Tweet


ERASMO DA ROTTERDAM
(Geert Geertsz, Rotterdam 1466 o 1469 - Basilea 1536). Umanista olandese. Agostiniano, fu ordinato prete nel 1492 e divenne segretario del vescovo di Cambrai. Cominciò allora la sua vita di viaggi per l'Europa; dal 1506 al 1509 visse in Italia dove la diffusione degli Adagia (1589), la laurea in teologia a Torino, l'attività editoriale a Venezia, il lavoro umanistico, in collaborazione con altri grandi letterati gli procurarono grande fama. Al suo ritorno in Olanda scrisse l'opera più celebre, l'Elogio della pazzia (1509), sferzante satira della presunzione teologica e scolastica, dell'immoralità del clero e della curia. Insegnò poi teologia a Cambridge dove visse dal 1514. Famosissime furono le edizioni del Nuovo Testamento (1516) e dei Padri della Chiesa (1516-1532). Di fronte alla Riforma fu esitante, restando cattolico per il ripudio di una rivolta estremistica che minacciava di travolgere i valori universali di concordia, di civiltà, di humanitas, valori che in Erasmo trovarono coronamento nell'ideale umanistico di tolleranza.
eXTReMe Tracker