Tweet


DUE SICILIE, REGNO DELLE
Sorto nel 1442 per volere di Alfonso d'Aragona dall'unione della Sicilia e del regno di Napoli, fu nuovamente separato alla sua morte (1458) col ristabilimento dell'autonomia dei due regni. Comprendente la Sicilia, la Calabria, la Basilicata, la Campania, la Puglia, il Molise e l'Abruzzo, all'indomani del congresso di Vienna (1815) fu nuovamente riunito e con la legge del 22 dicembre 1816 Ferdinando IV di Borbone si proclamò primo re delle Due Sicilie. Contrastati dall'autonomismo siciliano e in un primo momento dalla Chiesa, che dopo la sconfitta dei francesi era interessata a un protettorato sul regno di Napoli, i Borbone mantennero la corona fino al 1860. Il regno cessò di esistere quando, dopo la spedizione dei Mille e il plebiscito del 21 ottobre 1860, fu unito al regno di Sardegna.
eXTReMe Tracker