eXTReMe Tracker
Tweet

Jablonski, Daniel Ernst.

Teologo protestante tedesco. Nipote di Comenio (V.), svolse la propria attività prima come predicatore di corte a Königsberg (1690), poi a Berlino (dal 1694), dove in seguito diventò membro del concilio concistoriale (1718) e del concilio ecclesiastico (1720). Tra i principali assertori dell'ideale ecumenico, intraprese lunghi negoziati miranti a conciliare luterani e calvinisti sulla base di un'accettazione comune della tradizione tedesca e del Libro di Preghiere inglese. Egli appoggiò con entusiasmo il progetto di fusione tra la Chiesa anglicana e quella prussiana, lanciato da Federico Guglielmo I. La situazione storica rese inattuabili i suoi progetti, tuttavia l'influenza di J. sulla vita ecclesiale prussiana fu a lungo determinante (Nassenhuben, Danzica 1660 - Berlino 1741).