Tweet


ELETTORI IMPERIALI, PRINCIPI
Principi del Sacro romano impero che, riuniti nel primo collegio della dieta imperiale, esercitarono il diritto di eleggere l'imperatore dal XIII secolo al 1806. In origine vi erano sei elettori, di cui tre laici (il conte palatino del Reno, il duca di Sassonia e il margravio del Brandeburgo) e tre ecclesiastici (gli arcivescovi di Treviri, Magonza e Colonia). Nel 1257 si aggiunse il re di Boemia. Composizione, organizzazione e privilegi del collegio elettorale furono fissati dalla Bolla d'oro del 1356. Nel 1623 l'elettore palatino fu sostituito dal duca di Baviera. Nel 1654 fu restituita la dignità elettorale al Palatinato, portando a otto gli elettori. Nel 1692 essi divennero nove, per l'aggiunta del Braunschweig-Lüneburg. Nel 1777 ritornarono otto con l'unione tra Baviera e Palatinato. Nel 1803 il collegio fu portato a dieci membri, in quanto Magonza fu sostituito da Regensburg, furono eliminate Colonia e Treviri e creati quattro nuovi membri: il duca del Württemberg, il margravio del Baden, il langravio dell'Assia-Kassel e l'arcivescovo di Salisburgo (dal 1805 quello di Würzburg). Il collegio elettorale fu sciolto nel 1806.
eXTReMe Tracker