INFORMATICA - LA PROGRAMMAZIONE: INTERFACCIA UTENTE

L'INTERFACCIA PROGRAMMA-UTENTE

Con il termine "interfaccia programma-utente", si intende il modo in cui vengono gestite le comunicazioni tra programma e utente.
Anche in programmi molto semplici, poche modifiche alle istruzioni di output (come mandare l'output alla stampante invece che al video, o inserire o meno un ritorno a capo in un certo punto) producono effetti molto diversi. Bisogna quindi prestare molta attenzione a questi particolari perché il programma risulti semplice e gradevole da usare.

ESEMPIO 18
Questo programma vuole dimostrare come cambi l'aspetto dell'esecuzione del programma dell'esempio 13 se i dati inseriti di volta in volta non vengono stampati a video ma alla stampante, pur non portando altre modifiche all'algoritmo.

Flow chart Esempio 18 (prima parte)

Flow chart Esempio 18 (seconda parte)


Pseudocodifica (vedi Figura)

1 inizio
2 emissione richiesta dato
3 lettura DATO
4 mentre DATO > "."
5 emissione DATO in stampa
6 emissione richiesta dato
7 lettura DATO
8 fine mentre
9 fine


+--------------------------------------------------------------+
¦ Esempi di esecuzione                                           ¦
¦                                                                ¦
¦ L'esecuzione a video:                                          ¦
¦                                                                ¦
¦ Inserire il dato                                               ¦
¦ ? c                                                            ¦
¦ Inserire il dato                                               ¦
¦ ? i                                                            ¦
¦ Inserire il dato                                               ¦
¦ ? a                                                            ¦
¦ Inserire il dato                                               ¦
¦ ? o                                                            ¦
¦ Inserire il dato                                               ¦
¦ ? .                                                            ¦
¦                                                                ¦
¦ produce in stampa:                                             ¦
¦                                                                ¦
¦ I dati inseriti sono                                           ¦
¦ ciao                                                           ¦
+----------------------------------------------------------------+

ESEMPIO 19

Questo programma vuole dimostrare come cambi ancora l'aspetto dell'esecuzione del programma dell'esempio 13 se si elimina il ritorno a capo dopo l'inserimento di ciascun dato, mantenendo l'output alla stampante come nell'esempio 18.

Flow chart Esempio 19


Pseudocodifica (vedi Figura)

1 inizio
2 emissione richiesta dati
3 lettura DATO
4 mentre DATO > "."
5 emissione DATO in stampa
6 lettura DATO
7 fine mentre
8 fine


+----------------------------------------------------------------+
¦ Esempi di esecuzione                                           ¦
¦                                                                ¦
¦ L'esecuzione a video diventa:                                  ¦
¦                                                                ¦
¦ Inserire un dato alla volta (sempre seguito da ENTER)          ¦
¦ ciao.                                                          ¦
+----------------------------------------------------------------+

Commenti

I dati risultano tutti accostati anche se dopo ciascun dato bisogna sempre dare la conferma con il tasto ENTER.
Eliminare un ritorno a capo dopo l'inserimento di ciascun dato può rendere il programma più gradevole (ma in altri casi potrebbe invece far ottenere qualcosa di incomprensibile).

LA DEFINIZIONE DELL'ASPETTO DEL VIDEO E DELLE STAMPE

La gestione delle comunicazioni tra utente e programma a video con alcuni linguaggi avviene con il metodo delle videate.
Una videata è un insieme di dati che compare sul video e che viene gestito con una sola operazione complessiva di emissione o di lettura.
Una videata è composta da vari campi costanti o variabili; i campi costanti contengono dei messaggi che verranno scritti sul video, mentre i campi variabili permettono di gestire l'input/output dei dati; per ogni campo si deve precisare la posizione (attraverso il numero di riga e di colonna) e la lunghezza (cioè il numero di posizioni occupate); si possono inoltre precisare caratteristiche come la sottolineatura, il lampeggiamento, l'inversione di fondo ecc.
Un programma può usare più videate diverse; due videate sono diverse se contengono dati di tipo e disposizione differente (non se il contenuto dei campi variabili è diverso). Per facilitare la descrizione delle videate prima di passare alla codifica si possono usare dei moduli quadrettati, in cui ogni quadretto corrisponde ad una posizione sullo schermo.
Anche per la produzione dell'output alla stampante può essere disponibile un metodo simile.
In questo caso bisogna definire il formato dei diversi tipi di pagine, stabilendo la lunghezza comune delle pagine e il formato di ciascun tipo di pagina.
Chiudi

Outlet Offerte Sconti Promozioni Risparmiare sugli Acquisti di prodotti e Servizi in Internet

Gigacenter Store-Vente privee-Show room prive-La ruota della fortuna-Outlet Pił Style-Offerte Outlet Store-Sconti Outlet Offerte-Spartoo Shoes-Private Outlet-Saldi Privati-Sold Outlet-Offerte del GiornoBuoni sconto-Saldi Sconti-Offerte Viaggio-Acquisti + Guadagni

 

eXTReMe Tracker

Shiny Stat

free counters