

Trapani Ok

Trapani Oggi

Italia in Digitale Terrestre

T-vio Notizie in Tempo Reale

Trapani Tp24

Rumpiteste Wordpress Blog

Tse Tele Scout Europa Tv

Antenna Sicilia

Telecolor

Tele Video Agrigento

Tele Acras

Agrigento Tv

Sicilia Tv Favara

Tele Radio Sciacca

Enna Tv

Rei Tv Acireale

Rtp Tv Messina

Onda Tv Messina

Tele Iblea

Tele Iblea

Video Mediterraneo

Sicilia Uno

Alpa Uno

Telesud3 TP

Action 101 Radio

Radio Mia

Dabliu Radio

Radio In 102

Radio Margherita

Prima Radio Net

Rgs Gds

Reporter Neomedia Radio

Radio Time

Radio Alcamo Centrale

Radio Amica

Gruppo Radio Amore

Radio Amore Net

Radio Amore Italia

Antenna Uno Radio

Radio Antenna Iblea

CL 1 Radio

Radio Video City

Radio Gruppo Fantastica Cuore

Etna Radio

Radio Dimensione Musica

Doc Radio

Radio Empire

Radio Rebs Online

Radio Rete 94

Radio Flash Fm

Radio Fm Classic

Radio Fm Italia

Radio Gela Express

Radio Gemini

Radio In Agrigento

Radio Luce Net

Radio Messina International

Radio Messina Sud

Radio Milazzo

Radio Etna Espresso

Radio Palermo Centrale

Radio Panorama

Radio Planet Music Net

Radio Rcv

Radio Acicastello Online

Radio Sicilia Express

Radio Smile

Radio Splash

Radio Street

Radio Studio 105

Radio Studio 7

Radio Studio 90 Italia

Radio Studio Centrale

La Sicilia Web

Tele Monte Kronio

Radio Torre Macauda

Radio Touring

Radio Rtm

Radio Universal Fm

Radio Vela

Radio Zammu

Meteo Sat Europe-It

-^

in trapaninfo.it disclaim Richiesta inserimento eMail@webmaster -^up^

Trapaninfo.it statistics
Web Trapanese eXTReMe Tracker
Web Trapanese free counters

gbm w3c

Ai sensi dell'art. 5 della legge 22 aprile 1941 n. 633 sulla protezione del diritto d'autore, i testi degli atti ufficiali dello Stato e delle amministrazioni pubbliche, italiane o straniere, non sono coperti da diritti d'autore. Il copyright, ove indicato, si riferisce all'elaborazione e alla forma di presentazione dei testi stessi. L'inserimento di dati personali, commerciali, collegamenti (link) a domini o pagine web personali, nel contesto delle Yellow Pages Trapaninfo.it (TpsGuide), deve essere liberamente richiesto dai rispettivi proprietari. In questa pagina, oltre ai link autorizzati, vengono inseriti solo gli indirizzi dei siti, recensiti dal WebMaster, dei quali i proprietari non hanno richiesto l'inserimento in trapaninfo.it. Il WebMaster, in osservanza delle leggi inerenti i diritti d'autore e le norme che regolano la proprietà industriale ed intellettuale, non effettua collegamenti in surface deep o frame link ai siti recensiti, senza la dovuta autorizzazione. Il webmaster, proprietario e gestore dello spazio web nel quale viene mostrata questa URL, non è responsabile dei siti collegati in questa pagina. Le immagini, le foto e i logos mostrati appartengono ai legittimi proprietari. La legge sulla privacy, la legge sui diritti d'autore, le regole del Galateo della Rete (Netiquette), le norme a protezione della proprietà industriale ed intellettuale, limitano il contenuto delle Yellow Pages Trapaninfo.it Portale Provider Web Brochure e Silloge del web inerente Trapani e la sua provincia, ai soli dati di utenti che ne hanno liberamente richiesto l'inserimento. Chiunque, vanti diritti o rileva che le anzidette regole siano state violate, può contattare il WebMaster. Note legali trapaninfo.it contiene collegamenti a siti controllati da soggetti diversi i siti ai quali ci si può collegare non sono sotto il controllo di trapaninfo.it che non è responsabile dei loro contenuti. trapaninfo.it

-^