Tweet


ENRICO IV DI BORBONE
(Pau 1553 - Parigi 1610). Re di Navarra (1572-1610) e re di Francia (1589-1610). Figlio di Antonio di Borbone, fu educato dalla madre Giovanna d'Albret alla fede calvinista e nel 1569 divenne capo indiscusso del partito ugonotto in lotta contro il potente partito cattolico dei Guisa. Alla morte della madre (1572), ereditò il trono di Navarra e contemporaneamente sposò la sorella del re Carlo IX, Margherita di Valois. Dopo la morte di Carlo IX (1574) e di suo fratello Francesco (1584), divenne presunto erede al trono di Francia, ma, per ottenerlo, dovette combattere contro Enrico Guisa ed Enrico III la guerra dei tre Enrichi e tenere a bada la Spagna di Filippo II venuta in aiuto alla Lega cattolica. Enrico III, dopo essere stato colpito a morte in un agguato, lo riconobbe suo successore, così che, sconfitta la Lega cattolica a Ivry (1590), il 25 luglio 1593 poté entrare trionfante nella capitale dopo essersi convertito pubblicamente al cattolicesimo. Nel 1598 firmò la pace di Vervins con la Spagna e promulgò l'editto di Nantes con cui proclamava il cattolicesimo religione ufficiale, ma assicurava la libertà di culto ai protestanti. Aiutato dal duca di Sully, riordinò le finanze dello stato, rafforzò il potere regio e assicurò alla Francia un relativo periodo di pace. Morì assassinato da un fanatico cattolico.
eXTReMe Tracker