Tweet


GLORIOUS REVOLUTION
(1688-1689). Trasformazione del regime inglese da monarchia assoluta a monarchia costituzionale. Fu provocata dall'avversione per il tentativo di restaurazione cattolica attuato da Giacomo II Stuart, che colpiva più di un interesse costituito dell'aristocrazia terriera (rappresentata in politica dai tory) e della grande borghesia urbana (whig), già insofferenti per l'autoritarismo dispotico della dinastia scozzese. Alla nascita dell'erede al trono, destinato a essere allevato nella fede cattolica, i due schieramenti si accordarono per chiedere al protestante statolder d'Olanda Guglielmo III d'Orange, genero del re per averne sposato la figlia Maria, di cingere la corona, costringendo Giacomo II alla fuga in Francia. Con la Dichiarazione dei diritti (Bill of Rights, 1689) Guglielmo riconobbe i diritti del parlamento e la libertà di parola. Repressa nel sangue la resistenza giacobita dei cattolici irlandesi (1690), si instaurò un regime di tacita separazione dei poteri tra re (esecutivo) e parlamento (legislativo con controllo sui ministri). L'unione personale tra Paesi bassi e Inghilterra, da un secolo rivali sui mari, favorì la creazione di una potenza navale insuperabile.
eXTReMe Tracker