Tweet


EIGENKIRCHE
(Chiesa privata). Istituzione religiosa sottoposta al diritto di proprietà o meglio di signoria privata diffusasi dall'alto Medioevo. Tale diritto era esercitato sulla messa a frutto della Chiesa e sul suo patrimonio di modo che essa fosse sottoposta alle normali forme del diritto privato e potesse essere liberamente ceduta, affittata o donata; anche gli officianti della Chiesa dipendevano economicamente e giuridicamente dal proprietario. Fra di essi si trovavano sia laici, soprattutto nobili e signori, sia chierici, che vescovati e monasteri. I rapporti tra le Chiese private e le regolari gerarchie ecclesiastiche variarono molto a seconda dei tempi e dei luoghi. La Eigenkirche fu assai diffusa tra i franchi anche in età carolingia, quando fu riconosciuta dalla legislazione centrale, ma fu assai presente anche nella Spagna visigotica, nell'Italia longobarda e in Inghilterra. Essa fu combattuta a partire dall'età della riforma gregoriana per quanto riguardava la proprietà da parte dei laici o la vendita dietro esborso di denaro (simonia), mentre le Chiese private in possesso di vescovati e monasteri sopravvissero. La lunga lotta contro le Chiese private possedute da laici si risolse solo nel corso del XII secolo con la nascita del patronato che sostituì la piena proprietà.
eXTReMe Tracker